La seguente affermazione è un fatto, non un’iperbole: I globalisti stanno portando avanti un programma di genocidio su scala planetaria contro l’umanità e tutta la vita sulla Terra così come la conosciamo. Stanno conducendo questa guerra attraverso molteplici vettori che attaccano non solo gli esseri umani, ma anche la vita vegetale in tutto il pianeta:

Terraformazione: Rimozione dell’anidride carbonica dall’atmosfera per devastare i raccolti e gli ecosistemi vegetali.
Geoingegneria: Irrorazione dei cieli con sostanze inquinanti per oscurare il sole e ridurre la fotosintesi.
Carestia: Attaccare la fornitura di fertilizzanti per causare scarsità di cibo a livello globale, carestia e morte.
Energia: Attaccare le infrastrutture energetiche per far precipitare le nazioni del primo mondo nel collasso e nel caos.
Iniezioni letali: Spingere i vaccini come medicine, quando in realtà sono armi biologiche per lo spopolamento.
Crollo: Effettuare una demolizione controllata dell’economia mondiale per impoverire il pianeta.

Questi sforzi dei globalisti stanno ottenendo un notevole successo. I raccolti alimentari globali sono in crisi, con perdite del 50%-80% in alcune aree. Nazioni come lo Sri Lanka sono in uno stato di collasso totale, spinto dai divieti sui fertilizzanti imposti dalle Nazioni Unite, che hanno portato a perdite di raccolto devastanti e al caos economico.
L’Europa occidentale sta sprofondando in una crisi energetica e alimentare allo stesso tempo, e la maggior parte delle nazioni occidentali sta stampando moneta fiat falsa a un ritmo che porterà inevitabilmente alla distruzione totale di quelle valute e al precipitare delle loro popolazioni in una povertà persistente.

Quasi la metà degli Stati Uniti è colpita da una grave siccità e le perdite di raccolto si stanno aggravando sia nel Midwest che nella Central Valley della California. Le condizioni di siccità stanno devastando anche il Regno Unito, la Spagna, l’Italia e la Germania e, come scrive Michael Snyder del blog The Economic Collapse, queste perdite di raccolto hanno dimensioni apocalittiche:
“…[Una siccità senza precedenti sta assolutamente devastando i raccolti in tutto l’emisfero settentrionale. Molte persone si lamentano di quanto siano alti i prezzi dei prodotti alimentari in questo momento, ma basta aspettare. Se non avviene una sorta di miracolo, la produzione agricola sarà molto al di sotto delle aspettative sia negli Stati Uniti che in Europa, e questo avrà implicazioni molto serie per il 2023.
-Perdite di raccolto dell’80% in alcune parti d’Italia a causa della siccità
-In Francia gli agricoltori hanno registrato una quasi totale assenza di precipitazioni, con livelli ridotti dell’84%.
-In Germania il livello dell’acqua del fiume Reno è crollato, interrompendo il trasporto fluviale in alcune zone.
-Dallas, in Texas, non ha visto pioggia per due mesi consecutivi e il Sud-Ovest sta affrontando la peggiore siccità degli ultimi 1.200 anni
247.000 fattorie e ranch in Texas sono stati devastati in questo momento e la siccità sta influenzando i raccolti di mais in Oklahoma e negli stati circostanti
-Nello Utah, il Grande Lago Salato si sta prosciugando e il Lago Mead sta scomparendo. Il fiume Colorado si sta esaurendo e gli Stati stanno per essere coinvolti in guerre per l’acqua che rimane.
“Nel 2023, semplicemente non ci sarà abbastanza cibo per tutti”, scrive Snyder.”

Nota: per comprendere appieno la situazione della siccità e il motivo per cui non scomparirà l’anno prossimo, si consiglia di vedere il nuovo film Megadrought di Steve Quayle.

Le Nazioni Unite hanno dichiarato guerra ai fertilizzanti, che nutrono 4 miliardi di persone
Come spiega Michael Shellenberger in questo eccezionale articolo di Substack, il collasso dello Sri Lanka è avvenuto perché un presidente ignorante e contrario ai fertilizzanti ha vietato tutte le importazioni di fertilizzanti nel 2021, provocando un collasso catastrofico dell’approvvigionamento alimentare e dell’economia nazionale:
“Un mese dopo l’incontro di Colombo del 2019, che ha generato una notevole attenzione mediatica nello Sri Lanka, gli elettori di quella nazione hanno eletto un presidente anti-fertilizzanti, S.E. Gotabaya Rajapaksa, che ha affermato, senza prove scientifiche, che i fertilizzanti sintetici causano malattie renali. Nell’aprile del 2021, ha vietato le importazioni di fertilizzanti.
In realtà, il divieto dei fertilizzanti stava causando un crollo della produzione agricola. Dopo il divieto dei fertilizzanti, l’85% degli agricoltori dello Sri Lanka ha subito perdite nei raccolti. La produzione di riso è diminuita del 20%, i prezzi sono aumentati del 50% e la nazione ha dovuto importare cereali per un valore di 450 milioni di dollari. A Rajanganaya, dove gli agricoltori operano in media su un solo ettaro di terreno, le famiglie hanno dichiarato di aver prodotto la metà del loro normale raccolto.
Il più colpito è stato il tè. Prima del 2021, questo prodotto generava esportazioni per 1,3 miliardi di dollari all’anno e forniva il 71% delle importazioni alimentari della nazione. Dopo il divieto di utilizzo dei fertilizzanti, la produzione di tè è crollata del 18%, raggiungendo il livello più basso degli ultimi 23 anni. Il devastante divieto di fertilizzanti imposto dal governo ha distrutto la capacità dello Sri Lanka di pagare il cibo, il carburante e il servizio del debito.”

