Posted by ExitEconomics Wednesday, July 8, 2020 – https://exiteconomics.blogspot.com/2020/07/cash-4-crash.html

Oggi é Tesla e l’elettrico.
Ieri era Internet e le dot-com.
A corollario, un sistema pompato da ottimismo slegato dai fondamentali reali.

Oggi concateno il pensiero di due personaggi che mi piacciono molto, che sanno scrivere, vanno dritto al punto e non si perdono in pippe mentali. Imparo sempre molto da queste persone.

Iniziamo da Dominic Frisby:

“Covid-19 – e l’intervento del governo e la stampa del denaro che ne sono seguiti – hanno creato una colossale distorsione e dislocazione economica.

Ricordate la stampa di denaro che ha fatto seguito al 2008? Ha portato a un’enorme inflazione dei prezzi delle attività. Le attività finanziarie – obbligazioni, azioni, prezzi delle case in alcune aree, oggetti da collezione – sono aumentate drasticamente. I salari (tranne che in alcuni settori) per lo più non sono aumentati. Così, alcuni ne hanno beneficiato, mentre altri no. Il risultato è stata una maggiore disuguaglianza finanziaria, soprattutto tra generazioni. Qualcosa di simile sta accadendo ora. (Nota mia: in 4 righe 4 il buon Dominic riassume tutta la follia che stiamo vivendo da anni, spiegando perché i giovani stanno nella cacca e i loro genitori se la passano meglio di loro https://moneyweek.com/economy/uk-economy/601629/inflation-and-an-economics-lesson-from-my-barber?utm_campaign=money-morning-newsletter&utm_medium=email&utm_source=newsletter)

Ci sono un bel po’ di persone là fuori che si sentono abbastanza ricche in questa nuova economia Covid, specialmente quelli che lavorano per il governo. Hanno continuato a guadagnare, sia con un permesso temporaneo, sia lavorando da casa. Forse sono in pensione e hanno percepito una pensione. Per qualsiasi motivo, il loro reddito non è cambiato. Per di piú, dall’altro lato della medaglia, non hanno speso nulla – niente ristoranti, niente uscite, solo shopping online.

Altri, in particolare gli imprenditori e i lavoratori autonomi nel settore del tempo libero, sono nei guai.

Non conosciamo ancora tutta la storia di come si svolgerà questa distorsione economica. Ma una cosa che abbiamo avvertito è che, mentre nel 2008 il denaro creato è andato nel settore finanziario, questa volta è andato nell’economia reale. E quindi è lì che si manifesterà l’inflazione.

Il mio barbiere locale che ha aumentato i prezzi del 90% ne è solo un esempio. Sta reagendo a tutte le circostanze che lo circondano – la perdita di guadagno dovuta al blocco, il fatto che non riesce a far passare tante persone attraverso il negozio, il fatto che la domanda è così alta. Sì, probabilmente anche lui sta calcando un po’ troppo la mano. Ma ha da guadagnarsi da vivere come tutti gli altri. Non è un ente di beneficenza.

È tutto un sintomo della stampa di denaro senza freni e dell’intervento del governo. Temo piuttosto che vedremo molti altri esempi del genere. Se i ristoranti non riescono a far passare così tante persone dalla porta, per esempio, anche loro dovranno alzare i prezzi. Anche i teatri, i palazzetti dello sport o le palestre.

Alcuni reagiranno non andandoci, altri pagheranno. Non importa. Fa tutto parte del processo di inflazione.”

Quindi Dominic, che é un vero gold bugger e sostenitore del bitcoin, suggerisce di tenere l’oro che si comporterá splendidamente.

Veniamo ora a Jim Rogers, che scrive nel suo libro “Hot commodities”[2004] la cosa seguente:
“Ogni volta che qualcuno mi viene a dire che investire questa volta é diverso, prendo il mio denaro e scappo. L’unica cosa che potevo determinare che fosse nuova nella cosiddetta “New Economy” (Mia nota: si riferisce al 1998, quando tutti i giornali e i commentatori economici si sgolavano nel dire che stavolta era diverso, Internet era una rivoluzione che avrebbe cambiato il mondo) era che c’erano compagnie che non facevano un dollaro di profitto ma erano valutate zilioni in Borsa. Questo era contro il buon senso e la storia economica. I guadagni aziendali non giustificavano simili prezzi. […]
Ogni volta che vedo qualcuno che corre a scommettere il suo denaro su qualcosa alla moda, ricordo a me stesso la storia di Bernard Baruch, leggenda di Wall Street e consigliere del Presidente degli Stati Uniti. Durante la follia finanziaria della fine degli anni 20, Baruch si fermó presso un lustrascarpe e il ragazzo che gli stava pulendo le scarpe inizió a dargli consigli su quali azioni investire. Consigli a LUI! Le sue scarpe luccicavano,  Baruch si diresse al suo ufficio – e vendette tutto. “

Bene, ora diranno che siccome le Banche Centrali creano denaro dal nulla e comprano azioni, bond, ETF, ciottoli e quello che volete, é tutto diverso. Le azioni possono solo salire, indefinitamente finché la Banca Centrale compra e compra e compra.
Diranno che siccome l’elettrico é dietro la porta, Tesla venderá milioni di automobili e quei fresconi di VW, Toyota, GM etc. staranno lá a guardare.

Forse hanno ragione loro, io per ora mi tengo cash o compro azioni di compagnie sottoquotate che producono dividendi, e che non sono sulla bocca di tutti.