Ragazzi, dopo aver lavorato ininterrottamente per tanti giorno sono a tediarvi nuovamente con le mie piccole cose ( eh sì, c’è grossa crisi).

Una cosa che ho capito  è l’attuale scontro tra due fazioni politiche, due modidi intendere i diritti.

I diritti umani, quelli propugnati dai  picoretti ( i Buonisti del Cazzo), ovvero il diritti di essere fieri di penderlo nel culo, quelli di poter morire velocemente se si soffre e quello di non fare figli, che i pannolini puzzano. Ah, si, i negri clandestini, violenti analfabeti e fancazzisti sono meglio di noi, non dimentichiamolo, e pure gli zingari.

E i diritti sociali, vera reliquia d’annata. Ovvero i diritti di un gruppo di persone omogeneo che si organizza e lotta per ottenerli. Tipico esempio gli scioperi di inizio novecento, minatori che lavoravano a cottimo per la mera sopravvivenza che, vedendo i padroni passare con lussuose carrozze, fanno casino.

Lo stato è sempre una merda, ricordiamolo, ma quell’embrione di socialismo aveva un senso. perlomeno per i minatori.

Questo è il vero scontro in atto, ovvero il voler togliere a tutti i diritti sociali, nel bene e nel male acquisiti negli anni, lasciandogli in cambio il diritto di essere fieri di poterlo prendere nel culo. E anche di cambiare sesso, se proprio si deve.

Questa è l’entità della battaglia in atto. Così evidente che , tutti, compresi gli statali dovrebbero armarsi di bastoni e pietre, e uscire a cercare ed uccidere i capi dei Buonisti. Giornalisti, giudici, politici e “intellettuali” di questa minchia.

Ma non succede, tutti sono così presi a cianciare di “produttività”, ovvero i dipendenti privati devono lavorare di più per poter pagare le tasse, di dare addosso agli “evasori”, ovvero coloro che mantengono orde di fancazzisti con i loro guadagni, e così via. E poi toccherà alle “pensioni d’oro” ovvero a coloro che prendono “troppo”. Ma, quando non servirete più, cari giornalisti venduti, cari statali inefficienti e tutti coloro che campano di soldi pubblici scoprirete di essere ormai inutili, e di costare “troppo”.

Adesso servite solo per un voto di “sinistra”, ovvero dovete arginare l’avanzamento dei “populisti”, coloro che vogliono spendere i soldi dello stato per garantirvi uno stipendio: ma no , i diritti di negri, zingari, froci e femministe sono la sola cosa che vi interessa, cari minchioni. Tutto verrà sacrificato sull’altare del “Buonismo”.

Non dite : ” a me non succederà”, la vita ha degli strani modi di dimostraci che sbagliamo.

TAV che ci passa.

Continua a fervere il terribile scontro istituzionale tra Leghisti Duri e 5 stelle. Il nodo dello scontro è la TAV, ovvero un tratto ferroviario  destinato al passaggio delle sole merci: Da Torino a Lione. Una linea ferroviaria così importante che la fine dei lavori, se tutto va bene, è prevista per il 2040. Anno in cui la Francia deciderà se stanziare i soldi per l’adeguamento della rete ferrovia di collegamento.  A quanto mi risulta a quella data potrebbe non esistere più L’unione europea, la Francia o l’italia stessa. E pure sull’Euro ho dei dubbi.

Dormite sereni, ragazzi, e non abbiate fretta.

Questione di aggiornamenti.

Maduro accusa gli stati uniti dell’attacco alla rete elettrica Venezuelana. Guaidò durante un comizio dal tettuccio della sua auto replica: “Non siamo stati noi”. Interessante questione, ai poveri venezuelani forse non interessa molto se a governare sia il fantoccio di se stesso, Maduro, o il fantoccio degli americani Guaidò: quello che è interessante è il sistema informatico della centrale di El Guri.

Installato dalla ABB nel 2006, e basato su controller modello AC800M usa ancora windows XP come sistema operativo. Diciamo che l’ipotesi di un possibile attacco informatico non è del tutto priva di fondamento. Detto questo , pare che tecnici stranieri non bene identificati abbiano suggerito la disconnessione totale del sistema dalla rete internet e di un ripristino del software come principale azione preventiva: e infatti, da allora il sistema ha tenuto.

Stranamente anche il software di controllo delle centrifughe per la separazione dell’uranio iraniane saltate per aria grazie ad un virus informatico pare fossero basate su windows XP.  E forse anche i controller. Forniti pare dalla stessa filiale canadese di una certa multinazionale.  Probabilmente sono solo coincidenze.

Aborto tardivo

Priorità del nuovo segretario PD Zingaretti: eutanasia, aborto, migranti, ius soli, femminismo. Ah si , anche il suo stare con Macron contro i “sovranisti” è da manuale. Poi si accorge che il suo cognome è xenofobo e la madre si autoinduce un aborto alla 2759esima settimana. Tutto a posto.

