Volente o nolente la tecnologia in arrivo è il 5G, il nuovo sistema che promette di far funzionare internet sugli smarthphone a velocità impressionante. La costruzione della nuova rete è anche un terreno di scontro geopolitico tra gli USA e la Cina (Huawei).

Da https://www.hwupgrade.it/ si apprende che il 5G è più veloce – rispetto alla rete normale – del 48%, percentuale destinata a migliorare quando prenderà piede in modo capillare e diffuso. “Tutto questo dovrebbe migliorare quando la rete 5G diverrà la quotidianità e gli operatori decideranno di lanciare i servizi “Standalone Access” garantendo dunque allo smartphone 5G di connettersi esclusivamente al segnale 5G abbassando le latenze e migliorando dunque il tutto.https://www.hwupgrade.it/news/telefonia/5g-e-davvero-piu-veloce-la-nuova-rete-ecco-i-primi-risultati-sul-campo_83035.html

Come è stato recepito? C’è chi afferma che il 5G è una stronzata, altri parlano di marketing capace di far sognare, altri parlano delle radiazioni che emettono (con l’aumentare della frequenza aumenta si la quantità di dati ma anche l’interferenza del segnale e diminuisce la sua portata, quindi servono più ripetitori vicini tra loro), altri pensano già al 6G.

Le reti 5G necessitano di strutture più grandi, di molte nuove frequenze e più torri di trasmissione. Secondo https://www.theatlantic.com/technology/archive/2019/05/what-is-5g/588511/ il 5ge è una miglioria della rete 4G lte già esistente.

Tecnologia che richiede l’uso di nuove frequenze per garantire nuove e potenti bande per poter soddisfare “l’assenza di attesa” tra il momento in cui viene fatta una richiesta e il momento in cui si riceve una risposta, la cosiddetta bassa latenza. La latenza è il ritardo della trasmissione, l’intervallo di tempo tra il momento in cui arriva un input alla rete e quello in cui è disponibile il suo output. Il 5G porterebbe la latenza a ridursi ad un solo millisecondo. I campi di applicazione sono sterminati in molti settori: servizi di emergenza, guida autonoma, videogiochi, applicazioni mediche, smart city, monitoraggio e migliore controllo ovunque.

Le tecnologie di comunicazione wireless come la rete 5G non solo aumenteranno di 1000 volte il traffico Internet nel prossimo decennio, ma offriranno anche le tecnologie sottostanti a intere industrie per supportare le tecnologie di “Internet Of Things”. Rispetto alle attuali tecniche di comunicazione mobile, il 5G ha applicazioni più varie e la progettazione del sistema corrispondente offrirà nuove frontiere, la emergente AI verrà combinata a 5G e nasceranno nuove tecnologie e nuove applicazioni.

Ma al 5G servono frequenze più alte e lunghezze d’onda più brevi, qua nasce il problema dei maggiori ostacoli nel mondo reale, gli operatori si sono accorti che hanno bisogno di una rete molto più fitta per ottenere una buona copertura. Sarà un investimento colossale.

APPROFONDIMENTI

https://www.researchgate.net/publication/329495369_Artificial_Intelligence_in_5G_Technology_A_Survey

https://www.hte.hu/documents/4176585/4584083/Kovacs_Benedek.pdf

https://www.itu.int/dms_pub/itu-t/opb/proc/T-PROC-KALEI-2018-PDF-E.pdf

http://www.netsciwis.com/ai-for-wireless

https://www.startmag.it/innovazione/perche-il-5g-sara-rivoluzionario-lanalisi-di-pileri-ex-telecom-per-ispi/