Ciao amici di Orazero, avete visto com’è seria la politica italiana? Siamo tornati al punto di partenza!

Ho sentito in Tv che Salvini vuole compattare nuovamente il centro destra, mentre il Pd cerca scissioni e nuove luci in termini di unità e forse strizza l’occhio al M5S. Ancora una volta i partiti hanno trovato la strada del paraculismo ideologico, dopo la beffa il danno.

Perché non abbiamo uomini seri in Parlamento? Soprattutto perché li lasciamo fare? Perché continuiamo a farci del male illudendoci, pur sapendo che il destino è nefasto? Vogliamo iniziare a proteggere i nostri interessi licenziando questa partitocrazia che vuole rubare ancora una volta nelle nostre tasche?

Smettiamo di fantasticare sul futuro del paese, questi burattini hanno in comune il burattinaio, il dramma è che non si accorgono di essere diventati antiquati, continuando a rubare nelle nostre tasche gestendo la spesa pubblica in maniera negativa e vergognosa.

Quando la crisi economica arrivò i politici andavano a teatro, lasciando operai e lavoratori in braghe di tela. Vi ricordate?

Il teatro dei burattini:

I poveri cristi vedono chiudere e fallire le aziende, famiglie intere e lavoratori licenziati o messi in cassa integrazione a tempo determinato. La disoccupazione miete vittime, c’è sempre qualcuno che spara percentuali da buon ottimista nell’incertezza economica per dire che c’è stato un miglioramento. Progetti seri ad ogni legislatura e cambio di governo rimangono miraggi.

I politici (borghesi e massoni) sperperano il nostro denaro, paghiamo caro la loro incompetenza, e quando capiscono di non poter cambiare niente si affidano a crisi di governo pilotate.

Quante risate! No, non è uno sfogo sano, anzi c’è molta rabbia nel vedere queste scenette alla napoletana. Voglio però ricordare che Pulcinella ad ogni fine della storiella prendeva in mano il bastone e velocemente sulla testa dei cialtroni… dava una bella manica di botte! Voi mi capite, non è vero?

Se dobbiamo morire di noia per democrazie temporanee, togliamoci qualche sassolino dalla scarpa… disubbidiamo e spieghiamo il significato di popolo sovrano e rispetto del voto popolare. Se la politica preferisce guardare i propri interessi, voi che votate, volete continuare ad essere ingannati? Il prossimo teatrino non sarà un finale migliore o diverso, questo loro lo sanno, continueranno a ripetere le stesse scene per evitare di prendere seriamente a cuore il bene del Paese.

Dopo le vacanze, se avete tempo, leggetevi un buon libro ricordando chi siamo, da dove veniamo e dove ci condurranno questi “politici dal cambiamento facile”.

Scoprirete quante cose a distanza di anni sono rimaste invariate, ieri e oggi. I cosiddetti partiti democratici pilotano crisi e stragi. Chissà se c’è lo zampino dell’Europa oppure è tutta farina del nostro sacco. Non lo sapremo mai, fidatevi: sono solo delinquenti incalliti in giacca e cravatta, una borghesia pericolosa.