A volte una sola semplice immagine vale più di mille parole.

Eccoli i campioni dell’occidente in una foto scattata a Berlino, durante il “Bild 100 summer party” alcuni mesi fa.

Da sinistra a destra vediamo Raed Al Saleh, capo dei “White Helmet”, ovvero una congrega di fanatici islamisti finanziati di volta in volta da americani, israeliani ed altri per simulare attacchi con il gas e fare finta di salvare civili colpiti dai bombardamenti, vi ricordate la foto artistica della bambina ricoperta di polvere? Ovviamente parliamo di esponenti di Al Quaeda, quelli che gli americani fanno finta di combattere.

La seconda è Mina Ahadi, comunista di primo pelo e capo del consiglio degli apostati musulmani, ovvero quelli che, rischiando la vita, abbandonano la religione islamica: il governo del suo paese natale, l’Iran, se la è leggermente presa, per il suo atteggiamento. Dato che non riuscivano ad acchiapparla hanno impiccato suo marito proprio il giorno del loro anniversario di matrimonio. Malgrado sia ferocemente antimusulmana non ha problemi a farsi vedere in giro con i “terroristi buoni”, pare. In fondo solo sono sunniti e nemici degli iraniani sciiti.

il terzo ormai è famoso, nientepopodimeno che Joshua Wong, leader dei contestatori cinesi, ovvero i rivoltosi sponsorizzati dagli americani per fare casino. Un anticomunista che con Ahadi va d’accordissimo.

L’ultimo e non meno importante è il “gigante fascista buono” Vitali Klisko, sindaco di Kiev: in realtà trattasi di ottimo sportivo, purtroppo facente parte della sconfitta coalizione nazionalista ucraina di Poroshenko.

Comunisti, atei, nazionalisti, fanatici islamici e un giovane illuso, tutti insieme dediti a combattere la strenua battaglia contro il “male”, ovvero contro Iran, Russia e Cina, perlomeno fino a quando una di queste nazioni non si unirà ai “buoni”.

E si spiegano molte cose, personaggi così diversi quali obbiettivi potranno avere in comune? Se non forse generici richiami all’ambiente e la difesa delle “Minoranze”, ovvero froci e clandestini, che ci stanno bene sempre.

Molti si chiedono chi ci sia dietro alle Sardine. Ecco, ci sono loro . O meglio, ci sono dietro gli stessi che finanziano questi personaggi qui.

La politica crea davvero degli strani compagni di letto.

BY NUKE di LIBERTICIDA E ORAZERO