Stavo cercando di capire cosa sta succedendo in Italia, e come mai alcune persone continuno a comportarsi in un modo abbastanza illogico, e mi è venuta in mente una cosa.

Il riferimento è il Culto del Cargo (cargo cult) fenomeno curioso accaduto più che altro dopo la seconda guerra mondiale , in alcune sperdute isole del Pacifico.

In queste isole vivevano popolazioni semplici e isolate, la cui vita venne sconvolta dall’arrivo di americani e giapponesi, con i loro eserciti, le loro navi e, soprattutto , gli aerei, che dispensavano tantissimi prodotti , molti dei quali per loro sconosciuti e apparentemente infiniti.

Finita la guerra, gli “stranieri” sono spariti , e questi popoli si sono trovati straniati e senza riferimenti.

Alcuni di loro, piuttosto intraprendenti diecisero che le merci venivano portare dagli dei , e che le manovre effettuate dagli stranieri non erano altro che preghiere.

E li cominciò quella che per noi è una follia,vennero costruiti torri di controllo e aerei finti , alcuni indigeni si misero cuffie finte in testa e cercarono di pregare imitando le movenze fatte dagli stranieri, in attesa di aerei mitologici carichi di mercanzia, che non arrivarono mai.

Sembra una fantasia, ma è accaduto realmente.

Inoltre il fenomeno ancora non è sparito del tutto , nell’isola di Vanatu, sopravvive l’ultimo “Cargo Cult”, quello di John Frum, che riapparirà con il suo favoloso aereo per portare i seguaci in paradiso…..
Ok, c’è anche il culto del Principe Filippo.
Isola di mattacchioni , questa Vanatu.

 

Silvio Banana non si è mai fatto vedere a Vanatu, peccato, il culto che ne sarebbe scaturito avrebbe avuto delle caratteristiche abbastanza peculiari. E anche Renzi credo avrebbe avuto, e ha ancora delle ottime possibilità in tal senso.
E adesso arriviamo in Italia.
Ricordate il PDL, il partito che, bene o male aveva condizionato la politica italiana negli ultimi decenni?
Dopo varie vicissitudini, quali nipoti di leader egiziani, condanne e tanti rimescolamenti, ha subito un vertiginoso tracollo nelle ultime elezioni, ma il suo padre-padrone ,il banana barzotta, non molla e si sta trasformando da vivo nell’effigie di se stesso.
La sua “rinascita” e “ridiscesa in campo” a  80  anni suonati possono essere visti come delirio o l’ultimo guizzo di un personaggio singolare, e ci sta.
Ma la forma del “culto” sopravvive soprattutto nel suo entourage di donne e ragazze belloccie ed ex belloccie , e l’armata brancaleone dei suoi sottocoda, uno più patetico dell’altro nel ripararsi sotto l’ala dell’arzillo vecchietto.
Come se potesse vivere per sempre e per loro politicamente ci fosse un domani.
 Costoro nelle movenze e negli atteggiamenti sono pronti a venerare il “ritorno” del PDL , il partito egemone e potente , che spartiva soldi e posti di potere come fossero caramelle.
E questo vale anche per gli elettori, altrimenti non si spiega perché questa gente si ostini a “puntare” sul PDl, non possono essere tutti casi di demenza senile.

Però cari elettori, devo ricordarvi che c’è una crisi economica mai vista prima, il mondo sta cambiando e gli elettori stanno morendo di morte naturale…

Però, un filo di tristezza mi pervade, morto il vecchio, via il fastidio, come direbbe Schopenhauer :

Ma in fondo i suoi successori sul trono italico sono stati decisamente peggio di lui, e mai più capiterà un culto della personalità del genere.

By Nuke.