International Man: Il declino della civiltà occidentale è nella mente di molte persone.
Parliamo di questa tendenza.

Doug Casey: La civiltà occidentale ha le sue origini nell’antica Grecia. È unico tra le civiltà del mondo a mettere l’individuo, opposto al collettivo, in una posizione centrale.
Ha sancito la logica e il pensiero razionale, al contrario del misticismo e della superstizione, come il modo di affrontare il mondo.
È per questo che abbiamo la scienza, la tecnologia, la grande letteratura e l’arte, il capitalismo, la libertà personale, il concetto di progresso e molto altro ancora.
In effetti, quasi tutto ciò che vale la pena avere nel mondo materiale è dovuto alla civiltà occidentale.
Ayn Rand una volta ha detto “Est meno Ovest è uguale a zero”. Penso che sia andata un po’ troppo oltre, come dispositivo retorico, ma aveva essenzialmente ragione.
Quando si guarda a ciò che le altre civiltà del mondo hanno portato alla festa, almeno negli ultimi 2.500 anni, è banale.
Ho vissuto in Oriente per anni. Ci sono molte cose che amo di esso, arti marziali, yoga e la cucina tra queste. Ma tutti i progressi che hanno fatto sono dovuti all’adozione dei frutti dell’Occidente.

International Man: Ci sono così tante cose che degradano la civiltà occidentale. Da dove cominciamo?

Doug Casey: È stato detto, correttamente, che una civiltà crolla sempre dall’interno. La prima guerra mondiale, nel 1914, segnò l’inizio del lungo crollo della civiltà occidentale. Certo, le termiti stavano già divorando le fondamenta, con gli scritti di persone come Jean-Jacques Rousseau e Karl Marx. Da allora è stato su un percorso di discesa accelerato, anche se la tecnologia e la scienza sono migliorate a un ritmo quantico. Sono, tuttavia, come volani ad azione ritardata, che operano su energia immagazzinata e capitale accumulato. Senza capitale, libertà intellettuale e imprenditorialità, la scienza e la tecnologia rallenteranno. Sono ottimista che arriveremo alla Singolarità di Kurzweil, ma non ci sono garanzie.
Le cose sono cambiate anche con la creazione della Federal Reserve nel 1913. Prima di allora, gli Stati Uniti usavano monete d’oro come soldi. “Il dollaro” era solo un nome per 1/20 di un’oncia d’oro. Questo è ciò che il dollaro era. I dollari di carta erano solo ricevute per l’oro in deposito nel Tesoro. L’imposta sul reddito, emanata lo stesso anno, gettò più sabbia negli ingranaggi della civiltà. Il mondo era molto più libero prima degli eventi del 1913 e del 1914, che agirono per mettere lo Stato al centro di tutto.
La Fed e l’imposta sul reddito sono disastrose e inutili, nemici dell’uomo comune in ogni modo. Sfortunatamente, le persone sono arrivate a credere di essere infissi nel firmamento cosmico. Sono le ragioni principali per cui il tenore di vita dell’americano medio è sceso dai primi anni 1970. Infatti, se non fosse stato per queste cose, e l’immensa quantità di capitale distrutto durante le numerose guerre degli ultimi 100 anni, mi aspetto che avremmo già colonizzato la luna e Marte. Tra molte altre cose…
Ma voglio ribadire che la scienza, la tecnologia e tutti i meravigliosi giocattoli che abbiamo non sono l’essenza della civiltà occidentale. Sono conseguenze dell’individualismo, del capitalismo, del pensiero razionale e della libertà personale. È fondamentale non confondere causa ed effetto.

International Man: Tu hai detto che il tenore di vita dell’americano medio è sceso dai primi anni 1970, il che è direttamente correlato al governo degli Stati Uniti che ha abbandonato l’ultimo legame del dollaro con l’oro nel 1971. Da allora, la Federal Reserve è stata in grado di svilire il dollaro USA senza limiti.
Penso che la trasformazione del dollaro in una valuta puramente fiat abbia eroso lo stato di diritto e la moralità negli Stati Uniti. È simile a quello che è successo nell’Impero romano dopo che ha iniziato a degradare la sua valuta.
Che ne pensi, Doug?

