Caro Diario per Conte le cose non vanno benissimo. Subisce le pressioni di Trump e da parte della americana politica anti-cinese (sa che scoppia lo spy gate e che questa estate Trump la diramerà a puntate), verranno a galla le trame di Renzi e tutto quello che comporta. Non vorrei mai essere al suo posto perché a Bruxelles ha collezionato l’ennesimo fallimento dove non si trova un accordo sul Recovery Fund.

Anche inutile parlare e addossare le colpe a Rutte, il premier olandese, in realtà sono tutti schierati dietro a Rutte, e sono tutti irremovibili. Paolo Rebuffo si è consumano le mani sulla tastiera per spiegare i motivi per cui la UE non ci vuole più dare soldi. Lo ha fatto con https://funnyking.io/archives/6940 e sul canale telegram https://t.me/funnykingTL nell’edizione Verso La Bancarotta.

E’ decisivo un fatto: vogliamo soldi senza fare riforme. E non si parla solo di Mafia e Corruzione, si parla degli statalesi, dei ciucciamammella ora pure in smart-working, dei vari parassiti e di tutti i magna tasse. Eh perché di tasse se ne pagano tante, ma finiscono in milioni di rivoli e alla fine sempre il pozzo è prosciugato.

In questi giorni ho trovato esultanti pensionati e speranzosi sfanculati cassa-integrati mai scesi in piazza che patiscono la fame. Ma davvero aspettate Novembre? Teneramente aspettate Novembre e aspettate di essere spiumati fino alla fine? Se non protestate ha ragione la UE a spiumarvi, ve lo meritate spietatamente fino all’estinzione e con debita invasione. Fino a meritata ESTINZIONE. Scusami caro Diario, ma anche io ogni tanto sbotto.

Conte sa molto bene che non può portare a casa una intesa, e vi ha detto che non può garantirla.

Tutti in vacanza vero? Rutte non è il Nostro carnefice, è solo l’espressione dell’intero gruppo. Se non Vi riformate non dovete vivete a gratis a spese altrui. Ebbene non si parla di dati, le Nazioni UE non guardano i dati, vogliono una Italia diversa. Ci offrono 2 opzioni: o si cambia o ci fanno a pezzi. E queste non sono le pretese olandesi ma della intera UE. Pazzi italiani che prendono di mira solo l’Olanda.

Personalmente mi ricorderò di Conte, e in modo positivo per quello che ha fatto in mezzo ai peggiori casini internazionali. Stare con un piede in due scarpe è rara maestria, ovvero non deve cedere a Troika e Recovery Fund, sapendo cosa sta succedendo sulla sponda atlantica per adattarsi a chi vince alle prox elezioni americane. Passerà alla storia come l’uomo che ha saputo tenersi in bilico come equilibrista in mezzo ai peggiori casini internazionali e geopolitici in fase di cambiamento e guerra intestina. Nessun cazzo di blogger italiano è onesto e capace di vederlo, con tutti i pro e i contro.

Difficile governare in un momento dove sei attaccato da Cina, da UE e non sai che piega possa prende gli USA in pieno delirio di guerra tra Trump e Deep State. E’ un uomo che andrà ricordato nel bene e nel male. Pieno di CAZZONI italiani che lo criticano, ma vorrei loro al suo posto. Un Conte seduto su due vulcani in eruzione, cazzoni solo capaci di criticare e di non analizzare.

In Penisola viviamo tempi difficili, Potus vuole mantenere la sua influenza NATO, ma si scontra in Italia con l’Invasione Cinese. E’ palese capire e comprendere come Conte ha dovuto barcamenarsi. Il Paese fortunatamente ha saputo fronteggiare il Covid ma non può più affrontare nessun nuovo lock down.

E se poi arriva Draghi? E il famoso incontro Letta Prodi di questo week end?

In questi giorni ho desiderato un coraggioso Gioele Magaldi di https://www.movimentoroosevelt.com/ che parla della virata di molti sulla sponda massonica francese. Magaldi questo articolo non mi basta! https://www.movimentoroosevelt.com/news/per-dipartimento/ufficio-stampa/magaldi-il-fratello-trump-difenda-l-italia-dall-ue-e-dalla-cina-se-vuole-essere-rieletto-alla-casa-bianca-con-l-appoggio-della-massoneria-progressista-come-nel-2016.html . Devi essere un po’ più spinto!!!

Ecco il motivo perché Magaldi ti voglio più marcato: in tempi di crisi e di magra qua è chiaro solo il vecchio concetto: magra per tutti e ognuno se la cavi con i propri mezzi, ognuno per se e dio per tutti. Meravigliosa UE in catastrofica Italia.

Caro Diario è una estate complessa e vivo in terra bruciata, divisa dove nessuno comprende la complessità dei canali. E’ una estate fredda, o come dicono i miei vecchi è una estate così. Forse più complessa del MO. Caro diario Fine bollettino dell’estinzione. Sempre Comunque Ovunque Alessia C. F. (ALKA)