Questione di soldi.

Le cooperative, aziende senza finalità di lucro, si lamentano ufficialmente che non riescono ad avere un utili dalla gestione dei “migranti” (ovvero i clandestini violenti e fancazzisti): Il problema principale è la riduzione delle diare assegnate a ogni fancazzista e la riduzione degli arrivi. in pratica hanno comprato un sacco di appartamenti e rischiano di non avere un profitto, poverini.

Pesi e Misure

La statua di Montanelli viene sporcata di vernice dalle femministe per una fatto accaduto tantissimo tempo fa, in Africa, su ammissione dello stesso Montanelli comprò una negretta minorenne per i lavori di casa e come “moglie”. Era il 1936 e si trattava dell’Eritrea, pratica ancora comune oggi, nel paese. Pratica, quella di organizzare matrimoni tra minorenni e uomini ben più anziani molto diffusa in tutto il mondo musulmano e pare anche in Inghilterra, nel 2019. Ma di questo non si lamenta nessuno se non noi “razzisti”.

Nessuno getta neanche un grammo di vernice per il nigeriano di 37 anni che a Parma violenta una bambina di 8 nel bagno del suo negozio. E nessuno dice niente sul fatto che il poverino, che ha “bisogno” , è stato messo subito ai domiciliari dai giudici. Ah si , sono tradizioni millenarie da rispettare.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/parma-violenza-sessuale-su-bimba-8-anni-nigeriano-ai-1660927.html

Israeliani?

Ricordate quello scontro tra pakistani ed indiani capitato qualche giorno fa?

Due aerei indiani abbattuti, ognuno con due piloti a bordo e si è parlato solo della restituzione di uno dei piloti. Le sue foto con il viso gonfio di botte hanno fatto il giro del mondo.

Degli altri tre piloti non se ne è parlato, pare che siano stati inviati in silenzio a Tel Aviv…. ops.

Un nuovo amico sta arrivando

L’iman Jassem Al-Mut’awa presto sarà nel cuore di tutti noi. A Milano ci insegnerà le gioie della vita familiare e come non si debba picchiare con troppa violenza le mogli ribelli. Un vero gentiluomo.

http://www.ilgiornale.it/news/milano/imam-donne-e-fact-checking-c-chi-non-vuole-capire-1671176.html?fbclid=IwAR0w4c1SKQ2qnS_kC5M0Bt8Ppm73thc7ZqBMP8VHzI34ou_6fbpCZAp0vkA

Diritti delle donne

Visto che ci siamo diamo una occhiata a questa mappa, che indica la data a cui è stato permesso di votare per la prima volta alle donne nel Medio oriente. Notiamo il fatto che all’arabia saudita , che ha permesso di votare alle donne per la prima volta nel 2015 ( ma solo per le elezioni locali, non esageriamo) sia stato assegnata la direzione della commissione delle nazioni Unite per i diritti Umani. mentre all’Iran, che ha permesso si  il voto alle donne nel 1963, ma che ha appena condannato una blogger a numerose frustate per avere parlato contro il regime, sia sta data la presidenza delle commissione ONU sui diritti per le donne.

Pianeta Dei Pazzi, davvero

Non cambieranno il nostro stile di vita

Londra, una città multietnica dove il ferreo controllo della polizia e l’impossibilità pratica di acquistare armi da fuoco per i privati rende la città piacevole.

Invece no bambini, le varie etnie in lotta tra di loro non hanno trovato di meglio che i coltelli da usare, e ormai sono migliaia ogni anno i casi di aggressione, violenza e i fermi della polizia legati ad armi da taglio nella sola zona di londra.

Una situazione così violenta che gli immigrati africani preferiscono mandare i lor figli al paese natale. E’ più sicuro. Una catena di supermercati inglesi , Asda, da aprile smetterà di vendere coltelli da cucina.

https://www.agi.it/estero/londra_accoltellamenti_somalia-5137637/news/2019-03-16/

https://www.bbc.com/news/uk-47507937

Questione di sfumature

Will smith, che interpreterà il padre delle sorelle Williams in un film biografico accusato da alcuni utenti di twitter di non essere “abbastanza nero“. Ok, tutto bene.

https://www.foxlife.it/2019/03/06/will-smith-king-richard-biopic-serena-venus-williams-non-abbastanza-nero-polemica-twitter/

Speciale elezioni Terra dei Pazzi

Domani ci saranno le elezioni nella Terra Dei Pazzi per eccellenza, la leggendaria Ucraina.

