Non è il titolo della settima stagione del “Trono di Spade”, ma piuttosto l’inizio della “campagna invernale d’Italia” ovvero quella stagione durante la quale il “lato osuro della luna”, ovvero la parte delle congreghe massoniche ultra-liberiste e senza scrupoli, metterà in campo tutto il suo arsenale, nell’immane tentativo di piegare la schiena che questa italia, da qualche mese a questa parte si è “messa in testa di rialzare”.

Ieri c’è stato l’incontro tra i Ministri dell’economia dell’euro(nazi)-zona e il Ministro Tria, per esaminare la nota al DEF che l’italia si appresta a varare. Un DEF davvero diverso dal solito. Poco incline a continuare una politica di austerità (fin qui promossa da governi-fantoccio della UE), tenuto conto degli zero risultati che ha ottenuto, ma improntato invece ad un inversione di paradigna e di pensiero. Finora abbiamo ridotto ogni spesa a favore della popolazione e del paese e non abbiamo risolto niente. Anzi, la situazione è peggiorata e il debito pubblico è salito. Proviamo per una volta ad aumentare la spesa per gli investimenti, mirando ad incrementare il PIL e vediamo se la percentuale di deficit diminuisce. In sintesi è questo il nuovo DEF.

Ma al “signore” in foto….si quello circondato dalle guardie del corpo che addirittura sono costrette a portarlo per mano, in quanto è talmente ubricaco da non reggersi neanche in piedi (ufficialmente aveva un malore…..), la cosa non piace. Ascoltiamolo:

“L’Italia si sta allontanando dagli obiettivi di budget su cui avevano trovato un accordo a livello comunitario. Non vorrei che, dopo essere stati in grado di fronteggiare la crisi della Grecia, finissimo per piombare nella stessa crisi con l’Italia. Una crisi di questo tipo ci è bastata”. “Se dessimo all’Italia altra flessibilità, sarebbe la fine dell’euro. Per questo dobbiamo essere molto rigidi”…..

Gli fa eco un suo “sodale di bevute”, Pierre Moscovici: “la posizione della Commissione Europea è quella di tentare di convincere le autorità italiane di ritornare verso l’obiettivo di medio termine, che è la regola di finanza pubblica che bisogna seguire”….

E non poteva mancare il “terzo” degli “amici alcolisti del sabato sera”, quello che ogni tanto viene estrato a sorte per “guidare la macchina” e quindi obbligato a restare sobrio….ma non questa volta, Valdis Dombrovskis: “a una prima vista i piani di bilancio italiani non sembrano compatibili con le regole del Patto”…..

Quindi per la “pattuglia della alcolisti anonimi belga”, l’Italia pur non avendo assolutamente abbassato il debito pubblico pubblico durante i “mirabolanti” anni di governo del “duo scendi-letto” preferito da Bruxelles (Renzie-Gentiloni mazzanti Vien-dalmare), e nonostane si siano invece infranti rekord su rekord di percentuale al rialzo dello stesso, improvvisamente nelle menti scosse e devastate dall’alcool di questi “eurocrati” non eletti da nessuno, assomiglia alla Grecia e quindi desta “preoccupazione” ed evoca passati “momenti di tensione”…

Ovviamente quando Renzie otteneva margini di spesa in deficit per elargire mance elettorali tese a fargli stravincere le elezioni europee 2014, e a fargli portare una nutrita truppa di eurodeputati direttamente nelle file dei socialisti europei, allora andava tutto bene…Ora che il Pd conta al massimo gli elettori presenti in piazza del Popolo a Roma l’altro ieri (ovvero circa 10.000 nella più rosea delle previsioni), e che invece al governo dell’italia ci sono 2 formazioni politiche che, caso unico nella storia, rappresentano un consenso popolare di larghissima maggioranza, bisogna fare di tutto per intralciarne il lavoro, a cominciare proprio dalla finanziaria. ovvero quello strumento che può pernettere al governo di spendere i suoi soldi per il suo paese….alla faccia di quello che ne pensa un alcolizzato conclamato e anche un pò rincoglionito, che non riesce neanche a rimanere sobrio agli appuntamenti istituzionali.

E fin qui ci sono riusciti….Lo spread è immediatamente risalito, dopo essere calato il giorno della riunione, tanto da far registrare il risultato di piazza affari il migliore d’europa. A dichiarazoni degli “ubriachi all’ultimo stadio” europei avvenute invece, la borsa chiude in rosso e lo spread risale. Ricordiamocene tutti, il giorno delle prossime europee, e mandiamo una volta per tutte in comunità a disintossicarsi, questi personaggi indegni di rappresentare una istituzione europea e inadatti a pronunciare ingerenze su un paese Sovrano.

La situazione è stata sintetizzata in maniera eccellente dalle parole di Di Maio: “Giocano a fare terrorismo sui mercati. Stamattina a qualcuno non andava bene che lo spread non si fosse impennato. Moscovici, che non è italiano, si è svegliato e ha pensato bene di fare una dichiarazione contro l’Italia, contro il Def italiano e creare tensione sui mercati. Da domani continueremo a spiegare che il 2,4 per cento non è una misura molto lontana da quella che facevano altri. Solo che se lo fanno la Lega e il M5s non va bene”

L’obiettivo è chiaro: mai come ora c’è stata una concreta possibilità che queste “merdine” possano perdere la poltrona. Mai come ora c’è stata la possibilità che alle prossime elezioni europee finisca il “duopolio del cappio al collo” dei più deboli ,messo in scena da popolari e socialisti (finti). Mai come ora c’è la concreta possibilità, che questa UE e questa moneta unica possano essere rimessi in discussione e modificati.

“Loro” lo sanno…..e faranno di tutto per impedirlo. Ma il “loro” problema è che adesso lo sappiamo anche noi….e agiremo di conseguenza”

MAI, ABBASSARE LA GUARDIA!!!