I regolatori dell’Unione Europea hanno avvertito che frequenti richiami di Covid-19 potrebbero influenzare negativamente il sistema immunitario e potrebbero non essere fattibili. Ripetere le dosi di richiamo ogni quattro mesi potrebbe alla fine indebolire il sistema immunitario e stancare le persone, secondo l’Agenzia Europea dei Medicinali. Invece, i paesi dovrebbero lasciare più tempo tra i programmi di richiamo… https://www.bloombergquint.com/onweb/repeat-booster-shots-risk-overloading-immune-system-ema-says

“Sono necessari e andrebbero sviluppati vaccini contro il Covid-19 che abbiano un alto impatto sulla prevenzione dell’infezione e della trasmissione, oltre che sulla prevenzione di malattie severe e morte”. Lo affermano gli esperti dell’Organizzazione mondiale della Sanità, secondo cui contro l’emergere di nuove varianti non è utile continuare ad effettuare richiami con i vaccini già esistenti. “Una strategia di vaccinazione basata su richiami ripetuti” dei vaccini attuali “ha poche possibilità di essere appropriata o sostenibile”, spiega l’Oms… https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2022/01/11/loms-servono-vaccini-nuovi-non-bastano-booster-con-attuali-_52e6881e-c587-4f8e-bfc4-969d4b3a74a0.html

Il capo della strategia vaccinale dell’Ema, Marco Cavaleri: “Non abbiamo ancora dati sulla quarta dose per poterci esprimere, ma ci preoccupa una strategia che prevede di andare avanti con le vaccinazioni a distanza di poco tempo”… https://www.agi.it/cronaca/news/2022-01-11/ema-avverte-non-possiamo-continuare-con-booster-ogni-3-4-mesi-15197743/

Quindi? Gli irriducibili non vaccinati, ma anche quelli con solo due dosi scadute, nel frattempo se ne stanno “chiusi in casa come sorci” (cit. Burioni) per quale motivo? E quelli che si accingono a fare il booster, di cui si sa già che la durata prevista è di sole 10 settimane, ed ora l’OMS ci spiega che non serve a nulla, con che entusiasmo tornano a farsi bucherellare? … https://scenarieconomici.it/oms-servono-vaccini-nuovi-non-bastano-i-booster-con-quelli-attuali-quindi/

L’ultima conferenza stampa di Mario Draghi ha dell’incredibile. Nonostante i cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale primario siano ormai l’87% della popolazione over 12, soglia che supera il 90% se consideriamo l’impennata delle prime dosi a seguito dell’introduzione dell’obbligo vaccinale per gli over 50, il Presidente del consiglio ha affermato che “gran parte dei problemi che abbiamo oggi dipende dal fatto che ci sono dei non vaccinati”… https://www.affaritaliani.it/politica/conferenza-stampa-di-draghi-storia-di-un-governo-infame-774266.html

3. L’irrogazione della sanzione di cui al comma 1, nella misura ivi stabilita, e’ effettuata dal Ministero della salute per il tramite dell’Agenzia delle entrate-Riscossione, che vi provvede, sulla base degli elenchi dei soggetti inadempienti all’obbligo vaccinale periodicamente predisposti e trasmessi dal medesimo Ministero, anche acquisendo i dati resi disponibili dal Sistema Tessera Sanitaria sui soggetti assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale vaccinati per COVID-19, nonche’ su quelli per cui non risultano vaccinazioni comunicate dal Ministero della salute al medesimo sistema e, ove disponibili, sui soggetti che risultano esenti dalla vaccinazione. Per la finalita’ di cui al presente comma, il Sistema Tessera Sanitaria e’ autorizzato al trattamento delle informazioni su base individuale inerenti alle somministrazioni, acquisite dall’Anagrafe Nazionale Vaccini ai sensi dell’articolo 3, comma 5-ter, del decreto-legge 14 gennaio 2021, n. 2, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 marzo 2021, n. 29, nonche’ al trattamento dei dati relativi agli esenti acquisiti secondo le modalita’ definite con il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri di cui all’articolo 9-bis, comma 3, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87. https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2022/01/07/22G00002/sg

E Grisù a cosa pensa? Beh l’idea sarebbe questa:
“lo scenario più probabile è quello che tra un paio di settimane, verso la fine di gennaio, il governo – salvo un’improbabile inversione di tendenza dei numeri della pandemia – decida per estendere l’obbligatorietà dei vaccini anche per gli over 40. Non solo, laddove la situazione non dovesse migliore in modo considerevole, non è affatto escluso che dopo un’altra decina di giorni l’esecutivo possa scendere fino agli over 30 e, successivamente, anche agli over 18 per il vaccino obbligatorio. Una strategia a step, dunque, legata ai numeri ma che non esclude nulla. Non solo.” …
il Parlamento, in sede di conversione dell’ultimo decreto legge e con l’appoggio del premier, potrebbe innalzare la multa per i No Vax (malgrado l’obbligo per legge) dagli irrisori 100 euro una tantum a una cifra ben più considerevole (ad esempio 500 o addirittura 1.000). L’altra alternativa sarebbe quella di far diventare i 100 euro per i No Vax un contributo mensile per finanziare il Sistema Sanitario Nazionale.https://www.affaritaliani.it/politica/vaccino-obbligatorio-esteso-oltre-over-50-multe-aumento-per-no-vax-774290.html

