Carola non è gradita nemmeno in patria, i commenti non sono teneri nei suoi confronti

Carola Rackete ammettere che nell’assalto al porto di Lampedusa esisteva un disegno politico ben preciso. Del resto erano presenti sulla nave due giornalisti della tv di Stato Ard. E’ chiaro che la Germania vuole usare questo strumento per destabilizzare l’Italia, si sono opposti alla linea dura di Salvini. Senza raccontare poi la vicenda degli immigrati “ricollocati” in Germania e poi rispediti a Roma con voli charter (dopo essere stati sedati). A Berlino non interessa fermare l’emergenza, semmai la usa per piegare l’Italia.

Durante l’intervista Carola ha confessato il piano di Berlino e anche tutte le sue convinzioni, per lei è giusto e doveroso accogliere altri 50 milioni di rifugiati climatici. Nel video anche il pubblico tedesco appare diviso. https://www.welt.de/vermischtes/article198167475/Dunja-Hayali-Rackete-gibt-simple-Antworten-Hayali-hakt-nicht-nach.html

Altre prelibatezze le trovate in questo articolo (per puro caso ho riportato solo quella di Butac, ma ci sono tante altre Perle, slurp!) http://www.ilgiornale.it/news/cronache/s-carola-rackete-ha-detto-che-govern-ordin-portare-i-1739659.html

Il PD vuole subito riaprire i porti, infatti al largo di Lampedusa ci sono due navi ong con più di 500 clandestini. Sì esatto, quel PD in odore di alleanza con il M5S. Il PD non vede l’ora di tornare a fare business con gli sbarchi. Ma i grillini faranno finta di non vedere nulla… pur di salvare la poltrona?

Un PD spaccato in due, Zingaretti è continuamente contesto dai renziani. Un PD e un M5S che insieme non hanno mai lavorato, non hanno mai avuto una minima intesa. Con i grillini così indeboliti Renzi punterebbe a trovare un’intesa, spregiudicato e attaccato alla poltrona, una voglia matta di tornare ad essere leader. Mi sa che presto ci saranno tanti nuovi sbarchi.

Gretini accoglioni credenti al sacro dogma del cambiamento climatico, una nuova religione.

Previous articleItalia, Paese dei teatri, teatrini, marionette, burattini e burattinai, la comicità nel dna intossica la vita e non fa più ridere. Cosa vogliamo fare?
Next articleErotika USA
Alessia C. F. (ALKA)
Esploro, indago, analizzo, cerco, sempre con passione. Sono autonoma, sono un ronin per libera vocazione perché non voglio avere padroni. Cosa dicono di me? Che sono filo-russa, che sono filo-cinese. Nulla di più sbagliato. Io non mi faccio influenzare. Profilo e riporto cosa accade nel mondo geopolitico. Freiheit ist ein Krieg. Preferisco i piani ortogonali inclinati, mi piace nuotare e analizzare il mondo deep. Ascolto il rumore di fondo del mondo per capire quali nuove direzioni prende la geopolitica, la politica e l'economia. Mi appartengo, odio le etichette perché come mi è stato insegnato tempo fa “ogni etichetta è una gabbia, più etichette sono più gabbie. Ma queste gabbie non solo imprigionano chi le riceve, ma anche chi le mette, in particolare se non sa esattamente distinguere tra l'etichetta e il contenuto. L'etichetta può descrivere il contenuto o ingannare il lettore”. So ascoltare, seguo il mio fiuto e rifletto allo sfinimento finché non vedo tutti gli scenari che si aprono sui vari piani. Non medito in cima alla montagna, mi immergo nella follia degli abissi oscuri dell'umanità.