L’annuale festa a Davos – in Svizzera -è sempre più inutile e non serve a nessuno. Una banale scusa dove si ritrovano, festeggiano, chiacchierano, ovviamente una festicciola che costa milioni.

Balza all’occhio la solita pannocchiosa capigliatura di Trump mentre tiene i suoi 40 minuti di discorso, dove ribadisce solo i suoi successi in politica interna. Discorso che calza a pennello al WEF: “The World Economic Forum is an independent international organization committed to improving the state of the world by engaging business, political, academic and other leaders of society to shape global, regional and industry agendas.” Trump più di economia mondiale decide di fare un lungo discorso elettorale.

C’era anche Greta tra il pubblico e si vede il suo faccino triste … pare che l’argomento dell’incontro fosse la “sostenibilità”, ma lo sbadato Trump o se ne è dimenticato oppure era più interessato a rivolgersi ai suoi elettori americani.

Sarebbe poi interessante scoprire cosa costa alla Svizzera l’affaire Davos: quanto costa l’evento in termini di protezione?
Non è forse un altro spreco di denaro e consumo di carburante?

Al WEF compare poi una appariscente pubblicità lanciata da Migros (la più grande catena di supermercati in Svizzera) che fa sollevare una pannocchiosissima mongolfiera da Zurigo a Davos. Pannocchiosamente arancione, forse un’allusione al colore del viso di Trump?

Un montage génial pour accueillir le président orangé