Tratto da zerohedge.com scelto e tradotto da Gustavo Kulpe

Stiamo assistendo a una massiccia insofferenza contro i blocchi di coronavirus in tutti gli Stati Uniti, ed è probabile che le proteste contro questi blocchi si intensifichino ulteriormente nei giorni a venire.

Ma alcuni funzionari eletti stanno rilanciando e insistono sul fatto che l’obbligo di “rimanere in casa” rimarrà in vigore nelle rispettive giurisdizioni per diversi mesi a venire. Onestamente non so come funzionerà, perché dopo poche settimane milioni e milioni di americani sono rimasti profondamente frustrati da questi blocchi. Cercare di confinare le persone nelle loro case per il prossimo futuro potrebbe prevedibilmente innescare enormi esplosioni di rabbia, ma questo sembra essere esattamente ciò che le autorità intendono fare in alcune delle nostre più grandi aree urbane.

Ad esempio, il sindaco di New York Bill de Blasio ha appena dichiarato a Fox News che pensa di lasciare la sua città chiusa fino a luglio o agosto …

Il sindaco di New York, Bill de Blasio, è intervenuto nella trasmissione di Bill Hemmer oggi su FOX News Channel.

Il sindaco ha detto a Hemmer che non si aspetta di riaprire New York City prima di luglio o agosto.

Davvero crede che i residenti di New York City tollereranno di rimanere confinati nelle loro case per altri tre o quattro mesi?

Sulla costa occidentale, il governatore della California Gavin Newsom ha recentemente dichiarato alla stampa che probabilmente non saranno permessi raduni di massa nel suo stato “fino a quando non avremo l’immunità di gregge e non avremo un vaccino” …

“L’idea di permettere aggregazioni di massa rimane altamente improbabile fino a quando non arriveremo all’immunità del gregge e non otterremo un vaccino”, ha detto Newsom ai giornalisti durante il suo briefing con la stampa.

“Eventi su larga scala che coinvolgono centinaia, migliaia, decine di migliaia di persone diverse … non sono contemplati in base alle nostre linee guida e alle nostre attuali aspettative”, ha detto.

È estremamente improbabile che si arriverà all’obiettivo di “immunità del gregge” negli Stati Uniti quest’anno, e la maggior parte degli esperti non prevede un vaccino prima del 2021.

Ma davvero vorrebbe mantenere il blocco nel suo stato per così tanto tempo?

Il sindaco di Los Angeles Eric Garcetti sembra essere esattamente sulla stessa lunghezza d’onda, e ha già praticamente escluso tutti i grandi raduni nella sua città “fino al 2021” …

Il sindaco di Los Angeles Eric Garcetti ha dichiarato mercoledì che è improbabile che grandi manifestazioni come eventi sportivi e concerti si possano tenere prima del 2021 a causa della pandemia di coronavirus, un duro colpo per una delle maggiori capitali mondiali di sport e divertimento.

Considerando il fatto che nella NFL militano ben due squadre di Los Angeles, questo è potenzialmente un colpo assolutamente devastante per gli appassionati di football.

Naturalmente è possibile che Rams e Chargers possano giocare altrove, ma è difficile che succeda.

Soprattutto nelle roccaforti liberal lungo le coste est e ovest, è probabile che la paura dei grandi raduni persisterà per molto tempo a venire. Facebook ha già cancellato tutti gli eventi delle grandi aziende fino al 2021 e altre grandi aziende tecnologiche seguiranno quasi sicuramente l’esempio.

Indubbiamente, tutti dovrebbero essere a favore di misure ragionevoli per aiutare a prevenire la diffusione del virus, ma l’isteria che stiamo vedendo in alcune aree della California in questo momento è fuori misura.

Ad esempio, la Contea di Mendocino ha effettivamente vietato alle persone di cantare nei servizi di culto online. Quello che segue è un estratto delle loro assurde direttive di allontanamento sociale …

Non è consentito cantare o utilizzare strumenti a fiato, armoniche o altri strumenti che potrebbero diffondere COVID-19 attraverso goccioline proiettate, a meno che la registrazione dell’evento non venga effettuata nella propria abitazione e che coinvolga solo i membri della propria famiglia o unità abitativa, a causa dell’aumento del rischio di trasmissione di COVID-19.

Ovviamente non stiamo assistendo allo stesso tipo di follia nel resto degli Stati Uniti.

