Coglione: è quel politico che confonde l’interesse di parte con la strategia politica, fulgido esempio di coglione è Matteo Salvini. Il coglione non riesce a equilibrare la necessità di difendere gli interessi di partito con la necessità di sacrificare qualche pedina per non perdere consenso con l’elettorato; Salvini si è compromesso con questo governo per salvaguardare gli interessi dei suoi parlamentari e lo ha giustificato con una scusa tanto ridicola quanto manifestamente falsa: lo facciamo per senso di responsabilità! Bravo Matteo, hai sicuramente consentito a quei disperati del tuo partito, che per colpa della cazzata della riduzione dei parlamentari non verranno rieletti, di mantenere per un altro anno ori e vantaggi, ma poi? Ci hai traditi Matteo, hai venduto il nostro partito, le ragioni per cui ti abbiamo votato e tutto ciò che la Lega per noi rappresentava all’interesse personale di quattro sorci della politica mandando tutto il partito in vacca! Io non ti voterò più Matteo, e come me non ti voteranno più molti, molti altri EX leghisti! Tu non sai giocare a scacchi Matteo, dovevi sacrificare le pedine, quei tuoi compagni ormai bruciati dalla riduzione che TU hai votato e pensare al partito e agli elettori che lo sostengono, ma non sei stato capace di farlo! Come nella campagna d’Emilia: avevi la possibilità di vincere e hai buttato tutto con le tue cazzate teatrali! Andare a campanello dell’extracomunitario e chiedergli se è uno spacciatore invece di sfidare la sinistra emiliana sui contenuti come viabilità, sanità, reddito…stessa figura di merda ripetuta in Polonia! Matteo, sei un COGLIONE! Soprattutto se penso a Prima L’Italia, il  nuovo partitituccolo che hai fondato con l’altro coglione Berlusconi, ma veramente pensate di far dimenticare tutto male che avete fatto all’Italia e agli italiani prima di primal’italia?

Accoglioni: è l’evoluzione del coglione, l’accoglione è il coglione 4.0, colui che è talmente congestionato nel difendere il proprio interesse e il proprio culo da non curarsi nemmeno più delle apparenze come invece cerca di fare il coglione! Sinistra e 5 Stelle sono un chiarissimo esempio di accoglioni. Il PD, senza faccia e senza vergogna, accoglie i clandestini e la lega che rifiutava i clandestini, accoglie i 5 stelle, buffoni antisistema che dicevano mai col partito di Bibbiano; il PD, ovvero la sinistra in generale, ormai scollegata completamente dalla realtà e dal paese vero, accoglie qualsiasi cosa che le possa servire a rimanere attaccata alla poltrona! E i 5 stelle hanno imparato la lezione e rinnegano tutto ciò che son stati e che hanno detto. L’accoglione accoglie il gas perché è “green” e subito dopo lo molla e accoglie il carbone perché il gas è “putiniano”, sospende i medici non vaccinati italiani e accoglie i medici non vaccinati ucraini, l’accoglione accoglie o molla nella merda tutto  e tutti in funzione del proprio solo tornaconto. L’accoglione è descritto magistralmente da George Orwell ne La Fattoria degli Animali:

 “Quattro zampe buono, due zampe cattivo”. Lo ripeteranno in continuazione durante i duri giorni di lavoro che seguiranno. Le ali saranno considerate come zampe

E certo: ali, zampe, che differenza fa!

Gretini: come possono vivere partiti come il PD, i 5 Stelle e ora il nuovo obbrobrio centrista Prima L’Italia? Normalmente non avrebbero alcuna possibilità di esistere, nessun normodotato si fiderebbe mai di questi mascalzoni, ma esiste una categoria di zombi mentali che li sostengono, una categoria di rotiferi che travalica il confine dell’obbedienza fideistica e sconfina nel nulla del riflesso pavloviano, i gretini! Il gretino non ha volontà propria, non ragiona, non ha alcuna capacità d’astrazione, come il Cane di Pavlov reagisce meccanicamente agli stimoli. Il gretino crede che l’auto elettrica non inquini perché non vede uscire il fumo, pensa che il fotovoltaico sia green e risolva tutti i problemi energetici, è convinto che l’energia sia rinnovabile. Il gretino è totalmente ignorante anche se laureato perché non sa applicare le nozioni che ha appreso, il gretino è un analfabeta funzionale e non comprende la realtà che lo circonda né le conseguenze delle sue azioni. Gran Visir di tutti i gretini è Tumberg Greta e ogni gretino è come lei: una vittima. E’ una persona inconsapevole che fa e di ciò che gli comandano; davanti a sé ha le schermate con le azioni da eseguire e le cose da dire, è un attuatore che si attiva e si spegne con una chiave e per questo perfetto elemento per sostenere PD, 5S, +Europa o il nuovo vomito berlusconian-salviniano che perfino mi rifiuto di nominare!

E io, che spando di parlar sì largo fiume, sono tutte e tre le cose! Sono stato un coglione a credere nella sinistra, sono stato un accoglione a credere a Salvini e sono pure un gretino per aver pensato, in tutti questi anni di attività sui blog, di poter scalfire il gretinismo.