Physicians for Informed Consent (PIC), un’organizzazione educativa senza scopo di lucro incentrata sulla scienza e la statistica, ha pubblicato la sua dichiarazione informativa aggiornata sulla malattia COVID-19 (DIS), che chiarisce il tasso di infezione-fatalità (IFR) di COVID-19 in diversi gruppi di età e diverse località di residenza.

Nel complesso, il rischio di un esito fatale da COVID-19 è dello 0,35%. Tuttavia, il rischio varia dallo 0,001% o un esito fatale su 100.000 infezioni nei bambini di età inferiore ai 18 anni alle persone di 65 anni o più che vivono in una casa di cura che hanno circa 30 volte più rischio di un esito fatale rispetto alle persone di 65 anni o più che non vivono in una casa di cura. Inoltre, nel complesso, il rischio di ospedalizzazione è del 3,6%, di avere sintomi è del 67% e di non sviluppare mai sintomi di infezione da SARS-CoV-2 è del 33%.

Il calcolo per determinare quanti americani sono già stati infettati dalla SARS-CoV-2 è spiegato e indica che più della metà della popolazione statunitense è già stata infettata ed è protetta al 99,9% dalla reinfezione. Poiché le infezioni da vaccino sono in aumento, vengono discusse anche importanti opzioni di trattamento e prevenzione meno conosciute.

“Ora si può confrontare meglio il rischio di una persona di COVID-19 contro il rischio di un grave effetto collaterale di un vaccino COVID-19”, ha detto la dott.ssa Shira Miller, fondatrice e presidente di PIC. “È chiaro che c’è una base razionale e scientifica per coloro che scelgono di rifiutare la vaccinazione COVID-19, specialmente in certi gruppi di età”.

Il corpo di Physicians for Informed Consent, composto da medici, scienziati, statistici e operatori sanitari, gode della fiducia sia dei pazienti che dei medici per la fornitura di dati scientifici su malattie infettive e vaccini. Per saperne di più, leggi il volantino di due pagine di PIC qui: physiciansforinformedconsent.org/COVID-19.

https://www.globalresearch.ca/physicians-informed-consent-publishes-comprehensive-analysis-us-covid-19-infection-fatality-rate-age-group/5754960