Non riesco a scrivere di Genova. Sono emerse evidenze chiarissime: non perderò tempo a discutere. Solo un paio di lampi strani che ho colto di striscio, ma i tecnici presto analizzeranno. I cavi di acciaio che saltano hanno una loro dinamica e non è questa la sede per discuterne.

Il ponte era gravemente danneggiato e i genovesi lo sapevano alla grande. Una persona che ben conosco ne ha parlato in modo approfondito e senza peli sulla lingua.

Non riesco nemmeno a parlare dell’asta deserta dei BTP. Due legnate avvenute nello stesso giorno.  Forse la seconda è più grave, ma è passata inosservata. Non mi credete? https://www.italiaoggi.it/news/spread-a-280-e-asta-dei-bot-deserta-italia-gia-nel-mirino-dei-mercati-201808140802372227    http://www.finanzaonline.com/notizie/tensione-spread-asta-bot-deserta-borghi-bce-offra-garanzia-o-sara-collasso-euro    questo è forse quello più moderato https://www.firstonline.info/il-rischio-italia-cresce-ma-il-complotto-non-ce/

Oggi mi sembrava di vivere dentro The Mothman Prophecies

Fonte:

Crolla il Ponte Morandi, a Genova lo Sapevano TUTTI .

Facciamo Qualche Ipotesi di “Purissima” Fantasia

Previous articleSiete tutti in ferie vero?
Next articleDomine Dirige Nos
Alessia C. F. (ALKA)
Esploro, indago, analizzo, cerco, sempre con passione. Sono autonoma, sono un ronin per libera vocazione perché non voglio avere padroni. Cosa dicono di me? Che sono filo-russa, che sono filo-cinese. Nulla di più sbagliato. Io non mi faccio influenzare. Profilo e riporto cosa accade nel mondo geopolitico. Freiheit ist ein Krieg Preferisco i piani ortogonali inclinati, mi piace nuotare e analizzare il mondo deep. Ascolto il rumore di fondo del mondo per capire quali nuove direzioni prende la geopolitica, la politica e l'economia. Mi appartengo, odio le etichette perché come mi è stato insegnato tempo fa “ogni etichetta è una gabbia, più etichette sono più gabbie. Ma queste gabbie non solo imprigionano chi le riceve, ma anche chi le mette, in particolare se non sa esattamente distinguere tra l'etichetta e il contenuto. L'etichetta può descrivere il contenuto o ingannare il lettore”. So ascoltare, seguo il mio fiuto e rifletto allo sfinimento finché non vedo tutti gli scenari che si aprono sui vari piani. Non medito in cima alla montagna, mi immergo nella follia degli abissi oscuri dell'umanità.