Saturday, July 25, 2020 – link articolo originale https://exiteconomics.blogspot.com/2020/07/investimenti-petrolio-e-uranio.html

Questo é l’andamento della produzione di elettricitá a livello mondiale.

FATTO: il mondo é sempre piú affamato di energia elettrica.

Domanda: In che composizione?

Ecco un altro grafico. Di fatto Petrolio, Carbone e Gas. Il resto é poca roba. Le rinnovabili, per quanto strombazzate dai media, sono uno starnuto umano in un uragano.
Nota: questo fa capire che é difficile separare i FATTI dalla percezione data dall’informazione.

Chi é che consuma piú energia al mondo?

RankCountry/RegionElectricity consumption(kW·h/yr)Year of DataSourcePopulationAs ofAverage electrical energy per capita(kWh per person per year)Average power per capita(watts per person)
World21,776,088,770,3002014CIA7,322,811,46820162,674309
1 China6,310,000,000,0002017NEA[3]1,403,500,36520174,475510
2 United States3,911,000,000,0002015 EST.CIA323,995,528201612,0711,377
3 India1,547,000,000,0002018CSO[4]1,352,642,28020181,181140
4 Russia1,065,000,000,0002014 EST.CIA142,355,41520167,481854
5 Japan934,000,000,0002014 EST.CIA126,702,13320167,371841
6 Germany533,000,000,0002014 EST.CIA80,722,79220166,602753
7 Canada528,000,000,0002014 EST.CIA35,362,905201614,9301,704
8 Brazil518,000,000,0002014 EST.CIA205,823,66520162,516287
9 Korea, South495,000,000,0002014 EST.

Cina, USA e India.
Considerando che i dati sono vecchi, direi che la Cina é aumentata piú che gli USA negli ultimi anni.
I cinesi hanno sopravanzato gli americani per consumi e produzione di energia elettrica, e pure in Ricerca e Sviluppo.

Corollario alla domanda: smettiamola di pensare che l’Europa o gli USA siano il centro economico del mondo. Non é piú cosí! Prima lo capiamo, prima indirizziamo meglio gli investimenti.

Come sta messo il petrolio? ai minimi da 15 anni.

Come sta messo l’uranio? ai minimi da 14 anni.

Il covid ha accelerato la disrupture della supply dell’uranio.
Per avere energia CO2 free, occorre l’uranio. Per effetti di una guerra fredda, l’approvvigionamento energetico é chiave.

Prevedo uranio e petrolio in forte salita nei prossimi anni. Io compro basso e guardo dove nessuno guarda. Ora resta da capire come investire per bene nell’uranio. Sul fronte oil, sto comprando Shell da mesi. Shell mi é comoda perché é trattata sul mercato di Amsterdam, comprare le azioni mi costa 10 euro. Non ho rischio di valuta e ho bassissimi costi amministrativi.

Stay tuned.

Ora inizieró a studiare supply & demand dell’uranio, quindi quali sono le compagnie piú importanti, i flussi di cassa, se e come lo stato le protegge, e via discorrendo. Potrebbe essere un buon momento per investire in qualche compagnia francese che produce reattori nucleari. Da vedere…tutto da vedere. Chi mi dá una mano? Scrivete nei commenti.

Quelli che sono contro il nucleare sbagliano di grosso, e si basano sui gossip dei giornali, che peró fanno opinione pubblica, che decidono i governi, che producono le leggi, che cambiano gli equilibri di mercato. Finché il nucleare non diventa cosí essenziale che di corsa ci rifiniscono gli investimenti.
Ringraziamo la guerra commerciale, finanziaria, ed energetica Cina USA.

In genere credo che siamo di fronte ad un buon momento per entrare nel mercato di alcune commodities. C’é da studiare.

Posted by ExitEconomics