Oggi il Ministero degli Esteri russo ha rilasciato una dichiarazione ufficiale al servizio russo Sputnik News Service che cambia l’intera dinamica del conflitto tra Russia e Ucraina, e la dichiarazione è spaventosamente inquietante.

Commentando la situazione e le azioni intraprese dall’Unione Europea e dagli Stati Uniti, il Ministero degli Esteri ha dichiarato a Sputnik: “La sicurezza del continente europeo è a rischio a causa dell’azione dell’UE in Ucraina”.
L’avete capito? L’avete capito? “La sicurezza del continente europeo è a rischio a causa dell’azione dell’UE in Ucraina”.
Questa osservazione, riportata casualmente da Sputnik, sembra indicare, a chi presta attenzione, che l’Europa sta rischiando una guerra molto più ampia per le cose che ha fatto, e continua a fare, in Ucraina.

Secondo alcuni attenti osservatori, la Russia sta giungendo alla conclusione di dover conquistare tutta l’Europa.
Naturalmente, questo significherebbe una guerra tra la NATO e la Russia e sappiamo già che, in un simile evento, la NATO dichiarerebbe l’articolo cinque di autodifesa. Sappiamo anche che se la NATO dichiarerà l’articolo cinque di autodifesa contro la Russia, questa scatenerà il suo arsenale nucleare. Il Presidente Vladimir Putin lo ha chiarito esplicitamente, con le sue dichiarazioni pubbliche di febbraio: “Se la NATO dichiara l’articolo 5 contro la Russia, sarà una guerra che nessuno vincerà”.
Ha effettivamente pronunciato queste precise parole.

Come la maggior parte dei lettori sa, l’unica “guerra che nessuno vincerà” è una guerra nucleare.
Alla luce di questi fatti, per il Ministero degli Esteri russo dire a Sputnik “La sicurezza del continente europeo è a rischio a causa dell’azione dell’UE in Ucraina” non è una gaffe da poco. Non si tratta di un errore di formulazione o di traduzione.
Quasi a fare eco alle osservazioni del ministero degli Esteri, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, commentando all’altra agenzia di stampa TASS, ha detto oggi: “Molto probabilmente, sta iniziando una grande tempesta globale”.
“Per molti versi, ci sono ragioni oggettive per questo, ma ci sono anche ragioni soggettive per questo inizio di tempesta, che sono legate a decisioni e azioni assolutamente illogiche e spesso assurde delle autorità negli Stati Uniti, in Europa, nell’UE e nei singoli Paesi europei”, ha detto.

La Russia, attraverso il suo Ministero degli Esteri e contemporaneamente attraverso il suo portavoce del Cremlino, sta ora ufficialmente e pubblicamente accennando a una guerra in Europa, che da altre dichiarazioni sappiamo essere nucleare.

https://halturnerradioshow.com/index.php/en/news-page/world/russian-foreign-ministry-now-hinting-at-europe-wide-war