Sebbene entrambi si sia d’accordo sulla necessità di contrastare l’attuale via percorsa dalle società occidentali, a dirla come Clint Eastwood ormai pregne della “pussy generation”, che se non corretta ci porterà verso una dittatura, magari di nuovo tipo, soft nell’apparire e nell’agire ma spietata e infida nel imporre la sua volontà, si differisce però su come attuare e porre in essere tale contrasto. Il governicchio di scappati di casa capitanato dell’euroinomane Dragonfire ci vuole tutti vaccinati; prima dicevano che l’immunità di gregge sarebbe arrivata col 70% della popolazione vaccinata, adesso puntano all’80% ma, non paghi ancora, alzano l’asticella puntando all’obbligo vaccinale, quindi al 100%. Che è quello che tu proponi.

Secondo la tua logica se ci vacciniamo tutti non potranno più reggersi sulla scusa che il proseguio dell’emergenza è determinato dai non vaccinati ma, perdonami, credo che questa sia una visione semplicistica e ingenua, troppo legata all’onestà che credi possa albergare nel governicchio e nei di lui padroni che ne tirano le fila. Tu da persona onesta inconsapevolmente transli il tuo comportamento onesto su individui che agiscono solo in funzione del loro tornaconto personale, individui spregiudicati e spietati che per il loro tornaconto sono disposti a calpestare chiunque dovunque e che l’onestà non l’hanno mai nemmeno presa in considerazione, che anzi la rifuggono, la combattono e la temono più d’ogni altra cosa.

Lasciamo stare il fatto che alcuni non si potranno vaccinare o comunque riusciranno a farla franca e assumiamo la circostanza che siamo tutti vaccinati, credi che i cialtroni che ci governano avranno un impeto di onestà e ammetteranno di aver fallito? Credi che la logica conseguenza di non potere accusare i non vaccinati perchè non ci sono più non vaccinati li fermerà? No caro Kulpe, non si fermeranno per questo, anzi proseguiranno col dire che l’emergenza è ancora più grave e che le misure coercitive dovranno proseguire pechè, caro Kulpe, l’emergenza costante sarà, è già anzi, nuova normalità

Lo hai davanti agli occhi. Israele è il paese più vaccinato al mondo e ora va con la terza dose, e cosa credi che succederà quando il 100% della popolazione sarà stata benedetta con la terza dose, credi che ci sarà il “liberi tutti” No, non ci sarà alcun liberi tutti perchè la mascherine si devono continuare a vendere, perchè i gel per la mani si devono continuare a vendere, perchè i vaccini si devono continuare a vendere, perchè i governi posssano continuare a dominare l’attuale pussy generation! Secondo il tuo metro dovremo tutti inocularci anche la terza dose per poter dire, quando anche questa si rivelerà inutile, che non è colpa dei non vaccinati ma dei vaccini?

E quando arriverà la quarta e la quinta? No Kulpe, la via per resistere a questo scempio è vaccinare solo gli individui molto anziani o a rischio e RIFIUTARE la vaccinazione coatta per tutti gli altri, soprattutto per bambini e ragazzi in cui è ormai assodato che i rischi della vaccinazione superano i benefici. Soprattutto adesso che l’Agenzia Stefani sciorina notizie farlocche a go go, sforna fake news a getto continuo e cerca in tutti i modi censurare non solo i dati dei casi avversi alle vaccinazione, ma perfino chi si pone delle domande bollandoli col generico termine NO VAX!

Come avevo previsto in maggio torneranno i colori per le regioni, la Sicilia è già caduta in questo girone infernale, perchè, come tutti gli anni, anche quest’anno l’influenza comincerà a contagiare pesantemente ed essendo le cure vietate ci saranno molti in terapia intensiva, cosi lockdown, coprifuoco, chiusure, mascherine obbligatore anche quando si scopa torneranno prepotentemente nelle nostre vite e ci diranno che la terza inoculazione a 20$ la dose sarà la soluzione per salvare il natale che non sarà salvato, che la quarta inoculazione a 20$ la dose sarà necessaria per salvare la pasqua che non sarà salvata e così via.

No caro Kulpe, ti sbagli: la vaccinazione non è la via!