Ciao Drughi!

benvenuti sul “lato Sbagliato della Storia”, perlomeno come affermano i Bacianegri, gli Statalisti, i Mondialisti e tutta l’altra merda.

Peccato che un minimo intervento sui Sacri Mercati di Trump, un piccolo accenno di Protezionismo e “America First!” abbia causato un inverecondo balzo in avanti dell’economia e un aumento degli occupati, ma solo in America, e malgrado la strenua resistenza dei bacianegri locali.

Mi accuserete, lo so , di avere usato troppe maiuscole, ma ogni tanto ci vuole, sapete? Occorre mettere l’enfasi sulle etichette che i “bacianegri ” (con la minuscola) si sono appiccicate addosso senza averne diritto, quel ridicolo senso di essere nel giusto che li pervade, che dovrebbe costringere noi, che la pensiamo diversamente, ad adeguarsi.

Ma che andassero a cagare! Tutti, in blocco!

Bando alle ciance e diamo inizio alla festa.

Consigli per i sinistri.

Visto che ci devono andare, i poverelli lo facciano almeno con stile, in rete si possono comprare le “shit the glitter”; pillole per rendere colorato e luccicante il prodotto finale dei loro sforzi. Andate a cagare! e colorate la vostra merda nel modo che preferite!.

Uau. E’ una cazzata così abominevole e rivoltante che credo mi daranno retta, un prodotto ideale per le feste frocie e sinistre, tanto di moda adesso, soprattutto nel colore fucsia.

Inserto Giardinaggio

Noi Giardinieri, alle prese con un terribile caso di infestazione nel prato, che dai bordi si è sviluppato piano piano verso il centro siamo occupati a trovare il modo migliore per liberarsi delle piante infestanti. Decespugliare, come sapete, è una cosa seria, e richiede non solo utensili affilati e adatti, ma anche un vestiario adeguato.

Abbigliamento.

Il capo più di un bravo Giardiniere è il grembiule, che deve coprire la parte anteriore del torace, come minimo e anche il basso ventre e la parte superiore delle gambe. Gli steli taglienti delle erbacce o eventuali schegge non saranno più un problema

Rigorosamente antiproiettile in classe II o III.

I vostri compagni, che, mentre voi cercate di contenere gli steli delle erbacce a lunga distanza con gl utensili adeguati, a volte sono costretti ad addentrarsi in mezzo alla folta vegetazione, brandendo lunghe lame affilate. Per loro occorrono protezioni come questa, che coprono anche le braccia.

Una maschera balistica, sempre antiproiettile completa il vestiario.

Calcolate un paio di migliaia di euro, per poter decespugliare in tutta sicurezza, solo per l’abbigliamento.

Come riporre gli utensili.

Decespugliare è anche una questione di stile, il bravo Giardiniere tiene sempre in gran conto i suoi utensili, e li porta con sé, oliandoli e avendone grande cura.

Questa, per esempio, è un sistema per poter avere a disposizione due utensili: occhio, che non è facile salire su di un autobus o infilarsi in spazi angusti con un machete od un fucile a pompa sulla schiena.

Come tutti i bravi Giardinieri terrete il vestiario e gli utensili in uno o due borsoni, e li indosserete proprio prima di decespugliare, rimanendo sempre in gruppo.

Speciale buonismo di ritorno.

Le allucinazioni buoniste cominciano a mostrare i loro limiti. Evidentemente la “questione Gender” che pretenderebbe di assegnare ad ognuno il sesso che si sente in quel momento , mostra i propri limiti.

Karen White, nato 51 anni fa David Thompson, è un transessuale non operato dalla vita complicata.

Sposato con un figlio finisce in galera nel 2001 per avere cercato di violentare un bimbo. Poi esce, decide di travestirsi da donna e finisce nuovamente in galera per avere violentato ripetutamente una sua compagna.

Il giudice, un demente che merita di essere inviato ad Agrigento o a Genova per aiutare gli inquirenti locali (un Pazzo della stessa loro pasta) ascolta le farneticazioni di David Alias Karen e lo trasferisce in un carcere femminile, con il suo pirillo e tutto. Si sentiva “donna”, la poverina/o.

Inspiegabilmente “Karen” violenta o cerca di violentare altre quattro donne, è condannato e trasferito in un carcere maschile. Dove verrà violentato ripetutamente dagli altri detenuti maschi, as usual.(1)

Stranamente non riesco ad essere dispiaciuto per quella creatura demente, ma per il giudice inglese si. Povero bastardo.