Doug Casey: Tutti i governi e le banche centrali del mondo condividono una filosofia comune, che guida queste politiche. Credono che si crei attività economica stimolando la domanda e si stimoli la domanda stampando denaro. E, naturalmente, è vero, in un certo senso. Più o meno allo stesso modo in cui un contraffattore può stimolare un’economia locale.
Sfortunatamente, lo ignorano e ignorano completamente che il modo in cui una persona o una società diventa ricca è produrre più di quanto consumano e risparmiare la differenza. Questa differenza, il risparmio, è come si crea capitale. Senza capitale sei ridotto alla sussistenza, grattando la terra con un bastone. Queste persone pensano che gonfiando – vale a dire distruggendo – la moneta, possono creare prosperità. Ma quello che stanno davvero facendo, è distruggere il capitale: quando distruggi il valore della valuta, questo scoraggia le persone dal salvarlo. E quando le persone non risparmiano, non possono costruire capitali, e il circolo vizioso continua.
Questo è distruttivo per la civiltà stessa, sia a lungo termine che a breve termine. Più carta moneta, più credito, creano, più la società si concentra sulla finanza, al contrario della produzione. È per questo che ci sono molte volte più persone che studiano finanza che scienza. L’attenzione è sempre più rivolta alla speculazione, non alla produzione. Ingegneria finanziaria, non meccanica, elettrica o chimica. E un sacco di leggi e regolamenti per evitare che la struttura instabile collassi.
Ciò che tiene unita una vera società civile non sono le leggi, i regolamenti e la polizia. E’ la pressione dei pari, l’oppressione sociale, l’approvazione morale e la tua reputazione. Questi sono i quattro elementi che tengono insieme le cose. La civiltà occidentale è costruita sul volontarismo. Ma, man mano che lo Stato cresce, questo viene sostituito dalla coercizione in ogni aspetto della società. Ci sono regolamenti sulle aree più oscure della vita. Come Harvey Silverglate ha sottolineato nel suo libro, l’americano medio commette tre reati al giorno. Se viene catturato e perseguito è un argomento di fortuna e la volontà arbitraria di qualche funzionario. Questo è antitetico ai valori fondamentali della civiltà occidentale.

International Man: Parlando di antiche civiltà come Roma, i tassi di interesse sono appena arrivati ai livelli più bassi negli ultimi 5.000 anni di storia registrata. Trilioni di dollari di titoli di stato scambiano a rendimenti negativi.
Naturalmente, questo non potrebbe accadere in un mercato libero. È possibile solo a causa della manipolazione della banca centrale.
In che modo i tassi di interesse artificialmente bassi influenzeranno il crollo della civiltà occidentale?

Doug Casey: E ‘ davvero, davvero grave. In precedenza pensavo che fosse metafisicamente impossibile avere tassi di interesse negativi, ma, nel mondo bizzarro che le banche centrali hanno creato, è successo.
I tassi di interesse negativi scoraggiano il risparmio. Ancora una volta, il risparmio è ciò che costruisce il capitale. Senza capitale si finisce come un guscio vuoto – Roma nel 450 DC, o Detroit oggi – un sacco di edifici meravigliosi ma vuoti e nessuna attività economica. Peggio ancora, costringe le persone a mettere disperatamente i loro soldi in ogni sorta di speculazioni idiote nel tentativo di stare al passo con l’inflazione. Finiscono per inseguire le bolle che il denaro allegro crea.
Permettetemi di ribadire una cosa: affinché la scienza e la tecnologia avanzino è necessario il capitale. Da dove viene il capitale? Viene da persone che producono più di quello che consumano e risparmiano la differenza.
Il debito, d’altra parte, significa che stai vivendo al di sopra dei tuoi mezzi. O stai consumando il capitale che altri hanno salvato, o stai ipotecando il tuo futuro.
Le politiche dei tassi di interesse zero e negativi, e la creazione di denaro dal nulla, sono in realtà distruttive della civiltà stessa. Fa sentire il ragazzo medio che non ha il controllo del proprio destino. Comincia a credere che lo Stato, o la fortuna, o Allah provvederà per lui. Questo atteggiamento è tipico di persone provenienti da parti arretrate del mondo – non la civiltà occidentale.

International Man: Cosa dire dell’economia e della società quando le persone lavorano così duramente per interpretare ciò che dicono i funzionari della Federal Reserve e di altre banche centrali?

Doug Casey: È una vergognosa perdita di tempo. Mi ricordano i primitivi che cercano il consiglio degli stregoni. Cento anni fa, le persone più ricche del paese—i Rockefeller, i Carnegie, e simili— hanno fatto i loro soldi creando industrie che in realtà fatto roba. Ora, le persone più ricche del paese mischiano i soldi. Diventano ricchi perché sono vicini al governo e all’idrante di valuta materializzato dalla Federal Reserve. Direi che è un segno che la società negli Stati Uniti è diventata piuttosto degradata.
Il mondo ruota molto meno attorno alla produzione effettiva, ma attorno a indovinare la direzione dei mercati finanziari. I tassi di interesse negativi stanno creando bolle e alla fine si tradurranno in un collasso economico.