Attenzione che faranno cassa presso i novax, amplieranno le categorie e altro che 100€, la cifra potrebbe essere più salata e mensile.

8. Le entrate derivanti dal comma 1 sono periodicamente versate a cura dell’Agenzia delle entrate Riscossione ad apposito capitolo dell’entrata del bilancio dello Stato per essere riassegnate al Fondo emergenze nazionali di cui all’articolo 44 del decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1, per il successivo trasferimento alla contabilita’ speciale di cui all’articolo 122, comma 9, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27.». https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2022/01/07/22G00002/sg

Hanno sfondato una porta PERICOLOSA e non tornano indietro.

Sinagra: i Cento Euro Sono una Trappola, Non Abboccate all’Esca. https://www.marcotosatti.com/2022/01/11/sinagra-i-cento-euro-sono-una-trappola-non-abboccate-allesca/: di Augusto Sinagra – L’ultimo Decreto legge del bancario Draghi Mario del 7 gennaio è costruito con continui richiami di Decreti legge e leggi tra di loro connesse, precedenti e susseguenti, che più che un gioco malefico di scatole cinesi, evoca gli “ara fara arimannia” delle antiche comunità longobarde del nord Italia. È un qualcosa di impenetrabile anche ad Indiana Jones. Si tratta di un prodotto di incapaci? No, li si vuole proprio così in modo che la gente comune non capisca e non capiscano neppure Avvocati e giudici perché poi intervengono i giudici (quelli compiacenti verso il potere) a dare l’interpretazione e la applicazione più gradita a chi pur illegittimamente detiene il potere governativo. Multa di 100 euro. Su un punto però occorre stare attenti come ha già detto il Prof. Massimo Viglione: per gli ultra cinquantenni che continuano a rifiutare queste porcherie assassine dei c.d. vaccini, è prevista una multa di 100 euro (pare “una tantum”). Istintivamente la reazione è: vabbè, paghiamo questa piccola somma ed evitiamo rogne e spese degli Avvocati. Le cose non stanno propriamente così ed è proprio la pochezza della somma che deve far riflettere. Nei loschi ambienti che hanno prodotto questo Decreto legge si è voluta deliberatamente indicare una somma così bassa (e poi, pare, per una volta sola e ciò costituisce ulteriore motivo di sospetto e di preoccupazione) per avere un pagamento generalizzato; pagamento non finalizzato a “fare cassa” quando questo inqualificabile governo ruba e dilapida in altro modo somme miliardarie; lo scopo è quello di introdurre, creare il precedente nonostante che esso sia lesivo di diritti sacrosanti e violativo di ogni principio tributario come formalizzato nella Costituzione. La multa di 100 euro è un precedente. Creato il precedente, la prossima multa sarà per esempio di mille euro, poi ancora di più e poi l’ipoteca sulla casa e poi ancora la confisca della casa. E poi chissà cosa ancora. La bieca misura non è rivolta alla tutela indiretta della salute pubblica e individuale del che l’abusivo governo se ne fotte e se n’è sempre strafottuto. La misura non ha finalità sanitarie ma ha finalità di ridurre in povertà il Popolo italiano, in schiavitù economica la Repubblica; frantumare quel che resta della democrazia e dello Stato sociale per realizzare quel che aveva previsto il grande Presidente Bettino Craxi: distruggere l’apparato industriale, umiliare l’Italia e poi svenderla alla finanza internazionale straniera. Dunque, anche per soli cento euro bisogna opporsi al pagamento e se occorre spendere anche di più in spese legali per difenderci dal peggio, dal molto peggio che dovrebbe seguire nella testa malata di questa gente. E non parlo della violazione somma dell’uso da parte dell’Agenzia delle Entrate, incaricata della riscossione, di dati personalissimi concernenti la salute delle persone. Richiamo l’attenzione di chi legge che questo Decreto legge, come tutti i precedenti, è stato firmato dal Signor Sergio Mattarella. Ognuno faccia i suoi commenti.

AUGUSTO SINAGRA – Professore ordinario di diritto delle Comunità europee presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Avvocato patrocinante davanti alle Magistrature Superiori, in ITALIA ed alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, a STRASBURGO