Speciale Femminismo.

Meglio estinguersi.

Repubblica continua imperterrita a spiegare alle donne bianche di una certa età che non fare figli è bellissimo. Succede così spesso che credo sia una cosa intenzionale.

In Inghilterra le femministe cominciano a parlare di introdurre il reato di “misoginia”,  cattive notizie anche per molti omosessuali. Secondo loro se non vuoi bene alle Pazze devi finire in galera.  Una roba così democratica che neanche ai tempi dell’Unione Sovietica…

La Svezia sta lottando strenuamente per diventare il paese più Pazzo del pianeta, scalzando l’Ucraina, finora decisamente al primo posto . Cosa si sono inventati quei pazzerelloni, oltre a mettere in galera chi protesta per i crimini dei migranti e a impedire che la nazionalità e la razza dei delinquenti venga pubblicata sui media?

Una femminista del cazzo ha notato che nei bagli degli uomini c’è meno fila rispetto a quelli per le donne: la poveretta non ha pensato che ciò è dovuto al fato che, per motivi fisiologici le donne lo usano più spesso, e che, sempre per motivi fisiologici gli uomini, usando l’orinatoio possono sbrigare la “pratica ” in meno tempo.

No, ha tuonato alla “discriminazione” nei confronti delle donne, e ha cambiato le norme.

Adesso nei bagni gli uomini, visto che gli orinatoi sono stati tolti e il numero dei bagni ridotto, potranno fare la fila per lo stesso tempo delle donne. Tutto a posto.

Scendeteli

Notevole la performance dei Buonisti Del Cazzo, che chiedono a gran voce la “liberazione” dei “bambini” ( il più giovane avrà 25 anni) neri stipati a bordo di una nave gestita da una organizzazione tedesca che batte bandiera olandese. Ora, visto che i suddetti clandestini sono stati raccolti in acque libiche, non vedo quale sia il problema. Sono assolutamente convinto che non siano cazzi miei o degli italiani in generale. Per il resto pare che, nell’uso comune frasi come “Esci a pisciare il clandestino” siano del tutto corrette, dal punto di vista del lessico.  Non grammaticamente, però. Si vede che pure all’accademia della Crusca hanno le idee confuse.

Speciale nordafrica e Medio Oriente (e anche più in là)

Tutti distratti dal casino venezuelano ci si dimentica delle tante cose che stanno Succedendo più vicino a noi, ricordiamo ogni tanto anche dell’esistenza di altri paesi in pieno caos.

Libia, bel suol d’amore.

Come vedete gran parte della Libia, la zona colorata in rosso è controllata dalle truppe del generale Haftar. Alcuni giacimenti petroliferi e delle zone importanti per il traffico dei clandestini sono sotto il controllo di Sarray. Ora, nella zona di interdizione tra le due parti stanno per arrivare un migliaio di soldati italiani, ma da dove? Le disastrate casse dell’esercito tricolore non riescono a mantenere neanche una ventina di postini in bicicletta, in aggiunta alla quantità di soldati e di risorse impiegate fino ad adesso.

Nel frattempo, all’aeroporto di Tripoli, zona strategica, succedono molte cose.

Pare strano che in una città portuale sia così importante l’aeroporto, ma se pensiamo che la costa è controllata da bande di trafficanti che si disputano il commercio di droga, migranti e petrolio , tutto pagato in contanti, capiamo che per un contractor occidentale è molto più facile scendere dall’aereo privato piuttosto che tentare la fortuna su di una nave mercantile. La banda che occupava le piste fino ad ora pare non ricevesse lo stipendio da mesi ( ah, questi inglesi…) ora un nuovo gruppo di persone , armati nella solita maniera raccogliticcia, ma con auto e divise nuove fiammanti, prendono il possesso della zona: se non fosse impossibile direi che li hanno addestrati dei Ranger americani, da come si vestono.  Mistero.

P.S: dalle foto si vedono una o due persone che secondo me non sono arabe… date una occhiata a come sono ben rincalzati i passamontagna e alle armi.

Vedi Kabul e poi muori.

La risposta è semplice, bambini, i soldati italiani attualmente stanziati in Afghanistan se ne andranno presto, possibilmente insieme agli americani o appena prima ( per il loro bene); pare che gli americani , dopo anni di lotta contro i talebani abbiano deciso di lasciare il paese a costoro, perchè “continuino la lotta contro il terrorismo“. Ovvero combattano i mercenari pagati ed addestrati dagli americani stessi e dai sauditi. Il genio, se così vogliamo chiamarlo, di Trump e stato quello di riuscire a trovare un accordo con i talebani vittoriosi prima di una disordinata fuga tipo Saigon nel 1975.  Mission accomplished, Dude. Tralascio di trattare di come la notizia sia stata trattata dai media, una cosa tipo lo scontro  Estasia ed Eurasia nel libro 1984: Un giorno i giornali tuonano contro i talebani e quello dopo diventano alleati. Neostoria, mi pare che si chiami.

Iraq

A proposito di guerre vittoriose, nel Nord dell’iraq i civili curdi occupano una base militare turca,  e la distruggono a mani nude. Pare che durante un bombardamento siano stai uccisi alcuni civili:. Forse l’esercito turco non è così massiccio come si dice,  oppure nei soldati è evidente una certa carenza di motivazione.