Il crollo economico e il caos in Sri Lanka, come vedete, erano un banco di prova per vedere se potevano ottenere gli stessi risultati su scala globale. Vietando il fertilizzante che nutre letteralmente la metà degli esseri umani che vivono sul pianeta Terra, i globalisti sapevano di poter far sprofondare qualsiasi nazione nel caos e nella fame, provocando infine un collasso economico totale e una morte/spopolamento di massa.

L’ONU, in altre parole, sta conducendo una guerra contro l’approvvigionamento alimentare dell’umanità. Si tratta di un attacco deliberato e pianificato alla vita umana.

La stessa ONU che sta distruggendo i raccolti alimentari globali dice che l’inflazione alimentare sarà solo dell’8,5% in CINQUE anni.
Assurdamente, la stessa ONU che sta distruggendo le scorte alimentari globali e facendo precipitare l’umanità nella fame di massa e nel caos, ora sostiene che l’inflazione alimentare raggiungerà solo l’8,5% in cinque anni.
Questa sorprendente e ridicola affermazione si trova in questo articolo della CNBC. L’affermazione esatta è:
“Secondo i calcoli delle Nazioni Unite, nel peggiore dei casi i prezzi alimentari globali aumenteranno di un ulteriore 8,5% entro il 2027”.
Avete letto bene. Le stesse Nazioni Unite che stanno distruggendo l’approvvigionamento alimentare globale e facendo collassare le nazioni nel caos e nella fame, affermano che i prezzi dei prodotti alimentari aumenteranno solo dell’8,5% entro il 2027 – e questo è lo scenario peggiore, secondo i loro calcoli.

La mia risposta? I prezzi dei prodotti alimentari probabilmente aumenteranno dell’8,5% entro martedì prossimo, con gli attuali tassi di inflazione in America. I prezzi delle uova in America sono aumentati del 47% solo quest’anno. La carne di granchio è aumentata di oltre il 100% e chiunque possieda o gestisca un ristorante può dirvi che i costi all’ingrosso delle forniture alimentari sono aumentati dal 20% al 200% nell’ultimo anno, a seconda dell’articolo. In molti casi, gli articoli non sono disponibili a nessun prezzo. Abbiamo a che fare sia con l’inflazione alimentare che con la scarsità di cibo allo stesso tempo.

Lo stesso articolo della CNBC ammette che i prezzi dei fertilizzanti sono aumentati di oltre il 500%, affermando che:
“L’anno scorso [il fertilizzante] costava circa 270 dollari a tonnellata e ora supera i 1.400 dollari a tonnellata”, ha dichiarato Meagan Kaiser, della Kaiser Family Farms e agricoltore-direttore dello United Soybean Board, a “Nightly News with Lester Holt” della NBC.

Come è possibile che i prezzi dei fertilizzanti aumentino di oltre il 500%, mentre i prezzi dei prodotti alimentari aumentano solo dell’8,5% in cinque anni? E non dimenticate di considerare l’aumento dei prezzi del gasolio, la carenza di olio per motori diesel, l’aumento dei prezzi dei trasporti, il collasso della catena di approvvigionamento dei pezzi di ricambio per le attrezzature agricole e il collasso delle ferrovie statunitensi che ora si rifiutano di trasportare il fertilizzante alle aziende agricole quando ne hanno più bisogno.

I prezzi dei menu dei ristoranti americani sono già aumentati del 50% o più, anno dopo anno. E data l’estrema siccità che sta portando all’abbattimento generalizzato del bestiame in America, i prezzi della carne bovina nel 2023 saranno più che raddoppiati rispetto al 2022. Si prevede un aumento di oltre il 100% su base annua, seguito da un’estrema penuria.

