Oumuamua: parla lo scienziato che ha suggerito che lo strano asteroide possa essere una nave spaziale aliena

Tratto da independent.co.uk

Proposto e tradotto da Gustavo Kulpe

Lo scienziato di Harvard che ha suggerito che l’asteroide Oumuamua potrebbe effettivamente essere un’astronave aliena che sorvola la Terra, dichiara che lo strano visitatore “non assomiglia a nulla che sia stato avvistato prima“.

L’astronomo Avi Loeb ha dato il via a un dibattito internazionale quando ha rilasciato come coautore, un articolo che suggeriva che Oumuamua, che ha sorvolato la Terra lo scorso anno, potrebbe essere una sonda inviata dagli alieni dallo spazio profondo per ispezionare la Terra. La ricerca ha evidenziato l’inaspettato movimento della roccia spaziale e ha suggerito che potrebbe essere una “vela solare”, inviata intenzionalmente dagli alieni per studiare la Terra.

Ma se anche il meteorite ha un’origine naturale, allora risulta incredibilmente strano, ha detto il professor Loeb al programma Today. Ha una forma strana, non mostra le caratteristiche solitamente osservate nelle comete e negli asteroidi, e sta volando nello spazio in un modo che gli scienziati ritengono inconsueto, ha aggiunto.

“Più precisamente si sta muovendo secondo una traiettoria che implica una spinta in più oltre quella della forza gravitazionale esercitata dal sole”, ha detto. “Sembra esserci un’altra forza che agisce su di esso.”

È stato quello strano comportamento a indurre il professor Loeb e un suo collega a ipotizzare che il meteorite possa essere stato  lanciato nello spazio profondo, da un’esplosione, da una civiltà extraterrestre. I due scienziati hanno persino suggerito che l’oggetto potrebbe essere una sonda intenzionalmente inviata attraverso lo spazio.

Per gli scienziati questa cosa rende l’oggetto in questione particolarmente interessante, da qualunque parte dell’universo provenga, ha detto Loeb.

“È il primo oggetto interstellare ad essere scoperto nel sistema solare che passa così vicino alla Terra”, ha continuato. “Ed è un po ‘come avere un ospite a cena proveniente da un paese straniero e conoscere attraverso lui la cultura di quel paese senza pagare il biglietto aereo per andarci di persona.”

In fin dei conti sarà molto difficile scoprire di più su Oumuamua, perché l’asteroide è volato rapidamente fuori dal sistema solare e lontano dalla vista. “Peccato non poter essere in grado di inseguirlo perchè al momento non abbiamo la tecnologia per volare abbastanza veloce da poterlo fare, ma entro un decennio o due dovremmo essere capaci di volare più veloci nello spazio“.

Vai all’articolo originale