Gazprom ha annunciato ieri che la seconda parte del gasdotto Nord Stream 2 del Mar Baltico è stata completata. Questo significa che le consegne di gas potrebbero iniziare prima della fine dell’anno.
Nonostante tutta l’opposizione e le sanzioni degli Stati Uniti, Nord Stream 2 è stato completato. Ora ci sono ancora delle formalità da completare, come la certificazione del gasdotto, ma non dovrebbero esserci troppi problemi ora che gli Stati Uniti hanno revocato le loro sanzioni contro le compagnie europee.

Tuttavia, non è ancora certo che il gasdotto possa essere utilizzato appieno, perché gli oppositori di Nord Stream 2 stanno cercando di limitare l’uso del gasdotto al 50%, i cui dettagli possono essere trovati qui. Le cause della Polonia contro il gasdotto Opal, che dovrebbe distribuire ulteriormente il gas dopo l’arrivo in Germania, potrebbero anche impedire il pieno utilizzo del Nord Stream 2.

Tuttavia, il gasdotto è stato completato senza giorni di ritardo, e nonostante tutti i giochi politici, potrebbe già diventare molto importante questo inverno, perché gli stati dell’UE non sono riusciti a riempire sufficientemente i loro impianti di stoccaggio del gas in estate, anche se Gazprom ha pompato una quantità record di gas in Europa quest’anno. Questo è anche il motivo per cui i prezzi del gas in Europa sono attualmente alle stelle. E in caso di un inverno freddo, si profilano seri problemi se non c’è abbastanza gas. In questo caso, la capacità supplementare del nuovo gasdotto arriverebbe proprio al momento giusto.

La televisione russa ha riportato il completamento del Nord Stream 2 https://www.vesti.ru/finance/article/2611633:La costruzione del gasdotto Nord Stream 2 è stata completamente finita alle 08:45 del 10 settembre, ha detto il CEO di Gazprom Alexei Miller. L’ultimo tubo della seconda stringa del gasdotto è stato saldato il 6 settembre. I costruttori hanno poi collegato le sezioni del gasdotto dalla costa tedesca e dalle acque territoriali danesi.
La prima stringa del gasdotto è stata completata all’inizio di giugno.
Il gasdotto Nord Stream 2 con una capacità annuale di 55 miliardi di metri cubi di gas va dalla stazione di compressione Slavyanskaya nel distretto di Kingisepp della regione di Leningrado attraverso il Mar Baltico fino alla costa tedesca. La lunghezza totale delle due stringhe è di 2.460 km.
Gazprom ha completato Nord Stream 2 con i propri fondi, poiché l’appaltatore svizzero ha smesso di posare i tubi a causa delle sanzioni statunitensi.
Miller aveva precedentemente detto che prima della fine dell’anno, e quindi in questa stagione di riscaldamento, il primo gas potrebbe essere consegnato al mercato europeo attraverso Nord Stream 2.
“Da parte russa, sono state create le capacità di produzione necessarie a Yamal e le capacità di trasporto del gas nel corridoio settentrionale del gas”, ha sottolineato Miller.

Previous articleCina: Vietato fallire
Next articlePutin e Lukashenko parlano dell’integrazione dei loro stati e sulla politica occidentale (notevoli le critiche verso la UE)
Alessia C. F. (ALKA)
Esploro, indago, analizzo, cerco, sempre con passione. Sono autonoma, sono un ronin per libera vocazione perché non voglio avere padroni. Cosa dicono di me? Che sono filo-russa, che sono filo-cinese. Nulla di più sbagliato. Io non mi faccio influenzare. Profilo e riporto cosa accade nel mondo geopolitico. Freiheit ist ein Krieg. Preferisco i piani ortogonali inclinati, mi piace nuotare e analizzare il mondo deep. Ascolto il rumore di fondo del mondo per capire quali nuove direzioni prende la geopolitica, la politica e l'economia. Mi appartengo, odio le etichette perché come mi è stato insegnato tempo fa “ogni etichetta è una gabbia, più etichette sono più gabbie. Ma queste gabbie non solo imprigionano chi le riceve, ma anche chi le mette, in particolare se non sa esattamente distinguere tra l'etichetta e il contenuto. L'etichetta può descrivere il contenuto o ingannare il lettore”. So ascoltare, seguo il mio fiuto e rifletto allo sfinimento finché non vedo tutti gli scenari che si aprono sui vari piani. Non medito in cima alla montagna, mi immergo nella follia degli abissi oscuri dell'umanità.