Non me ne voglia se non la chiamo Santità, sono sicuro che la sua umiltà le farà comprendere perchè nemmeno ai miei eroi riservo un tale titolo, e le garantisco che i miei sono eroi con la “EROI” maiuscola! Ora eccellenza veniamo al punto: lei ha un problema che si chiama pedofilia. La pedofilia è un cancro eccellenza, un cancro che se lasciato crescere getterà l’intera cristianità nel fango, un cancro che farà vacillare i puri e renderli  meno saldi quando il pericolo islam sarà da contenere. Vede bene, eccellenza, quanto sia necessario estirpare il cancro pedofilia dalla Chiesa, e va estirpato senza tanti complimenti, con forza e decisione, senza pietà. Le propongo la creazione di una unità speciale, una unità composta da ex combattenti, gente in gamba che conosco personalmente,  gente con cui ho avuto l’onore di condividere una esperienza forte, di quelle che ti scavano per sempre un profondo solco nell’anima; gente, eccellenza, che non si fa impietosire dalle suppliche che questi farabutti mettono in campo, gente insensibile alle  false implorazioni che questi cani malnati, con arti subdole e malvagie, utilizzano per ingannare il prossimo. Io e questo mio manipolo addestreremo alcuni elementi selezionati dal corpo delle Guardie Svizzere, i quali, dopo l’addestramento, saranno in grado di operare a livello internazionale, saranno in grado di condurre interrogatori efficaci che li porteranno a snidare questi farabutti ovunque essi si annidino per assicurarli alle galere vaticane. Il Servizio Antipedofilia,  S.A. brevemente, non si limiterà a catturare e tradurre in Vaticano i pedofili vestiti, ma si occuperà anche della loro…diciamo…penitenza. Penitenza che condurrà i rei alla più completa e totale espiazione e assicurerà loro il Paradiso. Le garantisco Eccellenza, che laddove accettasse questa mia proposta potrà festeggiare il Santo Natale 2019 libero da questo tumore ignobile, e con la piena credibilità dell’intera categoria sacerdotale totalmente ristabilita!