Sulla scia di Austria, Italia e Germania che stanno applicando durissime leggi ai novax, i leader della UE chiedono ora di cancellare il codice di Norimberga a favore della vaccinazione obbligatoria a tutti i renitenti. Ursula Van Der Leyen vorrebbe ignorare completamente il codice di Norimberga al fine di permettere ai paesi UE di imporre la vaccinare forzata a chiunque si rifiuti.I suoi allarmanti commenti arrivano pochi giorni dopo che la Germania ha seguito l’esempio dell’Austria, imponendo un blocco autoritario solo ai non vaccinati.

Oltre a dare il pieno sostegno alla segregazione, von der Leyen afferma che è “comprensibile e appropriato” per i paesi dell’UE discutere di vaccinazioni obbligatorie a causa della nuova variante Omicron, che è già emersa in 12 paesi dell’UE.

Dalla BBC: “I paesi dell’Unione Europea dovrebbero considerare la vaccinazione obbligatoria per combattere il Covid e la variante Omicron, ha detto il capo della sua Commissione. Ursula von der Leyen ha detto che i vaccini sono cruciali nella lotta contro la nuova variante “altamente contagiosa”. Dobbiamo incoraggiare e pensare alla vaccinazione obbligatoria all’interno dell’Unione Europea tramite una discussione. Questo ha bisogno di un approccio comune, è una discussione che penso debba essere condotta”.

Costringere gli individui a prendere questo vaccino sperimentale e potenzialmente pericoloso contro la loro volontà sarebbe in diretta violazione del Codice di Norimberga che è stato istituito nel 1947 sulla scia degli orribili esperimenti medici e delle atrocità sui diritti umani commessi dai nazisti durante l’Olocausto.
Le leggi affermano espressamente che “il consenso volontario del soggetto umano è ASSOLUTAMENTE ESSENZIALE”.
Ciò significa che l’individuo è in grado di “esercitare il libero potere di scelta, SENZA l’intervento di alcun elemento di forza, frode, inganno, costrizione, prevaricazione, o altre ulteriori forme di costrizione o coercizione” – cioè togliendoti il diritto al lavoro se non sei vaccinato.
Il motivo principale della creazione del codice nacque a causa dell’esecuzione – fatta dai nazisti – di esperimenti medici su soggetti senza il loro consenso. Queste procedure, tipicamente eseguite sotto il comando di funzionari di alto livello (come il dottor Josef Mengele) furono tra le peggiori mai documentate.
Da allora, nelle nazioni occidentali che riconoscono le leggi di Norimberga, le persone devono sempre fornire il consenso per qualsiasi procedura medica.

Quindi l’unico modo che hanno i paesi dell’Unione Europea per imporre le vaccinazioni forzate, evitando poi di essere processati, è di eliminare le leggi di Norimberga, o semplicemente di ignorarle completamente. Solo così potranno evitare di essere processati per aver violato ogni diritto umano e per aver commesso atrocità con un vaccino sperimentale. Come nota sarcasticamente il professore Dr. Jordan Peterson: “Ehi, è solo il codice di Norimberga. Solo quello che abbiamo imparato dalle atrocità naziste, e non da ultimo quelle commesse dai medici”.

Sanno, hanno paura, sanno cosa sta per arrivare e stanno pensando a come pararsi le terga. Pensavano che sarebbe tutto avvenuto in modo diluito e sarebbe stato facilissimo nasconderlo, ma hanno scoperto che i danni arrivano molto velocemente, sono tantissimi, i morti iniziano a essere parecchi, e che il giochino “nessuna correlazione” non lo puoi usare all’infinito. Hanno poco tempo e devono correre, vaccinare sempre di più e più velocemente, e poi assicurarsi che la legge non li giudichi.
E ce lo dicono in faccia in modo chiaro e tondo.

Previous articleRussia Ordina la trasmissione in diretta del video di Putin-Biden per esporre i burattinai
Next articleCome la Paura Alimenta la Guerra dei Vaccini
Alessia C. F. (ALKA)
Esploro, indago, analizzo, cerco, sempre con passione. Sono autonoma, sono un ronin per libera vocazione perché non voglio avere padroni. Cosa dicono di me? Che sono filo-russa, che sono filo-cinese. Nulla di più sbagliato. Io non mi faccio influenzare. Profilo e riporto cosa accade nel mondo geopolitico. Freiheit ist ein Krieg Preferisco i piani ortogonali inclinati, mi piace nuotare e analizzare il mondo deep. Ascolto il rumore di fondo del mondo per capire quali nuove direzioni prende la geopolitica, la politica e l'economia. Mi appartengo, odio le etichette perché come mi è stato insegnato tempo fa “ogni etichetta è una gabbia, più etichette sono più gabbie. Ma queste gabbie non solo imprigionano chi le riceve, ma anche chi le mette, in particolare se non sa esattamente distinguere tra l'etichetta e il contenuto. L'etichetta può descrivere il contenuto o ingannare il lettore”. So ascoltare, seguo il mio fiuto e rifletto allo sfinimento finché non vedo tutti gli scenari che si aprono sui vari piani. Non medito in cima alla montagna, mi immergo nella follia degli abissi oscuri dell'umanità.