Il pacchetto di sanzioni anti-russe include sanzioni contro Putin in persona, scrive il Washington Post. Le sanzioni dovrebbero anche riguardare un certo numero di militari e funzionari russi di alto rango e inoltre, avranno impatto sulle banche e sul sistema SWIFT. https://t.me/giuseppemasala/11244 + https://www.washingtonpost.com/politics/senate-democrats-with-white-house-backing-unveil-russia-sanctions-bill/2022/01/12/06a4f41e-735e-11ec-8ec6-9d61f7afbe17_story.html

A further military incursion into Ukraine would be a massive strategic mistake and come with a severe cost on Russia’s economy, including coordinated sanctions. The quagmire of a long-running conflict would cost lives and damage communities on both sides. This is the reality of armed conflict, as we have seen before https://www.gov.uk/government/news/foreign-secretary-statement-nato-russia-council (ieri le relazioni sono andate male)

<<il nocciolo della questione è che Washington non vuole che la Russia sia sicura.
Questo lascia la Russia con due scelte. Può accettare l’egemonia americana, o può allontanare la NATO dai suoi confini con la forza e l’intimidazione.
La situazione è pericolosa, perché il Cremlino ha concluso che la possibilità di una guerra nucleare è più alta se si permette ai missili nucleari statunitensi di avvicinarsi ai confini della Russia>> https://www.paulcraigroberts.org/2022/01/12/no-reassurance-for-russia-is-dangerous/

https://t.me/giuseppemasala/11184

I negoziati a Bruxelles ieri si sono conclusi con il rifiuto assoluto della NATO di soddisfare le richieste russe per una non espansione della stessa, un ritorno dei confini del blocco militare a quelli del 1997 e la rimozione di Ucraina e Georgia dalla lista dei potenziali futuri membri della NATO. L’alleanza ha rifiutato di discutere qualsiasi condizione russa, dicendo che contraddiceva l’esistenza del blocco militare stesso.
La Russia ha detto in precedenza che il rifiuto della NATO di soddisfare le condizioni della Russia e di dare alla Russia garanzie di sicurezza avrebbe conseguenze disastrose per la NATO e la Russia potrebbe intraprendere un’azione militare, ma i funzionari russi non hanno fatto alcuna dichiarazione in tal senso finora.

https://halturnerradioshow.com/index.php/en/news-page/world/breaking-news-urgent-russia-declares-nato-talks-failure-says-will-use-military-means: In un’insolita e tardiva dichiarazione rilasciata alle 23:30 di Mosca, ora della Russia, il ministero degli Esteri russo dice che “Mosca e la NATO non hanno affatto un “programma positivo unificante”, dopo i colloqui NATO-Russia”.
Grushko: La Russia ha presentato il suo progetto di trattato e oggi ha invitato gli alleati della NATO a presentare le sue proposte (per iscritto).
Allora sarà chiaro che tipo di formati di negoziazione sono possibili andando avanti. “Penso che siamo riusciti a trasmettere ai membri dell’Alleanza [NATO] che la situazione sta diventando intollerabile. E che a un certo punto, i rischi associati alla continuazione dello stesso corso della NATO possono superare i vantaggi”, ha detto Grushko.
Fallimento dei colloqui di ieri, le cose stanno prendendo una brutta piega.

Il Segretario Generale della NATO ha annunciato la disponibilità ai nuovi negoziati con la Russia.
“Permangono differenze significative tra gli alleati della NATO e la Russia. Non saranno facili da superare, ma il fatto che gli alleati della NATO e la Russia si siano seduti allo stesso tavolo e abbiano discusso di argomenti significativi è un segnale positivo”.
La NATO non considera la sua espansione un’aggressione, perché “diffonde la democrazia”, ha affermato Stoltenberg. Secondo lui, si valuterà la possibilità di futuri incontri, ma la parte russa ha fatto sapere di non essere pronta per concordare il loro calendario.
Ha detto che la NATO si era rifiutata di garantire la non adesione dell’Ucraina non si unisse all’alleanza. Tuttavia, la NATO è pronta a discutere con la Russia la limitazione reciproca dei missili e la questione della politica nucleare. Era proprio la garanzia che l’Ucraina e la Georgia non avrebbero aderito all’alleanza una delle principali richieste della Russia in materia di sicurezza. https://t.me/kommersant/26062 + https://t.me/lamiarussia/7346
La NATO non considera la sua espansione un’aggressione, perché “diffonde la democrazia”, ha affermato Stoltenbergla segniamo nel libro delle perle della massima idiozia.

