NIENTE FERIE, TUTTI A LAVORARE!

  • Salvini è andato “all in” e vuole diventare primo ministro?
  • Salvini sa che sta per arrivare una grossa crisi economica e non vuole prendersi lui la responsabilità?

Quindi le domande da porsi sono 2. In un primo momento ho pensato che volesse andare “all in”, ma l’amico Renzi gli ha insegnato che è un pessimo affare. Vero è che la Lega da gennaio è in perenne campagna elettorale, ma altrove tira aria frizzantina.

  • Germania e Francia hanno grossi guai pure loro
  • è ripartita la guerra agli armamenti (gli USA vogliono piazzare testate nucleari a breve e medio raggio per minacciare pesantemente Russia e Cina)
  • se Trump vuole riempire di missili Taiwan la Cina presto metterà i piedi sull’isola (Xi lo ha detto con chiarezza)
  • di bolle pronte ad esplodere ce ne sono mille, se Salvini sa che è pronta a scoppiare “una di quelle grosse” la prima mossa da fare – per non distruggere il partito e il lavoro fatto per avere il consenso degli italiani – per schivare il proiettile è scaricare tutto (colpa compresa) a PD e M5S
  • unico modo per la Lega di salvarsi le chiappe se con anticipo sa che sta per scoppiare una grossa crisi economica
  • che tirasse aria brutta lo si era capito quando Ursula Von der Leyen ha affermato che vorrebbe realizzare gli Stati Uniti d’Europa in tempi brevissimi, infatti Farage le risponde che anticipa la Brexit.

In questi articoli ci sono altri interessanti spunti: https://www.corriere.it/sette/politica/19_agosto_09/steve-bannon-salvini-maio-non-tutti-matrimoni-funzionano-9c6e8082-b821-11e9-b2de-ac53be46e6c6.shtml https://www.corriere.it/sette/incontri/19_agosto_07/bannon-salvini-maio-nobile-prova-ma-nozze-non-sempre-durano-a8d5a80c-b897-11e9-b2de-ac53be46e6c6.shtml