Ciao Ragazzi, tempi pazzi, oggi. Tra l’altro, visto che il riscaldamento globale incombe, è anche abbastanza freddino: Non sarò uno scienziatone, ma la gente che ho visto sciare al valico del Brennero, ancorché specialisti della neve fresca e pazzi temerari mi hanno fatto pensare a Greta.

La simpatica bambina asperger che ci sta sfracassando i marroni da diverso tempo.

Lo so, mi leggeranno anche gli abbraccialberi, i vegani e tutta quella gente lì, tra gli altri. Lo so inquinare è una cosa brutta, ma vivaddio l’anidride carbonica è lo 0,4 per mille dell’atmosfera. Lo dicono anche i dati, il sole ogni giorno emette su ogni metro quadro della superficie terrestre quattrocentomila volte l’energia che l’anidride carbonica presente nell’atmosfera in quello spazio può teoricamente trattenere.

Pensateci su ragazzi, questa quantità minima di gas, e la ridicola in termini relativi quantità di energia che può trattenere, come diavolo può avere effetto sulla temperatura media globale?

Non lo affermo io, ci sono infiniti studi sull’argomento, soprattutto quelli presentati da tantissimi premi nobel che dimostrano che la teoria del riscaldamento globale antropico è un cazzata.

Eppure i padroni dei media insistono, utilizzando pure una povera ragazza come alfiere. Una questione di soldi, immense sovvenzioni statali che verranno spesi per risolvere un problema inesistente nel modo sbagliato. Come vietare la pioggia costruendo ombrelli sempre più grandi.

Certo l’inquinamento è un problema, ma è un problema locale, non generale: pensiamo a non inquinare noi, nel nostro giardino, e magari spostiamo la spazzatura e le fabbriche inquinanti in posti dove non vive gente vera, per esempio la Nigeria o l’Australia. Cazzi loro.

Ringrazio anche gli amichi della “chat segreta” per avermi fatto scoprire il dipinto di Bruegel “Dulle Griet” (Greta la Pazza) perfetto simbolo della follia ecocomunista. Ne parleremo ancora, di questa particolare specie di Pazzi.

Bambini vi do una dritta. Se dovete fare una scelta di qualsiasi genere osservate cosa fanno i residui del PD e fate l’esatto opposto. Quella è la via giusta da seguire. Beh sì, i figli degli elettori del PD non avranno in futuro un posto dove vivere: non per la crisi climatica, ma perché si saranno estinti come i Dodo e i fabbri ferrai.

Speciale Ucraina

Mi consola sempre vedere una nazione messa decisamente peggio dell’Italia, anche se è ormai difficile. Ok c’è anche la Francia, governata da un frocio che ha sposato sua nonna e piena di negri fancazzisti, ma in fondo a molti francesi il big bamboo piace. C’est culturel.

Povero Poroshemo, ha perso le elezioni.

Del resto le ha provate tutte, accuse incrociate tra i due sfidanti di essere ubriaconi e/o drogati, con relativi prelievi di sangue ed urine, uno scontro “titanico” nello stadio e una spudorata mossa legale per far fuori l’avversario all’ultimo momento.

Il vostro Nuke non è stato così interessato allo svolgimento delle elezioni, lo ammetto. Il risultato era scontato, Zelenski avrebbe stravinto a prescindere, dato che persino un nano frocio, malato mentale e affetto da lebbra sarebbe risultato più appetibile ai poveri ucraini, rispetto al povero Poroshemo. Del resto si sa, non conta chi sia il presidente, quello che importa in Ucraina è cosa decidono i veri padroni.

Gli americani hanno già messo le mani avanti. Non cambierà nulla.

La banca mondiale ha invece benedetto il nuovo presidente, destinato a “portare la democrazia”, ovvero a garantire i prestiti. Non sono mica regali, si sa.

Io avrei fatto qualsiasi cosa per appoggiare una candidatura di Saakashvili, il pluri-pregiudicato ex politico georgiano ed ucraino, il solo personaggio che poteva degnamente rappresentare il paese nel mondo. Vai Saka, facci sognare! Prova con L’Italia, un posto da presidente dell’antimafia non te lo toglie nessuno.

Mentana, alfiere di open, rivista on line finanziata da Soros, ha un modo tutto suo di esultare.

Accendiamola

Bangladesh, la ragazza diciannovenne che vedete in foto accusa il suo professore di averla toccata “in modo inappropriato” (reato grave nei paesi musulmani). Per questo viene bruciata viva. Questi musulmani, che birichini.

LINK

La fine di una carriera.