1300 pagine di rapporto ufficiale sulla situazione operativa in Iraq, un documento da tempo inspiegabilmente rimandato, finalmente divenuto pubblico.(2)

Ops. Miglia di miliardi di dollari spesi, milioni di vittime, tra cui tanti americani, e la guerra è persa. Non l’avrei mai detto. E il vincitore, magari un filino enfatizzato, è l’iran, il nuovo arcinemico suo malgrado.

La Russia è fuori questione, per via della sua strana tendenza a combattere sul serio, la Cina è ormai troppo forte, non rimane che trovare un paese “bulletto” da bastonare la prossima volta, durante la necessaria guerra “vinta e persa” da qui a qualche anno.

Immagino già i generali americani, davanti al presidente , magari donna ispanica e fessacchiotta ( ogni riferimento a personaggi realmente esistenti è puramente casuale):

“Signora  Presidenta, le garantiamo il successo. Le volte scorse non abbiamo speso abbastanza soldi… pardon non abbiamo impiegato le necessari risorse: se lei ci  garantisce ancora più soldi… ehm ci fornirà quello che le chiediamo vinceremo sicuramente: ogni soldato avrà un gattino al suo fianco per trarne supporto psicologico, e poi c’è l’arma segreta, i transessuali potranno combattere insieme agli altri soldati! Diritti civili per tutti!”

Cosa potrà andare storto?

Siria

In Siria gli americani stanno pensando di lasciare il paese.

Soldati russi in visita turistica appaiono nelle zone prima controllata dai soldati americani nell’indifferenza generale: aspetto di vedere come tratteranno la questione le Puttanazze dei media.

Del confine con il Libano meglio non parlarne, gli israeliani sono nervosi e gli iraniani, (capitati in visita turistica nella zona a migliaia) pare abbiano annunciato  di avere stoccato almeno centomila missili ai confini del libano. Non so voi, ma secondo me a medio termine potremo aspettarci dei fuochi artificiali della madonna, in un senso o nell’altro. E  pare che i russi abbiano già adesso il loro bel da fare a impedire l’inizio dei festeggiamenti. Fortunatamente gli americani hanno garantito il loro pieno sostegno militare ad Israele, proprio come a Kabul, a Baghdad e con i curdi… ehm, anche no.

Venezuela e il taccuino

Bolton, il consigliere di Trump appare durante una conferenza stama con il taccuino a rovescio.

Le voci sono due:

  1. Benvenuto ai negoziati in Afghanistan
  2. 5000 soldati in Colombia.

Con due righe su di un foglio di carta causa il panico a Kabul e si sposta l’esercito venezuelano al confine. Se lo ha fatto apposta è geniale.  Io avrei aggiunto anche “tra sei mesi un meteorite ci colpirà! Moriremo tutti!” Oppure “Organizzare l’assassinio del Papa”.

Dello scontro tra l’ex autista di Chavez ed un tizio scelto a caso dagli americani preferisco non parlarne, saranno solo i venezuelani a rimetterci, in ogni caso.

Senza parole

Per finire ecco un paio di notizie edificanti:

la famiglia inglese che vedete in foto è composta da:

La madre si chiama Jody è ha 21 anni portati malissimo

Il “padre” si chiama “Greg” ed è in realtà una donna:

La “figlia” è un maschietto che, all’età di sei anni ha deciso di sentirsi donna: le genitrici hanno cominciato a dargli ormoni femminili in attesa dell’operazione: Finirà malissimo.

Simon Moleke Njie, il tizio che vedete in foto è l’indiscusso protagonista di una famosa storia di integrazione tra popoli, di quelle che piacciono a me.

Nato nel 1973 In Camerun, si rifugia nel 1999 in Polonia, dove si integra perfettamente con gli ambienti della sinistra locale:

Si ambienta così bene da integrarsi soprattutto con moltissime attiviste di sinistra, almeno trecento, dicono. Con cui pare avesse rapporti sessuali non protetti.

Pare che asserisse che il suo sperma aveva poteri magici. Oltre ai poteri magici però aveva contratto pure il virus dell’AIDS.

Delle sue tante partner almeno 50 si ammalarono, ed intere città finirono nel panico.

Venne arrestato, ma il pubblico ministero non riuscì a farlo condannare al carcere a vita, nel 2008 si ammalò e crepò come un cane, purtroppo.

La morale di questa storia?

Beh, sicuramente il detto “la mamma dei cretini è sempre incinta” ha decisamente un fondo di verità. Ed è pure una attivista di sinistra, dico io.(3)

Buonanotte, Drughi.

By Nuke per gli amici di Orazero e di Liberticida  

(1) https://it.wikipedia.org/wiki/Caduta_di_Saigon

(2) https://www.armytimes.com/news/your-army/2019/01/18/armys-long-awaited-iraq-war-study-finds-iran-was-the-only-winner-in-a-conflict-that-holds-many-lessons-for-future-wars/

3) https://en.wikipedia.org/wiki/Simon_Mol