Mi è stato chiesto di scrivere qualcosa sul due giugno, festa della repubblica , ma non so  che dire! Cosa c’è da festeggiare? Quale repubblica festeggiamo, la repubblica democratica del Daghistan? Certo, anche qui nel Draghistan qualcuno che può aver voglia di festeggiare c’è, i sindacati per esempio

Oppure tutta la partitaglia infame che per 30 denari è rimasta inchiavardata alla cadrega consentendo al banchiere di Goldman Sachs di prendere il potere e fare strame del parlamento tutto!

Può ben festeggiare King Matt che è stato rinominato PdR dalla partitaglia e in cambio non manda a casa questo parlamento di sciammannati nonostante abbiano usato la Costituzione come carta da culo, nonostante abbiano causato migliaia e migliaia di morti con la “tachipirina e viglile attesa”, impedendo ai medici di curare a domicilio così da intasare gli ospedali e impedire le cure anche per le altre malattie, tra l’altro ben più gravi del raffreddore covid!

L’economia va a baldracche, rischiamo blackout energetici, rischiamo la fame e nessuno pare accorgersene! Vedo i  GGiovani totalmente indifferenti, il governo gli ha  rovinato la vita per due anni al punto di ammettere, stanziando l’elemosina di dieci milioni di euro, che hanno  bisogno dello strizzacervelli e loro si ribellano? Ma per carità! Muoiono come mosche a causa dei farmaci sperimentali che gli hanno iniettato e loro si ribellano? Ma per carità! Adesso salta pure fuori che potrebbero trasmettere ai loro figli le stesse  problematiche che le sostanze sperimentali che hanno in  corpo affliggono loro stessi, ma nemmeno un cenno di disappunto, niente!

Ladies and Gentlemen godetevi la giornata di festa, che la mamma ha buttato gli gnocchi e del doman non v’è certezza!