La Ocasio Cortez, pazza fanatica ambientalista e forse futuro alfiere dei democratici statunitensi incappa in un passo falso. Dichiara pubblicamente che occorre tagliare i fondi destinati ad Israele, stato “razzista”. Cavolo, hanno ucciso presidenti negli States per molto meno.

LINK

Ma vai a ……

Walter Bottaccio, sacerdote della chiesa di Casa Professa a Palermo, spiega la singolare decorazione dell’altare pasquale, raffigurante un clandestino morto annegato fuori dalle acque italiane, mentre illegalmente cerca di entrare nel nostro paese (la precisione nelle spiegazioni è tutto). Lasciamo che sia Walter a parlare per Walter:

“Vogliamo smuovere le coscienze su tematiche attuali. In realtà, quello che attraversiamo è un momento molto particolare: stiamo addormentando le nostre coscienze. Non sono i migranti che ci tolgono il lavoro, anzi i famosi 35 euro non vanno ai migranti ma a coloro che lavorano nel terzo settore. La verità è che non sappiamo più discernere cosa è buono da cosa è male e non ci rendiamo conto che salvare persone in mare non è un atto cristiano, è prima di tutto un atto umano”

Con tutto il cuore, Walter ti auguriamo di andare dove meriti.

Curiamo la mascolinità

America, sessioni di abbracci di gruppo per guarire dalla “mascolinità tossica“. Cosa può andare storto?

LINK

Incredibile ma vero

Sembra incredibile, ma la notizia è vera: la Ministra della difesa Trenta ha organizzato incontri per gli ufficiali della guardia costiera Libica sulla “inclusione di genere”: davvero, questa Pazza vuole insegnare ai soldati musulmani come trattare con i travestiti. Questione di priorità, immagino.

LINK

Pizzo, pizzo dappertutto

No, non mi riferisco al consueto obolo periodico che tanti mafiosi birichini richiedono ai commercianti, bensì a completi di pizzo destinati ai maschi: in rete troverete almeno tre aziende specializzate in questo tipo di prodotti: Wish Room’s Men, HommeMystere e Menagerié: non ci metto i link, lascio a voi il piacere di googolare. Prodotti molto costosi e destinati ad una utenza eterosessuale, perlomeno negli intendi dei designer, ma in realtà destinati ad una platea tipicamente “DINK” (Double Income No Kids), ovvero il segmento dei professionisti omosessuali, uno dei più ricchi e spendaccioni.

Giardineria for Dummies

Il nostro profeta Machete (che le sue lame non perdano mai il filo), durante quello che chiamiamo “il discorso della Montagna” disse queste parole:

“il profeta si voltò e vide dall’alto il lavoro dei Giardinieri. Vide che tutte le Erbacce erano state tagliate ed estirpate, e bruciate insieme ai semi e alle radici. Pensò che fosse cosa buona. Si voltò dall’alto lato della Montagna e vide la terra incolta e piena di male piante. Si rivolse si suoi discepoli e disse : -Andate e finite il Lavoro-“.

Cura degli utensili

Il lavoro di un Giardiniere non finisce mai. Occorre tagliare tutte le Erbacce, persino quelle piccole, e vigilare sempre affinché non ricrescano.

Per affilare un coltello o una spada nel modo corretto occorre una mola ad acqua di tipo professionale, l’angolo di affilatura deve essere impostato a 30/40 gradi e si deve procedere con calma, senza insistere.

Il coltello e le lame in generale vanno poi lavate ed asciugate con cura , ogni traccia di linfa deve essere accuratamente rimossa, la lama poi va asciugata con un panno pulito di cotone.

La scelta degli utensili di taglio è fondamentale, ogni Giardiniere ha una sua precisa concezione del Taglio, quale atto di purificazione. Ricordate fratelli : “se il cuore è puro il taglio è netto“.

Giardineria a distanza

Per lavori di piccola giardineria consigliamo questo utensile italiano, il Beretta Cx4. Camerato con munizioni .45 può piegare anche gli steli più riottosi. Facile da usare, affidabile e precisa consente di piazzare un colpo nello stelo principale dell’erbaccia a cento, cento cinquanta metri anche senza ottica.

Per grossi lavori di Giardineria consigliamo invece un altro utensile, camerato in .223. Il Beretta modello ARX 100 con l’ottica giusta vi permetterà di abbattere grossi steli a cinque – seicento metri, accelerando la Decespugliatura. Ottimo utensile per incominciare. Meglio se acquistate il modello con calcio collassabile e pieghevole, e la slitta picatinny inferiore.

Che le vostre lame non possano mai perdere il filo, fratelli!

By Nuke di Liberticida e OraZero