Oggi sono particolarmente tranquilla e rilassata perché ho capito che la gente parla solo di “diritti”, ma poi forse NON sa quello che vuole veramente tutelare.

I Diritti Civili sono la libertà di autonomia, le libertà individuali, la libertà di manifestare liberamente pensiero e opinione, libertà di stampa, di vivere dove vogliamo. Elenco dei diritti civili:

  • Libertà personale – art. 13
  • Tutela del domicilio – art. 14
  • Libertà di corrispondenza e comunicazioni – art. 15
  • Libertà di circolazione e di soggiorno – art. 16
  • Libertà di riunione – art. 17
  • Libertà di associazione – art. 18
  • Libertà di religione – art. 19
  • Libertà di associazione e di culto – art. 20
  • Libertà di manifestazione del pensiero – art. 21, 1° comma
  • Libertà di stampa – art. 21, 2°/6° comma
  • Diritto di difesa – art. 24

I Diritti Sociali sono una forma di garanzia fornita dallo Stato in cui si vive – in questo caso l’intervento statale è fondamentale – e sono libertà che vengono garantite da ingenti risorse finanziarie. Salute, istruzione, assistenza socio-sanitaria, lavoro. Elenco dei diritti sociali:

  • Diritto alla famiglia – art. 29
  • Diritti dei figli e doveri dei genitori – art. 30
  • Diritto alla salute – art. 32
  • Libertà di insegnamento – art. 33
  • Diritto allo studio – art. 34

Poi c’è un elenco speciale, il quadro dei rapporti economici:

  • Diritto al lavoro – artt. 35/36
  • Diritto all’assistenza sociale e alla previdenza del lavoratore – art. 38
  • Riconoscimento dei sindacati – art. 39
  • Diritto di sciopero – art. 40
  • Diritto all’iniziativa economica privata – art. 41
  • Riconoscimento della proprietà privata – artt. 42/43

Decenni di crociate e forti pressioni mediatiche per garantire tanti diritti civili: gaypride, unioni civili grazie alla legge Cirinnà, tutela e salvaguardia LGBT a ogni livello, le famigerate quota rosa (cazzo non le comprendo, mi sono sempre fatta il culo al cubo e non ho bisogno di aiuti o tutele per arrivare dove voglio, è la mia volontà e la mia tenacia che mi sostiene cazzo), l’istituzione del PACS … elenco molto lungo.

Manca il lavoro, abbiamo tante libertà ma senza pane sul tavolo crepi di fame. Sta collassando il sistema sanitario pubblico, etero o LGBT senza medici e con ospedali che non ricevono fondi aspetti mesi e mesi per una visita o per un esame. I problemi di scuole e insegnanti sono gravi, anche a loro hanno tagliato i fondi. I sindacati sembrano difendere tutto, ma non i lavoratori. Quindi sono stati apportati tanti diritti civili, ma contemporaneamente hanno smantellato i diritti sociali e le tutele previste dal quadro dei rapporti economici.

Si può criticare Putin perché «in una recente intervista al Financial Times https://www.ft.com/content/670039ec-98f3-11e9-9573-ee5cbb98ed36 parla dei movimenti populisti presenti in Europa e in America, afferma che “l’idea liberale” ha “perso il suo scopo”. Secondo lui con Trump, Orban, Salvini e il Brexit si manifesta un cambio di tendenza. Putin dice che la decisione di Merkel di portare 1 milione di rifugiati in Germania è stato un errore. Elogia Trump che vuole fermare il flusso di migranti e la droga dal Messico. “I migranti possono uccidere, saccheggiare e violentare impunemente perché i loro diritti come i migranti devono essere protetti”, “L’idea liberale è diventato obsoleto.” Due frasi di Putin molto incisive.» Articolo che ho pubblicato qua il 1/7/19 https://www.orazero.org/in-europa-e-in-atto-la-tempesta-perfetta/

Preferisco uno Stato che si preoccupi di economia, lavoro e problemi legati all’immigrazione. Le libertà legate ai diritti civili si vanno a far benedire quando mancano le cose più importanti per la vita di una qualsiasi persona. Putin vi ha detto che tutelare i diritti civili è obsoleto? Che il liberismo è obsoleto?

E ha ragione da vendere, almeno lui ha ben chiaro cosa prima si deve tutelare. Altri in Italia per anni e anni hanno SOLO tutelato diritti che non impattavano a livello economico, ma tu guarda il caso. Non si occupavano dei veri malanni e della fottuta dannata realtà.

Alla prossima sentenza, quando l’ennesimo immigrato proveniente da “un humus culturale scadente” (http://www.ilgiornale.it/news/cronache/bologna-assolto-marocchino-accusato-stupro-vince-difesa-1722149.html), verrà di nuovo scagionato da atti di violenza sessuale e condannato per solo furto, ricordatevi dei diritti che volete tutelare. E chi/cosa volete tutelare.

Alessia C. F. (ALKA) in versione keep calm and relax

Previous articlePutin: Il liberalismo è obsoleto
Next articleAutonomie delle regioni NO, Regioni a statuto speciale SI, perché? Dubbi, perplessità, Costituzionalità e politica.
Alessia C. F. (ALKA)
Esploro, indago, analizzo, cerco, sempre con passione. Sono autonoma, sono un ronin per libera vocazione perché non voglio avere padroni. Cosa dicono di me? Che sono filo-russa, che sono filo-cinese. Nulla di più sbagliato. Io non mi faccio influenzare. Profilo e riporto cosa accade nel mondo geopolitico. Freiheit ist ein Krieg. Preferisco i piani ortogonali inclinati, mi piace nuotare e analizzare il mondo deep. Ascolto il rumore di fondo del mondo per capire quali nuove direzioni prende la geopolitica, la politica e l'economia. Mi appartengo, odio le etichette perché come mi è stato insegnato tempo fa “ogni etichetta è una gabbia, più etichette sono più gabbie. Ma queste gabbie non solo imprigionano chi le riceve, ma anche chi le mette, in particolare se non sa esattamente distinguere tra l'etichetta e il contenuto. L'etichetta può descrivere il contenuto o ingannare il lettore”. So ascoltare, seguo il mio fiuto e rifletto allo sfinimento finché non vedo tutti gli scenari che si aprono sui vari piani. Non medito in cima alla montagna, mi immergo nella follia degli abissi oscuri dell'umanità.