Francamente sembra già dal nome una presa per il culo. Il mio primo TOM TOM volò fuori dal finestrino della macchina e molti altri fecero questa ingloriosa fine. Della navigazione satellitare non mi fido mai, preferisco affidarmi al mio istinto e al mio orientamento. Ora non lo faccio più perché gettare lo smartphone fuori dal finestrino dell’auto è un pochino scomodo: devo ricomprare il cell e passare ore e ore a ripristinare troppe cose. Una autentica rottura.

Ora sul mercato spunta un nuovo navigator http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/reddito-di-cittadinanza-oltre-16-mila-candidati-per-la-figura-di-navigator-boom-dal-sud-4d17692e-b8e6-4a30-a577-e9adfc35915a.html Dal link si apprende che i candidati sono laureati in giurisprudenza (5781) e scienze economico-aziendali (2521). Quindi chi ti aiuta a cercare lavoro “mentre percepisci il Reddito di Cittadinanza” è un navigator.

Ma sono spariti i Centri per l’Impiego? Sono sparite le Agenzie Interinali?

Naaa, si allarga la rete della droga statalina. Statalina per tutti e tanti nuovi posti di lavoro.

Oh Raga del resto per dare lavoro bisogna inventare nuove posizioni lavorative. I salariati orfani delle assistenza per immigrati ce li siamo dimenticati? Del resto come ricicliamo i

https://it.businessinsider.com/il-governo-promette-assunzioni-ma-licenzia-i-giovani-col-decreto-salvini-18-mila-disoccupati-nei-servizi-ai-migranti/?fbclid=IwAR2a2P-LyP7-P_5Dw4Jv_lGIDCOeoHED41SuS7ToMDavRyxBsy4yBwTyF4U&sfns=mo&refresh_ce Medici, infermieri, avvocati, psicologi, insegnanti, mediatori culturali. La maggior parte con meno di 35 anni. Entro la fine dell’anno 18 mila persone impiegate nei servizi per i migranti, in Cara, Cas e Sprar, potrebbero restare senza lavoro, in un settore che nel 2017 impiegava 40mila persone.

C’è bisogno di più statalina, lo volete capire? A C F (ALKA)

Previous articleQuando la politica è incapace di dare risposte ecco che si apre la crisi di governo
Next article25 Aprile for dummies
Alessia C. F. (ALKA)
Esploro, indago, analizzo, cerco, sempre con passione. Sono autonoma, sono un ronin per libera vocazione perché non voglio avere padroni. Cosa dicono di me? Che sono filo-russa, che sono filo-cinese. Nulla di più sbagliato. Io non mi faccio influenzare. Profilo e riporto cosa accade nel mondo geopolitico. Freiheit ist ein Krieg. Preferisco i piani ortogonali inclinati, mi piace nuotare e analizzare il mondo deep. Ascolto il rumore di fondo del mondo per capire quali nuove direzioni prende la geopolitica, la politica e l'economia. Mi appartengo, odio le etichette perché come mi è stato insegnato tempo fa “ogni etichetta è una gabbia, più etichette sono più gabbie. Ma queste gabbie non solo imprigionano chi le riceve, ma anche chi le mette, in particolare se non sa esattamente distinguere tra l'etichetta e il contenuto. L'etichetta può descrivere il contenuto o ingannare il lettore”. So ascoltare, seguo il mio fiuto e rifletto allo sfinimento finché non vedo tutti gli scenari che si aprono sui vari piani. Non medito in cima alla montagna, mi immergo nella follia degli abissi oscuri dell'umanità.