La dichiarazione del vice ministro degli Esteri russo Alexandr Grushko dopo l’incontro Russia-NATO: l’espansione dell’alleanza mira a minare la sicurezza della Russia, ciò comporta rischi cui la Russia dovrà rispondere;
La NATO non nasconde che lo scopo principale dell’alleanza è quello di contrastare la Russia, per questo vengono stanziati ingenti fondi;
se la NATO passerà a una politica di contenimento della Russia, Mosca passerà al contro-contenimento;
La Russia ha proposto misure per allentare le tensioni, ma l’alleanza ha ignorato queste proposte. Mosca ha avvertito che un ulteriore deterioramento delle relazioni con la NATO comporta seri rischi;
La NATO comprende il principio di indivisibilità della sicurezza in modo selettivo: non tiene conto degli interessi di sicurezza di altri paesi. Se non riesce a respingere le minacce con misure politiche, la Russia utilizzerà quelle militari
. https://t.me/rt_russian/88248 + https://t.me/lamiarussia/7348

Un gruppo di membri del Congresso repubblicani vuole presentare un disegno di legge in cui si propone di dichiarare l’Ucraina un paese “NATO più”.
Il disegno di legge permette di fornire all’Ucraina un supporto militare e diplomatico. Il documento prevede anche di ritenere il presidente russo Vladimir Putin responsabile dell’aggressione e di imporre immediatamente le sanzioni contro il gasdotto Nord Stream-2, in modo che non venga mai messo in funzione.
Inoltre, gli autori del documento chiedono che gli Stati Uniti esaminino se la Russia sia uno stato sponsor del terrorismo. https://t.me/infantmilitario/65531 + https://t.me/lamiarussia/7349 Seconda perla di massima idiozia.

Sergej Ryabkov, vice ministro degli esteri russo: Non vedo alcun motivo per organizzare un nuovo ciclo di negoziati sulle garanzie di sicurezza nel prossimo futuro. Il rifiuto degli Stati Uniti sulle proposte chiave sulle garanzie di sicurezza porta la situazione a un vicolo cieco. https://t.me/bbbreaking/111137 Ryabkov sulla possibilità di collocare infrastrutture militari russe a Cuba e Venezuela: non voglio confermare né escludere nulla. https://t.me/rian_ru/139558 + https://t.me/lamiarussia/7360

Secondo il Direttore Generale della Nato Stoltemberg Svezia e Finlandia dovrebbero adottare da subito standard Nato così i due paesi saranno già pronti qualora che a livello politico i due paesi decidano di aderire all’alleanza. https://t.me/giuseppemasala/11266 Beh ora capisco che davvero le trattative non possono andare in nessuna direzione.

La Russia dovrà adottare delle misure qualora gli Stati Uniti e la NATO non forniranno una risposta costruttiva alle garanzie di sicurezza richieste dalla Russia entro un termine ragionevole. Ad affermarlo è il Rappresentante permanente della Russia presso l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), Alexander Lukashevich:”Se non riceveremo una risposta costruttiva alle proposte che abbiamo avanzato entro un termine ragionevole e la politica aggressiva nei confronti della Russia continuerà, non avremo altra scelta che trarre le nostre conclusioni e adottare tutte le misure necessarie per mantenere l’equilibrio strategico di potere e prevenire minacce inaccettabili alla nostra sicurezza nazionale”, ha detto Lukashevich al Consiglio Permanente dell’OSCE. https://t.me/sputnikitalia/7637

Non finirà bene, poi al solito arriverà la narrativa che è colpa dei soliti cattivi russi…