Pronti per un po’ di grilli appetitosi?
Mentre le Nazioni Unite e i globalisti stanno distruggendo completamente l’approvvigionamento alimentare globale, stanno cercando di convincere tutti a mangiare grilli come fonte primaria di proteine. Come scrive Adan Salazar su InfoWars.com, “Mangiate gli insetti: Le grandi marche inseriscono silenziosamente gli insetti nel vostro cibo“.
La proteina del grillo macinato viene infilata negli alimenti trasformati venduti nei negozi di alimentari, con gli ingredienti del grillo etichettati come “sostenibili” sulla parte anteriore del sacchetto, mentre la scritta in piccolo sul retro dice: “Le persone allergiche ai crostacei possono anche essere allergiche ai grilli”.

Un’azienda chiamata “Hoppy Planet Foods” (non HAPPY, ma HOPPY) ha lanciato i “Chocolate Chirp Cookies”, enfatizzando la parola “chirp” perché sono fatti con grilli macinati. La parte anteriore del sacchetto vanta “3X proteine”, ma non fa alcun riferimento ai grilli macinati contenuti nell’impasto dei biscotti.

Un’altra azienda, la Roberts Bakery (Regno Unito), vende il pane “Crunchy Cricket Loaf”, prodotto con grilli macinati noti come “c336”. Non siamo riusciti a trovare informazioni sui grilli “c336”, quindi non siamo sicuri di cosa significhi, ma sembra che si tratti di un ceppo di creature di grillo geneticamente modificate (Frankenfood).

Vale la pena notare che quando raschiano i grilli dalle camere di crescita dei grilli, probabilmente non riescono a rimuovere tutta la cacca dei grilli. Quindi probabilmente in tutti questi prodotti si mangia cacca di grillo macinata. Benvenuti nella vostra utopia “verde”.
Senza dubbio KFC presenterà presto una ricetta di “pollo fritto extra extra croccante” con ali di grillo e zampe di grillo che spuntano e che si devono togliere.
McDonald’s probabilmente avrà presto dei “McNuggets al grillo” e Pizza Hut cercherà senza dubbio di spingere qualcosa come una crosta di pizza ripiena di grilli con condimenti extra di salsicce di grillo, perché Pizza Hut è una corporazione di woketard che si accoda a ogni idea stupida spinta dai globalisti.

Tutte le potenze del mondo stanno puntando su di voi per terminare la loro attività.
Ricordate la visione dei globalisti: Se gli antiumanisti globali faranno la loro parte, mangerete grilli, berrete la vostra stessa pipì e morirete senza un soldo, senza possedere nulla e con zero libertà. I Democratici, le aziende e i governi del mondo sono tutti d’accordo con questo piano nefasto e demoniaco. E come ha recentemente affermato Yuval Harari, il pianeta non ha più bisogno della “grande maggioranza” dell’attuale popolazione umana. Ciò faceva parte di un’intervista a TED, la piattaforma demoniaca, globalista e anti-umana che vieta a chiunque di parlare dei pericoli degli OGM o dei pesticidi. Come spiega Life Site News:
“Harai ha suggerito che, a differenza del XX secolo, quando i “grandi eroi” delle narrazioni prevalenti dei sistemi politici erano sempre “la gente comune”, ora, nel XXI secolo, le persone “non fanno più parte della storia del futuro”. Secondo Harari, invece, sono state sostituite dall’intelligenza artificiale (AI) e soppiantate da un’economia ad alta tecnologia.”

Preparatevi a essere sterminati se seguite il culto della morte globalista, che Harari sembra ora rappresentare.

https://www.naturalnews.com/2022-08-16-crop-failures-now-at-crisis-levels-worldwide-un-war-on-fertilizer.html#

Previous article“Indifferenza” e la legittimazione della democrazia parlamentare
Next articleThe 1540 Megadrought in Europe: Il Reno si prosciugò, gli incendi devastarono e nessuno diede la colpa al carbone o alla bistecca di manzo.
Alessia C. F. (ALKA)
Esploro, indago, analizzo, cerco, sempre con passione. Sono autonoma, sono un ronin per libera vocazione perché non voglio avere padroni. Cosa dicono di me? Che sono filo-russa, che sono filo-cinese. Nulla di più sbagliato. Io non mi faccio influenzare. Profilo e riporto cosa accade nel mondo geopolitico. Freiheit ist ein Krieg. Preferisco i piani ortogonali inclinati, mi piace nuotare e analizzare il mondo deep. Ascolto il rumore di fondo del mondo per capire quali nuove direzioni prende la geopolitica, la politica e l'economia. Mi appartengo, odio le etichette perché come mi è stato insegnato tempo fa “ogni etichetta è una gabbia, più etichette sono più gabbie. Ma queste gabbie non solo imprigionano chi le riceve, ma anche chi le mette, in particolare se non sa esattamente distinguere tra l'etichetta e il contenuto. L'etichetta può descrivere il contenuto o ingannare il lettore”. So ascoltare, seguo il mio fiuto e rifletto allo sfinimento finché non vedo tutti gli scenari che si aprono sui vari piani. Non medito in cima alla montagna, mi immergo nella follia degli abissi oscuri dell'umanità.