In Australia, il Primo Ministro Scott Morrison sta seriamente pensando di estendere le misure di allontanamento sociale nella sua nazione per molti mesi a venire …

La vita pubblica australiana potrebbe subire limitazioni per un altro anno a causa della pandemia di coronavirus, secondo quanto ha dichiarato il Primo Ministro Scott Morrison venerdì, mentre lo stato più popoloso del paese era alle prese con il mandare i bambini a scuola a turni.

L’Australia ha finora scongiurato un elevato numero di vittime di coronavirus come invece succede in tutto il mondo dopo aver chiuso i suoi confini e imposto misure rigorose di “allontanamento sociale” nell’ultimo mese.

Questi blocchi potrebbero rallentare la diffusione del virus in una certa misura, ma stanno anche avendo ripercussioni negative sull’economia.

Migliaia di aziende sono rimaste paralizzate o sono fallite e decine di milioni di posti di lavoro sono stati persi solo negli Stati Uniti.

Inutile dire che gli imprenditori e i lavoratori di tutta la nazione sono stanchi di non poter più guadagnarsi da vivere, e il presidente Trump ha versato benzina sul fuoco della loro frustrazione quando ha chiesto che diversi stati venissero “liberati” venerdì …

Il presidente Trump si è reso protagonista della “ribellione contro il blocco” venerdì twittando “LIBERATE il Minnesota” e aggiungendo poi il Michigan e la Virginia all’elenco degli Stati che dovrebbero essere liberati.

I tweet sono arrivati il giorno dopo che la task force presidenziale sul coronavirus aveva lanciato linee guida che avrebbero dato ai governatori un ampio potere decisionale su quando le economie degli Stati avrebbero potuto riaprire nel corso della pandemia di coronavirus.

E invece di aspettare il permesso, alcuni imprenditori in tutto il paese hanno deciso di riaprire comunque …

Bill Bader Jr., proprietario del Summit Motorsports Park, ha promesso di iniziare a tenere eventi con o senza permesso del governo, in un post di Facebook in diretta all’inizio di questa settimana.

“Non sto chiedendo, sto aprendo”, ha detto nel video aggiungendo che pensava che la chiusura delle attività commerciali fosse una reazione eccessiva. “Se nella Contea di Huron, per esempio, riusciamo a salvare ogni vita e a limitare e alla fine mitigare eventuali focolai di Covid-19, ma nel fare questo moriamo tutti di fame, che cosa avremo realizzato.”

Come ho avvertito da sempre, gli americani semplicemente non avranno molta pazienza con questo tipo di blocchi, e questo è particolarmente vero nelle aree della nazione che tendono a essere conservatrici.

Ma quelli a sinistra stanno sottolineando che stiamo già iniziando a vedere un’enorme ondata di casi confermati in alcune parti del paese che non sono stati chiusi …

L’impatto nei casi di coronavirus è più pronunciato negli stati senza lockdown. L’Oklahoma ha visto un aumento del 53% dei casi nell’ultima settimana, secondo i dati compilati dalla Johns Hopkins University. Allo stesso tempo, i casi sono aumentati del 60% in Arkansas, del 74% in Nebraska e dell’82% in Iowa. Il Dakota del Sud ha visto un enorme picco del 205%.

Una volta che le restrizioni inizieranno a essere revocate a livello nazionale, è probabilmente inevitabile che assisteremo a un’altra enorme ondata di nuovi casi e nuove morti.

Tuttavia, è importante sottolineare che questo virus alla fine si diffonderà in gran parte della popolazione, indipendentemente dalle misure che prendiamo. Sì, vogliamo evitare che i nostri ospedali siano completamente sopraffatti, ma allo stesso tempo non vogliamo distruggere completamente la nostra economia.

I nostri politici chiamati a prendere decisioni, dovranno fare scelte molto, molto difficili nei prossimi giorni, e la verità è che questa pandemia di coronavirus è solo l’inizio dei nostri problemi.

I mesi davanti a noi saranno estremamente impegnativi e la vita come la conosciamo non sarà mai più la stessa.

La buona notizia è che alcuni dei blocchi di coronavirus inizieranno a essere revocati nelle prossime settimane e ciò consentirà a milioni di americani di ricominciare a vivere.

Ma in altre aree, i politici avvertono che i blocchi potrebbero durare per molti mesi a venire.

Se i politici del tuo stato provassero a farlo, cosa faresti?