Avrete saputo del di vieto per Albano e Cotugno all’ingresso in Ucraina perchè “filorussi”:

E anche del fatto che al prossimo Eurovision non ci saranno cantanti ucraini, dato che a costoro era stato chiesto di non entrare in territorio russo e di parlare a favore del governo, ebbene, nessun artista ucraino ha accettato le condizioni, dato che i tour in Russia permettono di guadagnare molti più soldi.

Ma il vero “leit motiv” di oggi è “scandalo del tulipano”.  Seguendo le migliori tradizioni dei paesi dell’est Mykhaylo, il figlio diciottenne di Poroshenko, l’attuale presidente, si ubriaca come una bestia a Londra insieme ai suoi coetanei ucraini. Vomita e per qualche motivo i suoi amici gli infilano dei tulipani nel sedere, filmando il tutto. Proprio alla vigilia delle elezioni il video salta fuori, e i media occidentali, fanno di tutto per fare sparire il filmato. Pure su google niente.

Io ci sono riuscito al terzo tentativo a scaricarlo, cercando  “cancan tulipan”.

I candidati che hanno qualche possibilità di vittoria sono tre. Poroschenko, l’attuale presidente, il nostro caro  “Poroshemo”, come lo definisco con affetto, la Tymoshenko, detta anche “pazza scatenata” e il vero favorito, l’outsider Volodymyr Zelensky.

Volodimir è una star comica del paese, che, grazie al suo spirito ribelle ed aggressivo ha fatto breccia tra i cuori dei votanti. Vi ricorda nessuno questa cosa?  E’ ebreo, ma credo sia del tutto irrilevante.

Anche la miniserie con lui protagonista Слуга народа (sluga naroda, ovvero “servo del popolo”) che racconta la vicenda  di Vasil, un professore  che diventa presidente dopo avere denunciato la corruzione del governo su youtube ha aiutato molto la sua candidatura. Ma guarda le coincidenze, a volte.

E Saakasvili? Vi ricordate di lui? malgrado sia in esilio il nostro pluripregiudicato rimane vispo e attivo, si è pure messo a dieta e adesso sembra meno devastato dagli stupefacenti quando parla.

Ricordiamolo, in Georgia, paese da cui è fuggito nel 2013 come ex presidente con una valigia piena di soldi e ballerine varie, è riuscito ad essere accusato di praticamente ogni reato: omicidio intenzionale e preterintenzionale, strage, traffico internazionale di droga, tortura, rapimento, malversazione, subornazione di testimoni, intralcio alle indagini, furto, collusione, appropriazione indebita, corruzione  e altro. mancavano solo stupro, sesso con minorenni e furto di bestiame fino a due anni fa, quando una ragazza lo accusò di essersi approfittata di lei quando aveva sedici anni.  Ovviamente i politici ucraini ucraini nel 2015 , stupiti un curriculum del genere lo nominano governatore di Odessa e capo dell’ufficio anticorruzione.

Purtroppo la luna di miele presto finisce, l’attuale presidente Poroshenko, temendo di essere spodestato da qualcuno più qualificato di lui,  gli revoca la cittadinanza ucraina. ma il primo aprile di quest’anno Mikhail ha promesso di tornare, mi aspetto grandi cose da lui.

Oggi a Kiev tutto bene, c’era i. sole e tanti turisti passeggiano.

Modalità colpo di stato in stand by, non si sa mai che i votanti sbaglino.

E Kolomoisky, l’oligarca ebreo che rivaleggia con Poroshenko, come futuro leader del paese, direte voi, che fine ha fatto?

Ricordiamo  il nostro eroe, l’uomo che ha l’acquario gigante pieno di squali in ufficio. Colui che è riuscito a far sparire prima una rata intera di prestito del FMI, un miliardo e rotti di dollari svaniti nel nulla e poi la colossale malversazione di oltre un milione di tonnellate di cereali, svaniti dai magazzini statali senza che nessuno se ne accorgesse. L’eroe che vendeva gli autoblindo all’esercito e poi gli forniva il gasolio a diciotto euro al litro. Gasolio pieno di acqua che fondeva i motori, che poi venivano riparati nelle sue officine, a carissimo prezzo. Un imprenditore di tal calibro meriterebbe appieno la carica di presidente della Terra Dei Pazzi. Eppure Poroshemo è riuscito a farlo fuori, solo politicamente finora, purtroppo,

Alla vigilia delle elezioni il povero Kolo è finito nella lista di “peacemaker” , il sito internet dove sono elencati i nemici dell’ucraina, Albano compreso. Fossi in lui starei attento.

Buone elezioni, Pazzi!

Uncle Sam Wants You!

Metropolitana di Whashington, oggi.

Una cartello pubblicitario della CIA in russo, con l’immagine di un cinese, offre lavoro a chi conosce le lingue straniere.  Molto professionale.

https://www.cia.gov/careers/language-opportunities

Notte ragazzi, e alla prossima

By Nuke di Liberticida e OraZero