La via cinese.

In Cina hanno deciso di considerare l’omosessualità come un disturbo mentale, dopo averla depenalizzata quindici anni fa e averla esclusa dalle malattie ufficiali:

Si tratterebbe per loro  di un disturbo della personalità, da “curare” in qualche modo. Problema spinoso per il governo cinese, che non può usare metodi più drastici per via del fatto che molte famiglie, ancora adesso, hanno un solo figlio. Se non ci pensa lo stato, sono le famiglia a cercare di “curare” i loro figli unici per fare in modo che la famiglia non si estingua. E per un confuciano, che praticamente crede nel culto degli antenati ( mi scusino gli orientalisti per questa mia semplificazione), avere dei discendenti che perpetuino la famiglia è incredibilmente importante. Beh, sono tutti Pazzi, da quelle parti.(2) (3)

La civiltà cresce in Svizzera.

Svizzera, 2018, il numero totale delle aggressioni sessuali arriva a 640 dai 200 di venti anni fa,. inoltre aumentano ripetutamente le aggressioni verbali e fisiche registrate, fino ad arrivare a decine di migliaia all’anno, contro le poche centinaia di prima: cosa è successo nel frattempo?

Una sostanza misteriosa è presente nell’acqua?

Oppure sono i migranti, molti dei quali hanno ottenuto la cittadinanza nel frattempo e non risultano tali nelle statistiche?

Magari qualcuno dica alla Boldrini che non solo il 40 per cento dei reati sessuali è causato dagli immigrati, ma che gran parte dei restanti è da attribuirsi a migranti che hanno ottenuto la cittadinanza:

E’ un segreto, non ditelo a nessuno, mi raccomando.

Le fantastiche foto magiche dei servizi segreti inglesi.

Magia, mistero e un pizzico di sana cialtroneria.

A questo si sono ridotti i servizi inglesi, pubblicando le fantasmagoriche “prove” dell’esistenza del caso Skrypal. A questo punto è legittimo anche il dubbio che la faccenda sia avvenuta per davvero, come i famosi “attacchi con il gas” in Siria.

Ecco le famose foto “impossibili” pubblicate dalla polizia inglese (5) (6): vi invito a visionare i link, così capirete che non mento.

I più attenti avranno notato che l’ora indicata sulle cifre sovrimpresse, è la stesa,  precisa al secondo. Ma non è la sola cosa strana.

Sovrapponendo le due immagini , appare chiaro che l’inquadratura è della stessa telecamera, evidentemente in due momenti diversi, solo che una delle due immagini è stata ritagliata e ruotata rispetto all’altra. A questo punto appare chiaro che pure le scritte in sovraimpressione sono state aggiunte in un secondo momento.

Incredibile ma vero , la pubblicazione delle “prove” di un intervento russo nel caso Skrypal inizia con delle immagini alterate al computer. Come potremmo credere a tutto il resto? Ma vi lascio con un sintetico resoconto degli avvenimenti secondo la versione  degli inquirenti inglesi. I due russi cattivi arrivano il due marzo, e subito spruzzano il veleno sulla maniglia esterna della porta di casa Skrypal, per poi tornare a Mosca. I due Skrypal rimangono avvelenati solo una decina di giorni dopo, e inspiegabilmente il veleno non si decompone in seguito alle piogge di quei giorni. I due russi malvagiamente fanno una deviazione in un prato ad una decina di chilometri di distanza, dove abbandonano l’ampolla piena di veleno. Cinque mesi dopo due drogati trovano il profumo e se lo spruzzano addosso. Dai, i libri di Harry Potter erano decisamente più credibili, forse la storia andava fatta scrivere alla Rowling.

Ovviamente i due russi sono stati intervistati dai giornalisti di Mosca, asseriscono di essere due turisti attivati a Salisbury il 3 e che il 4 marzo dovevano andare a Londra. Non sono partiti quel giorno, per via della neve, che ha bloccato tutto. il 5 sono partiti. Rimane inspiegabile coma abbia fatto il veleno sparso sulla maniglia della porta a resistere ad una settimana di neve e pioggia.

I due sono poi stati intervistati da un media russo, e sono risultati particolarmente reticenti nel rispondere alle domande, soprattutto su cosa cazzo ci facessero a Salisbury il tre di dicembre. Magari una storia di omosessualità e commercio di anabolizzanti, piuttosto che i servizi russi.

