8/8/2020: Partiamo dal primo interessantissimo tweet che mostra l’incendio che scoppia FASE1

Ma questa era la prima parte. Perché a incendio partito due video dimostrano che sarebbe arrivato un piccolo missile e solo dopo quello si innesca il secondo scoppio che ha distrutto il porto e mezza Beirut. FASE2

Nel primo video si vede poco, MA se scaricate il secondo video si vede alla grande perché è ad alta risoluzione

https://mega.nz/file/XFQ0DYTZ#uK1ErHoXcYnvM1Fx_0TnqjJvVS3cTEpVcfSyd0GUSPw Beirut – Lebanon Explosion negative filming_Full-HD.mp4 Fonte https://www.veteranstoday.com/2020/08/07/breathtaking-case-closed-infrared-video-reveals-details-of-israeli-nuclear-missile/ + https://www.richardsilverstein.com/2020/08/04/breaking-israel-bombed-beirut/

________________________________________________

6/8/2020: Aggiorno grazie alle segnalazioni arrivate nei commenti. Il Ministro della Difesa Israeliano aveva minacciato di bombardare l’infrastuttura del Libano:

A Beirut testimoni prima hanno sentito aerei bassi e poi dopo lo scoppio http://www.tg2.rai.it/dl/objects/embed.html?/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-d10dd08a-487a-4648-b6d4-ac029cbd26b2.html

Interessante raccolta di video dell’esplosione con più angolazioni https://youtu.be/CtuQEhTVxyw. Le tensioni poi tra Israele e Hezbollah erano molto alte in queste settimane https://www.timesofisrael.com/netanyahu-warns-hezbollah-amid-high-tensions-along-northern-border/– Veterans Today parla di mini carica nucleare e afferma che Israele era da 5 giorni che preparava questo grande attacco per ferire Hezbollah https://www.veteranstoday.com/2020/08/05/breaking-israel-nukes-beirut/, nel lungo articolo ci sono dettagli molto particolareggiati.

_____________________________________

5/8/2020: E’ un caldo micidiale, tanto che scoppiano in Iran strani depositi, ben tre esplosioni in Iran. Misteriosi incidenti dovuti al caldo che si accanisce in martoriate zone https://www.repubblica.it/esteri/2020/07/03/news/iran_esplosione_natanz-260858763/

MA forse c’è dietro molto altro, tanto per capirci https://liberticida.altervista.org/pianeta-dei-pazzi-brocchi-broccoli-brocche-e-speciale-giardineria/

Oggi ad esempio siamo partiti dai fuochi artificiali, sia mai un deposito di … un deposito che va esplorato. Grassi fuochi artificiali: da Damasco hanno visto bene il botto di Beirut. Qualcuno ha vacillato. A Damasco hanno temuto il peggio volgendo altrove gli occhi. Il boato al porto di Beirut è stato talmente forte che è stato avvertito anche  a Cipro, a 240 chilometri di distanza. Addirittura, l’Osservatorio sismologico della Giordania ha riferito che l’esplosione nel porto di Beirut ha eguagliato l’energia di un terremoto di 4.5 magnitudo sulla scala Richter. 

OVVIAMENTE E’ una coincidenza che ciò avvenga dopo che tre giorni fa è stato emesso il verdetto del tribunale speciale: ONU indagava su un attentato di 15 anni fa, dove vennero assassinati l’ex premier Rafik Hariri e altre 21 persone.

Di fatto è sicuro una cosa, Beirut ha perso:

  • il Porto
  • e le riserve del grano che lì erano stoccate nei silos per i prossimi mesi

Alla prima avevo pensato che il Mossad avesse trovato la base di Hezbollah e avesse semplicemente fatto pulizia. Può e rimane in essere questa tesi. Ma ce ne sono TANTE TANTE altre. Vedete Ragazzi in MO nulla è semplice, a volte le trame sono complicate e ben più complesse. Quindi non date per scontato NULLA.

Di fatto esisteva al porto un carico che era stato tanti anni prima sequestrato.

