Da mesi in Germani dilaga l’Italofobia: le trasmissione televisive italofobiche sono impressionanti, come pure le copertine dei giornali, una sorta di eccitazione tedesca diffusa a livello nazionale. Insomma una specie di nuovo maccartismo dove il nuovo nemico è : “italiani spreconi che si grattano i coglioni”, e il demonio in persona è il Governo Lega-M5S.

Perché i media tedeschi portano avanti questa teoria? Devono per caso trovare un capro espiatorio da dare in pasto ai tedeschi? Si rivolgono per caso a quei tedeschi che in larga misura soffrono la crisi economica?

Quasi mi viene da pensare che l’Elitenjournalismus indossi le vesti di inglobatore del diffuso malessere. Di certo l’Italia non è in grado di dare lezioni di efficienza a nessuno (e nemmeno IO) lo nega, ma in massa accorrono economisti tedeschi, finanza teutonica “e il loro carrozzone di lobbisti e politici conservatori al seguito” a criticare il nuovo Governo Italiano. E fateci bene caso che oggi userò “dove mi pare e piace” la LETTERA MAIUSCOLA: chi conosce la Deutsche Grammatik sa di cosa parlo. Oggi cambio le regole della lettera maiuscola.

Deutschland vanta tante piccole Koalitionen, queste sono legate a settori ostili agli stranieri,infatti si ritrovano molto bene con la Lega ma non si trovano bene col M5S perché non desiderano mix colorato-dorati.

Il nuovo Governo Italiano è nato dalle urne, ma non vuole ampliare la politica d’asilo, vuole concedere ma non regalare diritti a tutti quelli che il lungo viaggio intentano. Nessuno ha diritti pre-autorizzati solo perché arrivano sulle coste libiche. Italia e Germania hanno sperimentato la teoria e la pratica di Soros, la filosofia della immigrazione per ripopolazione, ma poi si sono trovate con problemi e malumori, la mancata integrazione ha fatto scattare i campanelli di ALLARME.

Finito l’esperimento “del filantropo miliardario che sperimenta i cazzi suoi… sulla pelle altrui” l’Europa si è svegliata. Cavoli Selvaggi e Tumultuosi: dovevano arrivare i Paesi Visegrad a dare sberle per svegliare la soporifera Neuropa.

Quindi le copertine dei giornaloni tedeschi mi fanno ridere. Distorsioni e ignoranza sull’Italia dilagano mentre la Germania si auto rappresenta come unica mente pensante europolitica capace di agire, fonda il suo prestigio sulla “credibilità economica” sul rigore ad ogni costo e sull’essere Exportweltmeister. Mille dibattiti televisivi e sui media dove i i tedeschi cercano giorno per giorno solo un’apocalisse sudeuropea da cui proteggersi. Viene quasi il dubbio che i nostri amici teutonici debbano trovare un comodo colpevole da dare in pasto ai tedeschi quando la situazione a fine anno si farà incandescente per l’economia europea, soprattutto per i molti tedeschi che non se la passano così bene e non stanno godendo troppo del boom dell’export germanico. A fine anno ci sarà la fine del Quantitative Easing e i nodi irrisolti dell’architettura monetaria europea verranno al pettine, non sarà solo un problema per il debito pubblico nostrano e sudeuropeo, anche i paesi “vituosi” hanno goduto degli acquisti di Francoforte. Non scordiamoci poi tutti gli acquisti del debito corporate effettuati dalla BCE, questi infatti riguardano in maggioranza Francia e Germania. Le cose da qui a inizio anno potranno prendere pieghe inaspettate e tutti i paesi europei stanno elaborando dei piani B per ogni evenienza. Ma questo non si può dire pubblicamente, ovviamente.

Ogni giorno i tedeschi vedono spuntare una eventuale crisi italica di Governo dallo scambio di battute tra Lega e M5S. Nella prospettiva tedesca vedono il Cancelliere Matteo Salvini litigare con il M5S. Ma non capiscono la dura legge della politica italiana e nemmeno i suoi bluff. Nemmeno capiscono come hanno fatto a conciliare i Programmi dei Due Partiti. Quindi è anche ovvio che un tedesco non può concepire che in Italia possa essere introdotto un piccolo reddito di cittadinanza (che in realtà è un sussidio di disoccupazione su modello tedesco). Lui, il “deutscher mann”, esige Troika modello Grecia (senza permesso di fallire): dissanguare e uccidere come Kill Bill desidera.

Ma credete davvero che dopo averci seppellito … il super incazzato TRIO Mafia-Camorra-Andrangheta ALL MADE IN ITALY – profondamente radicato in tutto il tessuto europeo – non decida di vendicarsi? Il famoso TRIO ha espatriato da molti anni e ovunque si è espanso. Noi siamo uno STATO DOPPIO (Stato-Mafia) con un ULTERIORE DEEP STATE (Vaticano, USA, Magistratura, Massoneria, Oligarchi, Lobby varie, Esercito, Partiti…e scusate se ho scordato qualcuno!) tra i più intricati a livello mondiale. Bastardi con tanti amici e nemici: amici di qua, amici senza identità, amici americani di là, insomma non siamo la mite Grecia. E noi italiani, noti giocatori di calcio al barattolo, sappiamo come spostare le partite di gioco altrove, ci siamo infiltrati ovunque esportando “modelli ferocemente indesiderabili” ma storicamente funzionali (gli americani sono sbarcati in Sicilia e non a Genova).

Siamo stati classificati come un popolo privo di Propri Interessi: ne siete veramente sicuri? Ah sì perché Vi siete accortamente accaparrati tutto l’intero Deep State sopra descritto e TUTTI I CANALI INTERCONNESSI?

I poteri e gli interessi italiani sono legati in una fitta rete dove i nodi si legano ad altri centinaia di nodi.

Cari tedeschi pensate di giocare a poker, ma non sapete di giocare una roulette russa. Tra Cartelli e Complotti, cari tedeschi, attenti a quello in cui credete. Le opinioni che vi hanno propinato potrebbero essere per voi fatali. 

Alessia C.F. (ALKA) http://liberticida.altervista.org http://www.orazero.org

Consigli di Lettura:

https://uebermedien.de/28420/ciao-hallodri-wie-deutsche-medien-ein-italienisches-drohszenario-beschwoeren/

https://www.investireoggi.it/economia/quella-pericolosa-bugia-in-germania-che-aggrava-i-pregiudizi-verso-litalia/?utm_referrer=https%3A%2F%2Fzen.yandex.com

http://marcodellaluna.info/sito/2018/07/13/liberiamoci-dalleurogendfor/

http://www.affaritaliani.it/politica/salvini-golpe-ringrazia-556948.html?utm_referrer=https%3A%2F%2Fzen.yandex.com

https://www.bondvigilantes.com/blog/2017/05/11/bonds-benefitted-ecbs-corporate-bond-buying-programme/