L’Ufficio del Malvagio dopo una breve parentesi, ha chiuso nuovamente i battenti, ma siamo ora sicuri che appena l’interesse lo ridesterà riaprirà i battenti. Di lui, a questo giro, ho condiviso qualche analisi e qualcuna no. Ma fin qua nulla di male: per me Uriel rimarrà sempre Uriel (il geniale Quentin Tarantino della blogosfera). Alla sua riapertura una folla scalpitante lo aspettava: chi per seguirlo e chi per cazziarlo. Del resto è impossibile rimanere indifferenti a un simile personaggio.

 

 

E sempre in questo periodo ci ha abbandonato Paolo Rossi Barnard, anche lui simile a Uriel: chi lo osanna e chi lo detesta. Anche lui chiude il blog, ma a causa del fatto che per lui lottare ormai non ha più senso, pensa che siamo un popolo che si fa investire dagli eventi, una Nazione priva di sano patriottismo, dove chi guida la politica è solo attratto da un interesse economico personale (http://www.mainfatti.it/Paolo-Barnard/Paolo-Barnard-chiude-il-blog-Stavolta-e-stato-assimilato-dai-Borg_0264395033.htm). Vogliamo dargli torto?

Anoressia intellettuale

Tutti in fregola a parlare già di Terza Repubblica? Io invece voglio aspettare i risultati e analizzarli tra qualche anno con calma. Questa è e rimane una Nazione in piena crisi economica, piena di debiti e di disoccupati, culturalmente obsoleta e non destinata a migliorare perché i giovani e i cervelli sono in fuga.

E non saranno di certo le nuove risorse a modernizzarci.

Chi governerà dovrà decidere come sistemare il pregresso, c’è poco da discutere. E questa stessa discussione e’ obsoleta, perché quando ci riuniremo per decidere come evitare la bancarotta non avremo il tempo di parlare di come ci piacerà essere o diventare in futuro.

In Italia c’è una vera e propria morte: economica, intellettuale, culturale, civile, del senso nazionale.

Lavoro, mangio, ho un cazzo di interesse. Quindi sono figo/a!

No italiano/a non sei figo/figa, vivi in una Nazione circondata da milioni di persone fottute nell’anima, cittadini che ammazzerebbero per avere un di reddito di cittadinanza (o cose similari), sei pieno/a di debiti e prestiti e nel frattempo rimani a vivere in uno Stato che ha indebitato le tue future generazioni.

Equazione del popolo italiano:

Lavoro+Casa+Divertimento+Infotainment

Casa+Divertimento+Infotainment

Scuola+Divertimento+Social Media

Lavoro+Casa+Informazione+Interesse

chi vince il campionato italiano ha Lavoro+Casa+Informazione+Interessi+Sesso&Sport (Elon Musk però ti batte).

Siamo e rimaniamo polli da batteria e in questo caso Uriel e Barnard hanno ragione.

E “Bacio le Mani” (in modo ovviamente ironico e totalmente mi dissocio dal saluto mafioso) a Berlusconi che grazie ai programmi di Mediaset tiene ipnotizzata metà Italia tra gossip, falsi problemi, falsa civiltà, Barbie e Ken, trash senza fine, tallonato in questo dalla RAI.

Sempre più rare le persone con forti stimoli intellettuali, ecco perché parlo di anoressia intellettuale, una Nazione fottuta ha pochi stimoli.

Sempre leggo commenti dove tutti si atteggiano a intelligenti, spesso con somma arroganza, il 98% dei commenti che leggo in giro per il web sono asfittici, prevedibili, vuoti di idee e contenuti, frasi di altri ripetute a vanvera; infatti leggo ma non rispondo e non partecipo alle discussioni perché a volte conversare è uno spreco di tempo-risorse-energie (e queste vanno fortemente contingentate), chi passerebbe ore a discettare con scimmie urlatrici?

Ecco che i politici de noartri hanno lo stesso problema: parlano e parlano ma con la testa e le tasche vuote: infatti non vanno da nessuna parte, presto guarderanno le Vostre tasche e non di certo i Vostri commenti.

Alessia C.F. http://liberticida.altervista.org/