• Cosa ha promesso Salvini nel suo ultimo viaggio negli Stati Uniti?
  • Ha rinnovato la vecchia alleanza atlantica?
  • Verrà annullato il MoU BRI con la Cina?
  • Avranno detto a Salvini che hanno hackerato anche la rete elettrica italiana e che se non facciamo “i bravi” ci lasciano al buio pure noi?

Credo che l’Italia continuerà a commerciare con la Cina, ma si andrà verso una revisione del Memorandum of Understanding BRI. A presto forse vedremo la politica italiana che (come colonia americana e pieni di basi americane) torna a privilegiare i rapporti con gli Stati Uniti, nella speranza che questo almeno possa portare una significativa stabilità sui mercati. Ma la Nota Espressione Geografica non tornerà per molto tempo ad essere un Paese mediatore, da troppo tempo abbiamo perso la grande posizione strategica, da troppo tempo NON abbiamo più statisti di spessore.

Non creerà nessun problema una Lega che ritorna ad essere filo-americana e non dovrebbero nascere problemi con il M5S, spesso criticati in passato di essere stati creati a tavolino proprio negli USA. Quindi potrebbe emergere un Governo più stabile anche in caso di voto anticipato, dove possono cambiare le percentuali tra Lega e M5S. Per assurdo potrebbero migliorare le relazioni tra i due partiti.


https://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2019-06-06/europa-italia-vai-e-vieni-strana-coppia-bannon-dugin-141214.shtml

Dopo la visita di Trump in UK è lecito supporre che si possa creare uno strano asse USA-UK-Italy che potrebbe dare molto fastidio all’asse franco tedesco. Questo potrebbe anche sfociare nella “mai conseguita” Brexit che in molti danno per irrealizzabile.

Del resto ad una Italia inetta in politica estera serve avere un protettore. A maggior ragione in una UE post votazione che NON ha apportato all’Italia nessuna alleanza strategica o di sostegno, dove esistono profonde spaccature e disgregazione sociale.

Ovviamente la Cina non interromperà la sua politica aggressiva di sfondamento in UE, a questo punto è ipotizzabile una profonda frattura europea che cambierà gli equilibri UE.

Sarebbe pura follia – a questo livello di giochi – creare il gruppo formato da CINA-Francia-Germania-Italia, questo scatenerebbe negli USA un odio e un risentimento inarrestabile. L’Italia deve scegliere il male minore, deve inghiottire le amare scelte politiche del passato che l’hanno portata ad essere incapace di salvaguardare gli interessi nazionali e di salvare quel poco che le rimane. Alessia C. F. di Liberticida e OraZero