11.05.2020: https://healthcare-in-europe.com/en/news/sold-50-million-digital-health-passports.html# un progetto britannico per il Covi-Pass, nasceva l’idea del passaporto sanitario digitale. La ovvia evoluzione della famosa immuniappa. Ovviamente per noi sfigati occidentali, mica per le risorse che quotidianamente ci invadono. Si sa che le risorse sono Covid-free. Quindi un passo alla volta stiamo per raggiungere la identità digitale unica, ma sinceramente credo che sia meglio tutelarla con una blockchain, credo che in questo progetto ci ha visto lungo Paolo Rebuffo che ha molto investito in https://digitalidentity.tech/, parti offrendo un wallet e poi scopri ……… il mercato dei nuovi passaporti protetti da blockchain, o magari già ci sta investendo senza dire nemmeno una parola. Se devo avere più passaporti dove dentro ci sono informazioni personali molto riservate e private allora questa volta voglio che i miei dati siano protetti e tutelati, qua una identità protetta da blockchain sarebbe l’ideale. Eidoo potrebbe intraprendere una nuova direzione e diventare il progetto giusto che ti confeziona il passaporto in modo protetto? Sarei molto curiosa di sapere cosa pensa in merito a questo argomento, quasi quasi spero che pubblichi presto un suo articolo dove affronta i cambiamenti, lo sviluppo e la direzione della società modificata dal Covid. Ma non ci conto troppo, sicuramente è in ferie e non ha tempo o voglia di rispondermi. O magari non risponderà perché sta già lavorando in questa direzione, giustamente ognuno protegge i suoi investimenti, sono investimenti e progetti di non poco conto.

Ma torniamo a Noi, che le cose si stanno facendo interessanti https://www.zerohedge.com/political/red-flags-soar-big-pharma-will-be-exempt-covid-19-vaccine-liability-claims, Big Pharma sarà esentata dalle richieste di risarcimento per responsabilità civile per i vaccini COVID-19. Quindi già si prevedono disastri perché si testa un tanto al chilo. Esentate se producono problemi genetici o tumori, che cazzo vuoi che sia?
Quindi vaccino a tutti i costi e in baffo alle regole della sperimentazione si apprende che sono state saltate le parti chiave degli studi clinici, ma big pharma non sarà ritenuta responsabile degli effetti collaterali negativi per la somministrazione dei farmaci sperimentali. GNAMMY! Pure AstraZeneca, il secondo più grande produttore di farmaci della Gran Bretagna, ha detto alla Reuters che la sua azienda ha appena ottenuto la protezione da tutte le azioni legali se il vaccino comporta effetti collaterali dannosi. E sti cazzi NOO?

Io capisco e sono molto a favore dei vaccini, giro come una matta per il mondo e questi mi hanno sempre salvato la pellaccia, li ho sempre fatti e discutevo prima di partire – col medico specializzato – su quelli da fare e quelli opzionali, ho valutato e accettato il disagio in aree malariche (sono medicinali fortissimi ma sono sempre tornata indenne da aree dove la malaria o altre malattie rischiano seriamente di portarti in poche settimane alla morte). Successivamente ho poi continuato a girare il globo con mio marito e l’ho obbligato a vaccinarsi perché il viaggio prevedeva aree seriamente problematiche e pericolose, ma nessun pazzo mi ha mai detto: “guarda questo vaccino non è testato, sono cazzi tuoi e rimangono cazzi tuoi fino alla fine dei tuoi giorni.”

E’ indecente imporre al popolo la roulette russa, se ti vaccini giri … ma se poi ti ammali “di altro derivante dalla vaccinazione” sono sempre cazzi tuoi. Ma stiamo scherzando? Prima segnali i problemi perché li hai riscontrati dopo lunga sperimentazione, poi io valuto i rischi/pericoli e decido cosa fare. E se il tuo vaccino modifica RNA? Permetti che sono io a valutare il rischio oppure decido per altri sistemi? Posso anche accettare di affrontare un viaggio con pre-quarantena, ma magari non affronto un viaggio “libero e vaccinato” dove poi anni dopo devo affrontare tumori o alterazioni del mio sistema immuno difensivo. Allungo di 14 giorni il mio viaggio e poi decido. Mi consenti di decidere in modo libero?

Questa poi mi fa profondamente arrabbiare https://www.palmerfoundation.com.au/deadly-cover-up-fauci-approved-hydroxychloroquine-15-years-ago-to-cure-coronaviruses-nobody-needed-to-die/. Fatemi CAPIRE BENE: conoscevano già la cura dal 2005? La conoscevano già dai tempi di SARS e sapevano che questa bloccava il tutto?

ehm ma allora mi state perculando! He and a team of researchers reported >>>> that the use of HCQ administered with both azithromycin and zinc cured 79 of 80 patients with only “rare and minor” adverse events. “In conclusion,” these researchers write, “we confirm the efficacy of hydroxychloroquine associated with azithromycin in the treatment of COVID-19 and its potential effectiveness in the early impairment of contagiousness.”

Ultima parola: la salvezza è unica e individuale, decidete per VOI stessi e quindi pensate valutate criticate decidete. Alla fine chi deve decidere siete VOI. Alessia