Green New Deal: convincere l’Europa a scorporare gli investimenti in tale ambito dal calcolo del deficit, un piano straordinario di investimenti pubblici e privati. Ecco la bozza del DL Clima:

  • Maxi-sconto sui saponi o alimentari sfusi (riduzione imballaggi)
  • Bonus fiscale da 2.000 euro se si vive in area metropolitana e si rottama la vecchia auto fino alla classe Euro 4
  • Taglio dei sussidi ambientalmente dannosi
  • Programma di incentivazione del trasporto sostenibile nelle grandi città
  • Detrazioni (250 €) per chi aderisce al trasporto scolastico sostenibile
  • Azioni di imboschimento
  • Studiare le attuali emissioni in atmosfera, le aree più inquinate e le cause, monitoraggio della qualità dell’aria
  • Abbandono delle fonti fossili per la produzione di energia
  • Valutare, entro tre anni, gli effetti prodotti dalle misure

Il gretinismo dilagante non vede i cittadini italiani che non arrivano a fine mese, non vede i disoccupati, non guarda le imprese ammazzate dalle tasse italiane, non fa ripartire veramente l’economia. Al massimo qualche amico, e l’amico dell’amico, sfrutteranno questi bei capitali.

Si parla continuamente di efficientamento energetico, si parla di ecologica ma non di piani energetici, hanno sulla bocca tutti di vincere la sfida della sostenibilità ambientale, si approda a una strategia di crescita fondata sulla sostenibilità. A me sembra che si parli di Decrescita Infelice. Le rinnovabili sono poche, le certificazioni energetiche spesso sono false, ma gira solo un imperativo: “un radicale cambio di paradigma culturale” e “contrasto ai cambiamenti climatici”. Francamente mi sembra che il Green New Deal porterà a un evidente aumento dei prezzi energetici per le famiglie e le imprese.

Questa Italia dai Governi ballerini hanno portato molte imprese estere ad uscire e a non investire, troppa l’incertezza normativa e amministrativa. Le acciaierie sono in sofferenza. Sono crollate le industrie sulla ricerca ed estrazione di idrocarburi (vantavamo a livello mondiale eccellente tecnologia), Ravenna e Piacenza non si sono riprese dalla crisi.

In questa confusione politica cessa di esistere la credibilità della politica, agli occhi di tutti risultiamo incapaci, schizofrenici, irrispettosi degli impegni presi. Ammettiamo che un imprenditore voglia investire in Italia nel Green New Deal, ma chi cazzo è così pazzo da investire ben sapendo che rischia e che la politica è incapace di rispettare gli impegni presi?

Tra partitucci, governicchi, politcucci e inciuci l’Italia affonda, muore la sua industria, i suoi imprenditori e tutto il comparto artigianale, crepa tutto nella Grande Indifferenza.

Caro poPOLLO devi occuparti di ambiente e di accoglienza, tanto tra 10/15 anni i partiti saranno tutti tutti VERDI: i verdi di destra (sfumatura marron verde mimetica), i verdi di centro (sfumatura verde brillante) e i verdi di sinistra (sfumatura verde pastello con nastrino rosa).

Ma voi davvero ce li vedete gli immigrati che come cavallette qua arrivano e che hanno voglia di occuparsi e di credere al gretinismo imperante? Vi faranno vedere la loro bella bandiera: sempre verde ma con la mezza luna. Alessia C. F. (ALKA)