International Man: I tassi di interesse negativi sono essenzialmente una tassa sul risparmio. Un sacco di gente preferirebbe tirare i loro soldi fuori dalla banca e mettere la roba sotto un materasso piuttosto che patire questo pungiglione.
I pianificatori centrali economici lo sanno. È per questo che stanno usando i tassi di interesse negativi per far salire la guerra al contante – la spinta per eliminare la valuta cartacea e creare una società senza contanti.
Il sistema bancario è molto fragile. Le banche non detengono molto denaro cartaceo. Sono per lo più byte digitali su un computer. Se la gente inizia a ritirare la carta moneta in massa, non ci vorrà molto per far cadere l’intero sistema.
La loro soluzione è quella di rendere l’accesso ai contanti più difficile e, in alcuni casi, illegale. Ecco perché gli stregoni economici di Harvard stanno battendo il tavolo per sbarazzarsi del conto da $100.
Prendiamo la Francia, per esempio. Ora è illegale effettuare transazioni in contanti oltre €1,000 senza documentarle correttamente.
I tassi di interesse negativi hanno turbocompresso la guerra al contante. Se i pianificatori centrali vincessero questa guerra, sarebbe il colpo mortale finale alla privacy finanziaria.
In che modo tutto questo si riferisce al crollo della civiltà occidentale?

Doug Casey: Credo che il prossimo passo nel loro piano idiota sia abolire il contante. Decenni fa si sono sbarazzati della moneta d’oro, che circolava giorno per giorno nelle tasche delle persone. Poi si sono sbarazzati della moneta d’argento. Ora, stanno progettando di sbarazzarsi del tutto del contante. Quindi non avrai più euro o dollari o sterline nel tuo portafoglio, o se lo fai, saranno solo tagli molto piccoli. Tutto il resto dovrà essere fatto attraverso l’elaborazione elettronica dei pagamenti.
Questo è un enorme disastro per la persona media: assolutamente tutto ciò che si acquista o si vende, a parte forse un candy bar o un hamburger, sta per passare attraverso il sistema bancario. Pertanto, il governo sarà in grado di monitorare ogni transazione e pagamento. La privacy finanziaria, anche ciò che ne rimane oggi, cesserà letteralmente di esistere.
La privacy è una delle grandi differenze tra una società civilizzata e una società primitiva.
In una società primitiva, nel tuo piccolo villaggio di capanne di terra, chiunque può guardare attraverso la tua finestra o tirare indietro il lembo della tua tenda. Non hai privacy. Tutti possono sentire tutto; vedere qualsiasi cosa. Questa era una delle cose meravigliose della civiltà occidentale: la privacy era apprezzata e rispettata. Ma quel concetto, come tanti altri, è sulla sua via d’uscita…

International Man: Hai menzionato prima che la lingua e le parole forniscono importanti indizi sul crollo della civiltà occidentale. In che modo?

Doug Casey: Molte delle parole che senti, specialmente in televisione e altri media, sono confuse, gonfiate o completamente abusate. Molti cambiamenti recenti nel modo in cui le parole sono usate stanno corrompendo la lingua. Come George Orwell amava sottolineare, controllare il linguaggio è controllare il pensiero. La corruzione del linguaggio si aggiunge alla corruzione della civiltà stessa.
Questo non è un fattore banale nel degrado della civiltà occidentale.
Le parole – i loro significati esatti, e come vengono utilizzati – sono di fondamentale importanza. Se non intendi quello che dici e dici quello che intendi, allora è impossibile comunicare con precisione. Scordati di poter trasmettere concetti filosofici.
Prendiamo ad esempio gli azionisti e le parti interessate. Sappiamo tutti che un azionista possiede effettivamente una quota in una società, ma avete notato che nel corso dell’ultima generazione gli azionisti sono diventati meno importanti degli stakeholder? Anche se gli stakeholder sono solo attaccapanni, dipendenti o persone che stanno cercando di partecipare ad un’azione di controllo. Ma tutti riconoscono pedissequamente: “Sì, dobbiamo guardare oltre per gli stakeholder”.
Da dove viene questo concetto? È una creazione recente, ma il Boobus Americanus (n.d.t. americano medio) pensa che sia stato scolpito nella pietra all’atto della fondazione del paese.
Ci è stato detto di proteggerli, come se fossero una specie preziosa e in via di estinzione. Dico, “Che gli prenda un colpo agli stakeholder”.
Se vogliono il voto in ciò che una società fa, allora dovrebbero diventare azionisti. Gli stakeholder sono una classe creata dal nulla dai marxisti culturali allo scopo di scuotere gli azionisti.

Tradotto da Matteo Beringhi

Alessia C. F. (ALKA) dalla Redazione di OraZero:
I commenti devono essere attinenti all’articolo.
Quando vedete comparire questo avviso

non sono permessi commenti OFF TOPIC.