Cosa c’era al porto di Beirut? Qualcuno ipotizza che c’era nitrato di ammonio che è un comburente, questo se mescolato con l’alluminio – che fa da combustibile (è anche un ingrediente importante dei fuochi artificiali) – è un buon combustibile per razzi. Il nitrato di ammonio puro è molto pericoloso, come composto, e nessun pazzo ci metterebbe degli inneschi o dell’alluminio in polvere vicino.

Allora cosa ci poteva essere nel porto? Mettiamo per pura ipotesi che non è nitrato, potrebbe essere perclorato di ammonio (che non solo è una base di fertilizzante ma è una base per missili ed esplosivi).

Forse qualche birichino ha capito cosa c’era in porto a Beirut, avrebbe prima aperto il container, lo ha esaminato con cura, ma con molta cura chimica, ipoteticamente ha sparso e stratificato da bravo chimico il materiale al fine di creare un innesco di incendio ad altissima temperatura. Ora molti sono laureati in chimica, e qua non mi interessa inserire tutte le varie ipotesi e strutture chimiche, di fatto le ipotesi al vaglio sono tante, ma qualcuno potrebbe aver mescolato bene i prodotti, ha saputo creare il punto di innesco. Caldo? Magia? Pura chimica? A quanto pare si è formato un incendio violentissimo ad altissima temperatura, una vera palla di fuoco.

L’incendio violento ha innescato il BUUM? Insomma un qualche nitrato è salta per aria.

Anche volendo qualche terrorista dell’ultima ora non poteva innescare una tale bomba. Poteva buttare benzina e incendiare cartoni, ma non sarebbe stato sufficiente. Ci vogliono ben altri metalli in polvere e ossidi per creare l’innesco. E uno realmente laureato in chimica in due minuti ti spiega come fare un botto secco, senza usare inneschi militari, senza lasciare tracce… e regalare un cratere. Se poi vicino ci sono container che arrivano per festeggiare feste coi fuochi artificiali per l’estate, ebbene qua si parla di sostanziali fuochi professionali. Una roba da manuale.

Tutto può essere, vedremo cosa analisi sganciano. Sempre che lo facciano. E in MO nulla è detto.

Un incendio innescato su un cazzo di deposito dimenticato negli anni, quindi chi escludiamo? Un cazzo di un container di fuochi artificiali vicino al deposito dei nitrati? Pura autocombustione? O magari l’incendio è scoppiato proprio dentro al deposito e il materiale incendiario era sopra?

Qua emerge una trilaterale col botto:

  • Spari a coglione1 affinché questo spari a coglione2?
  • Oppure è una triangolazione di spari affinché due parti che si odiano a morte innescano una guerra?
  • Perché quella di BEIRUT mi puzza violentemente di Trappola Tucidide che in un altro caso ho qua descritto https://liberticida.altervista.org/trappola-tucidide/.
  • Se è una Trappola Tucidide, come io penso, è una delle peggio meglio congegniate.

Questo è il problema: a chi giova? E non vi scappa la Trappola Tucidide????????????????????????? Nemmeno VI fermate a riflettere? Manco un cazzo di Momemento?

E’ saltato per aria il segretario del partito libanese di destra Nazar? Nemico degli Hezbollah?

Ma il Libano martoriato da problemi economici e geopolitici si fa saltare in aria da 50 tonnellate di materiale esplosivo sequestrato dieci anni fa che casualmente innesca miglia di tonnellate di nitrato? Fa un botto dove spari e bruci tutto?

NO, forse qualcuno vuole provocare altro, qualcosa di molto ibrido, qualcosa che fa esplodere un odio mostruoso. Se fossi in Israele non festeggio manco per un cazzo, mi cago addosso, e forse prendo il primo volo che passa in aeroporto. Materiale esplosivo sequestrato che rimane li per dieci anni, vicino al nitrato? Che esplode?

Tra un parte e l’altra volano sberle e missilozzi, ma fidatevi che questo è un innesco di ben altro genere. Qua qualcuno ha pensato di accendere ben altro.

Spero che le controparti siano volpi da capirlo al volo, diversamente si bruceranno per nulla quando altrove stanno i problemi. Tanto per gradire in tempi interessanti. ALKA