Segnalazione

Interessante la pagina facebook di HaRaGa Dz, ce ne sono diverse con il quel nome, a dire il vero. si tratta di un negozio di articoli nautici algerino che fa da tramite tra i clandestini arrivati in Spagna , Francia e Italia e il paese natale.

Ovviamente fornisce ai profughi “emaciati e minorenni”, ovvero cristianoni di due metri bene in carne, giubbotti e motori fuoribordo. Io farei un giro a Route de Kaddous ad Algeri. Interessante spunto per i servizi algerini, vero? Cari ragazzi dell’ottimo Tartag, agenti del DSS, dateci un’occhiata. A meno che non sia un sistema per mandare via dal paese integralisti e pregiudicati, come per la Tunisia, Il Pakistan e altre nazioni.

Tutto per voi, cari clandestini, che il manganello dei poliziotti francesi vi sia lieve.

Mentanate

Mentana si riposiziona leggermente, passa da “salviamo i negri” a “spezzeremo le reni alla Francia“.

Interessante.

Grazie al cazzo, ONU

Le statistiche non mentono, l’Italia è uno dei paesi decisamente meno xenofobi dell’Unione Europea. E l’Onu invia una task force ad investigare: evidentemente vogliono più atti di razzismo, così gli Antifa del cazzo possono protestare. La prossima sarà la Spagna.

Ops, evidentemente gli atti razzisti degli islamici e dei negri nei confronti dei bianchi non contano. Le statistiche sono da rivedere.

Notevole anche il curriculum della Cilena Michele Bachelet, proveniente da una famiglia di muratori di razza, quelli con il grembiulino e che non costruiscono davvero muri.  Atto commissario Onu della Commissione per i Diritti Umani, che non si accorge della presenza saudita nella stessa commissione.

Impressione

L’impressione è che la magistratura si comporti in modo abbastanza paradossale, ovvero tenera con i clandestini e dura con gli italiani: magari sarà una notizia no supportata dai fatti, ma…

Solo a titolo di esempio le peripezie dei commercianti romani e milanesi che cercano di impedire il bivacco dei clandestini nei loro locali all’aperto: se osano chiudere e fare barriere tra i tavolini fioccano multe anche di decine di migliaia di euro.

Strani vandali

Milano, scuola di Cultura Popolare di Via Bramantino. Una svastica al contrario? Non è un simbolo di sinistra?

“W Salini?”

Pergiove, dei militanti di estrema destra italiani scrivono “salini” invece di Salvini e “lesbicche” invece di lesbiche, ma scrivono correttamente il nome di Allah? E poi chi cazzo imbratta i muri con pennello e tempera lavabile?

Ok, io il nome di Allah lo so scrivere, nevvero, ma il mio è un caso affatto particolare, credo.

Se non fosse impossibile penserei ad un altro “caso dell’uovo“, ovvero ad un tragica montatura. Ne è prova il fatto che niente è stato danneggiato. Se avessi attaccato un covo di Buonisti manco le piastrelle avrei lasciato, e  avrei fatto in fretta, un paio di bottiglie piene di speciale “liquido accelerante” e anche il cemento avrebbe preso fuoco alla fine. Si scherza, eh, naturalmente.

Ok drughi, non perdetevi d’animo, il prato è ricoperto di piante infestanti, e sembrano infinite. ma una volta tagliate non ricresceranno più, se fate lo sfalcio come si deve. largo ai Giardinieri!

By Nuke di www.liberticida.altervista.org e www.orazero.org

Link:

(1)  https://www.thesun.co.uk/news/7197153/transgender-rapist-women-inmates-in-jail/

(2) https://en.wikipedia.org/wiki/Homosexuality_in_China

(3) https://www.economist.com/china/2017/11/16/many-people-in-china-believe-gays-can-be-cured

(4) https://www.tio.ch/svizzera/attualita/1318481/ragazze-aggredite–una-tendenza-preoccupante

(5) http://news.met.police.uk/images/cctv1-equals-image-of-petrov-at-gatwick-airport-at-15-00hrs-on-02-march-2018-1407995

(6) http://news.met.police.uk/images/cctv2-equals-image-of-boshirov-at-gatwick-airport-at-15-00hrs-on-02-march-2018-1407997

(7) https://voxnews.info/2018/05/06/milano-sala-multa-commercianti-perche-non-lasciano-cagare-i-clandestini/

(8) https://milano.repubblica.it/cronaca/2018/09/16/foto/milano_vandali_alla_scuola_che_aiuta_gli_stranieri_scritte_razziste_e_pro-salvini_nelle_aule-206589442/1/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P1-S2.4-T1#6