La Mathematical Association of America (MAA) ha recentemente affermato che la matematica “è intrinsecamente portatrice di pregiudizi umani”, questa è la recente dichiarazione del suo “Committee on Minority Participation in Mathematics”.
Il MAA è un’associazione professionale di insegnanti delle scuole superiori e delle università, abitualmente ospita i concorsi americani di matematica per gli studenti delle scuole medie e superiori, pubblica riviste accademiche e afferma di essere “la più grande comunità di matematici, studenti e appassionati del mondo”.

Ma ora diffonde teorie razziali, afferma che esiste un pregiudizio intrinseco e che questo presumibilmente esiste in matematica. Il mega pistolotto filosofico lo trovate su https://www.zerohedge.com/political/math-association-say-math-inherently-carries-human-biases-citing-critical-race-theory , ma il riassunto è questo: il MMA dice che “è tempo per tutti i membri della nostra professione di riconoscere che la matematica è creata dagli esseri umani e quindi è intrinsecamente portatrice di pregiudizi umani”. Viene da chiedersi cosa accadrà quando toccheranno chimica, fisica e altre materie. EHM comunque:

2+2=4 è razzista
il risultato dovrebbe essere universalmente riconosciuto, ma non negli USA, qua “i teorici” arrivano a 2 + 2 = 5

La matematica è una materia profondamente frustrante per molti studenti delle scuole elementari e superiori. Ma le scuole pubbliche di Seattle si stanno attrezzando per accusare la matematica in una litania di crimini più gravi: imperialismo, disumanizzazione e oppressione degli emarginati.
Il distretto ha proposto un nuovo programma di studi, ispirato alla giustizia sociale, che si concentrerebbe sul “potere e l’oppressione” e sulla “storia della resistenza e della liberazione” nel campo della matematica. Il programma di studi non è obbligatorio, ma fornisce una risorsa per gli insegnanti che vogliono introdurre gli studi etnici in classe in relazione alla matematica.

Eh sì: la matematica è razzista! Era usata per contare gli schiavi.

https://www.dailysignal.com/2019/10/24/woke-math-aims-to-teach-seattle-kids-that-western-math-is-racist/: Notice a pattern? The message is that empowerment comes not from cultivating useful knowledge and abilities, but through social protest and community organizing. Woke math is simply the latest and perhaps silliest expression of a larger agenda to turn young Americans against their country and fellow citizens, to fill them with grievance, and convince them that their key to a perfect future is through socialism. Of course, it may be a challenge to build a green socialist utopia of high-speed rail without basic math or engineering skills, but those are mere details.= Il distopico mondo socialista vuole ignoranti alfabetizzati ma non troppo, la matematica è pericolosa.

https://reason.com/2019/10/22/seattle-math-oppressive-cultural-woke/ : If math is too daunting for students, a better option would be for schools to stop making it mandatory. Giving parents—and even students themselves—more choice and control over their own educational experience is always a plus, and few people actually need to understand higher mathematics to function in society. Infusing the existing math curriculum with a bunch of unfounded progressive assumptions about cultural appropriation is a silly approach. = L’attuale società non ha bisogno di individui che conoscano la matematica.

La matematica aiuta a pensare, costringe a ragionare, impone impegno, naa non va bene. Porta pregiudizio umano e con questa bella trovata Darwin darà piallate nette.