Ripropongo e poi rispondo al commento di Homo Sapiens

Intanto Salvini zitto zitto sta murando i confini italiani:

Mura invisibili ma efficaci come nel caso dei porti: https://www.orazero.org/iom-organizzione-internazionale-per-la-migrazione-il-57-dei-migranti-e-in-affitto-libia-seawatch-un-punto-di-svolta/. Mura che diventeranno piú solide quando la Lega governerá in coalizione con Fratelli d’Italia e sempre piú gente lo capisce:

anche perché ormai le risorse stanno diventando un problema di sicurezza sempre piú grave: https://www.bresciatoday.it/cronaca/brescia-stazione-aggressione-polizia-oggi.html

http://www.ansa.it/piemonte/notizie/2019/06/22/vessato-in-treno-per-un-anno-2-arresti_77f6016f-acfa-4fe9-8f29-c9521b4998a1.html

come confermano da tempo le statistiche sulla criminalità: http://www.fondazionehume.it/societa/crimine-e-immigrazione-in-italia/#more-11452

Miniatura
Miniatura
Miniatura
Miniatura
Miniatura
Miniatura
Miniatura
Miniatura

Ho riportato i reati in cui la percentuale di imputati immigrati risulta in crescita: nel caso di omicidi, furti e aggressione a pubblico ufficiale, negli ultimi anni risultavano stabili o in lieve calo ma comunque sproporzionate alla percentuale di immigrati nel nostro paese pari all’8% (oggi 9%) e che risulterebbe ancora piú sproporzionata per i reati predatori se si escludessero nazionalità (come i cinesi) che ne commettono pochissimi. Quando i giornalisti di sinistra vi raccontano con tono accondiscendente che i delitti sono in calo da anni, ricordatevi che in realtá calano principalmente quelli commessi da italiani (l’ultimo grafico complessivo lo mostra chiaramente): la gente anche se non legge le statistiche se ne rende sempre piú conto dalle cronache o dalle esperienze personali e quindi si schiera sempre di piú con la Lega di Salvini. P. S. I grafici arrivano al 2015 ma se si ha tempo (io adesso non ne ho), con una calcolatrice si può verificare sul sito dell’ISTAT (utilizzando i filtri) se la percentuale di risorse denunciate sul totale di ogni tipo di delitto commesso, è diminuita, rimasta stabile o aumentata nell’ultimo anno per cui sono disponibili i dati (2017) che non dovrebbero essere tanto diversi per il 2018/2019. Sempre ricordando che gli italiani sono ancora oltre il 90% della popolazione e che vi sono ampie differenze nell’incidenza immigratoria tra nord, centro e sud (filtrabili nel grafico).

La Redazione ci prova, ha accolto l’invito.

Diciamo che ci ho lavorato una buona oretta per trovare il grafico migliore, ho selezionato “stranieri tutti (per capire la portata reale del problema), 2012-2017, tipologia di reato (molto interessante)”. Assenti le statistiche 2018 (chiedere direttamente a ISTAT). Ecco il risultato:

Gli anni peggiori sono stati 2013, 2014 e 2015. Numeri comunque impressionanti e che spiegano la rabbia di molti italiani. Gli stranieri in Italia sono: 5 milioni di immigrati residenti, 450 mila regolari non residenti e circa 170 mila richiedenti asilo. Gli irregolari nel 2018 erano circa 530 mila. Sono ormai il 10% della popolazione. Anche prendendo il “buon 2017” emerge che la popolazione italiana (90% popolazione) ha commesso 634400 reati, gli stranieri (10% popolazione) ha commesso 277436 reati.