Articolo originariamente pubblicato su Exit Economics

Abbiamo un vice Primo Ministro e capo partito che in meno di un anno ha:

1) Ridotto gli sbarchi di oltre il 90%
2) Aumentato le espulsioni
3) Ottenuto l’estradazione in Italia un terrorista pluriomicida (Cesare Battisti) dopo trentacinque anni di insuccessi dei governi precedenti. E’notizia di oggi che Battisti ha ammesso quattro omicidi.
4) Lavorato per smantellare la Legge Fornero che si era portata dietro l’orribile e indegna (per un paese che si vuol dire civile) quota degli esodati, cioé cittadini italiani che erano fuori dal mercato del lavoro e dalla pensione.
5) Lavorato per la Flat Tax e per la semplificazione fiscale
6) Lavorato per la Legge sulla Legittima Difesa

In tutto ció, macina successi elettorali e viene studiato all’estero.
In tutto ció, ha contro, in ordine di importanza:

1) Magistratura
2) Giornali (Repubblica, La Stampa, Sole 24ore in primis)
3) Talk show e telegiornali
4) Think Tank di Sinistra
5) Commissione Europea ed Europarlamento (vedi trattemento riservato a Conte)
6) Centri Sociali

Dice quello che pensa e fa quello che dice. Quindi, per definizione della sinistra, é un rozzo sempliciotto affabulatore della pubblica piazza con derive fasciste.

Bene, io non sono ne mai saró fascista e penso che é grazie a uomini come Salvini, che agiscono canalizzando verso la politica di governo il malumore del Paese che produce, che non abbiamo gilet gialli o auto incendiate da immigrati di nuova o vecchia generazione come in Francia e Svezia. O movimenti neofascisti che si ispirano al secolo scorso, come in Germania.

Ha utilizzato il governo attuale, a maggioranza M5S, come “fionda gravitazionale” per far passare la visione leghista del Sistema Paese, un paese ostaggio della Magistratura e degli Avvocati che NON vogliono un sistema giuridico efficiente e al passo coi tempi altrimenti perdono potere e denaro.
Un Paese che ha bisogno estremo di infrastrutture strategiche e di manutenere quelle esistenti.
Un Paese che ha necessaitá di meno vincoli europei per il proprio sviluppo.
Un Paese che ha necessitá di cambiare i fondamenti dell’istruzione, visto che la Scuola é completamente distaccata dal mondo moderno e gli studenti, anziché adoperarsi per avere piú pc per studiare, e corsi di computer, di intelligenza artificiale e di nuovi materiali, perdono tempo a manifestare per accoglienza quando, usciti da scuola e universitá, non hanno uno straccio di lavoro e devono emigrare. E se fanno figli, li fanno a quarant’anni.

Un Ministro che ha fatto il nome di Soros in Parlamento, nero su bianco.
Un Ministro che ha detto chiaro in faccia alla Commissione Europea che preferisce italiani che facciano figli, che lavora perché possano permetterseli, anziché importare nuovi schiavi senza istruzione e con culture tribali dall’Africa che NON possono integrarsi in pochi anni.

A livello internazionale, promuove le alleanze trasversali con partiti di centro-destra, a forte vocazione nazionalista, che i think tank di sinistra con schifo chiamano fascistoidi e ultra-destra.

Ho giá scritto su come é nato Salvini. Quel post fu ripreso da Claudio Borghi Aquilini e Alberto Bagnai. I blog e i pensatori pragmatici e originali gli hanno fornito la base culturale; la Lega la base politica; la rabbia dei cittadini l’humus da cui attingere per cambiare il paese. Il M5S é un compagno di viaggio scomodo ma necessario, in questa fase. Le alternative sono peggiori, almeno finché il governo produce leggi. Se si blocca, allora giocoforza si andrá alle urne.

Questo mio post é per esprimere il mio totale sostegno a quest’uomo che ha dimostrato un coraggio da leone e una strategia politica fuori dal comune: nei fatti, non nelle chiacchiere.

PS: per quelli che mi criticano non per le idee ma per gli accenti, sappiate che ho tastiera inglese. Quindi circostanziate le osservazioni mirando alla sostanza, non alla forma.

Lorenzo Marchetti