Nessuno parla di Adriatico.

L’ordine è stato dato personalmente dal presidente Putin: “Dobbiamo difendere il prestigio della Russia come grande potenza navale, che mira a mantenere la stabilità strategica nel mondo e rafforzare la sua influenza nazionale”. Il destinatario dell’ordine è stata la flotta russa di stanza nel Mediterraneo, che è stata in un freddo confronto con la NATO dall’inizio della guerra in Ucraina. Per Mosca la questione è cruciale: le sue navi devono dimostrare di controllare l’accesso al Bosforo e, allo stesso tempo, determinare i movimenti dell’Alleanza Atlantica nelle rotte marittime decisive. https://warnews247.gr/epicheirisi-bloko-rosikoi-lykoi-enantion-nato-sta-nera-tis-adriatikis/

L’Associazione degli artigiani della regione di Halle (Saale) in Sassonia-Anhalt ha chiesto al cancelliere Scholz di revocare tutte le sanzioni contro la Russia, scrive il quotidiano tedesco Der Tagesspiegel. In una lettera aperta ottenuta dalla rete editoriale tedesca RND, gli artigiani chiedono anche negoziati per porre fine alle ostilità in Ucraina. Sembra che la Germania sia entrata in un vortice di crisi politica, in un periodo particolarmente difficile e pericoloso sia per il Paese stesso che per l’Unione Europea in generale, afflitta dalla crisi energetica conseguente alla lunga guerra in Ucraina. Lo scandalo dell’evasione fiscale “Cum-Ex” è arrivato ad appesantire ulteriormente il clima per il cancelliere Olaf Scholz. Sotto il peso dello scandalo dell’evasione fiscale Cum-Ex, il cancelliere tedesco Olaf Scholz è sotto pressione per dimettersi. Non è la prima volta che gli viene chiesto di prendere posizione sullo scandalo Cum-Ex. Nel 2020 Scholz ha testimoniato davanti alla commissione per gli affari economici del parlamento locale, senza alcuna prova contro di lui. Da allora il caso è stato dimenticato, fino a poco tempo fa, quando la procura di Colonia, che sta indagando sul caso, ha trovato 218.000 euro in contanti in una cassetta di sicurezza custodita presso la Warburg Bank da Johannes Kahrs, ex esponente di spicco dell’SPD e deputato di Amburgo fino al 2020 I media tedeschi stanno ora sollevando sospetti che sia stato Kahrs a influenzare la Warburg Bank a non rimborsare le tasse dopo che le transazioni Cum-Ex sono state rivelate.
Nel frattempo, diversi funzionari tedeschi parlano apertamente della possibilità di un’esplosione sociale dovuta all’aumento dei prezzi dell’energia. In primo luogo il ministro degli Esteri, Annalena Baerbock, ha avvertito di una “minacciata rivolta popolare”, mentre alcuni estremi sono già comparsi, quando gli estremisti di destra in Sassonia sono scesi in piazza per “processare” il vicecancelliere, Robert Habeck, responsabile dell’Energia Politica del Paese.
Secondo Deutsche Welle, il ministero dell’Interno federale tedesco prevede “proteste di dimensioni simili a quelle contro le restrizioni pandemiche”, sebbene il coronavirus non abbia esacerbato le disuguaglianze sociali nella stessa misura dell’inflazione elevata e del rally dei prezzi del carburante e del petrolio, che favoriscono principalmente il populismo, minacciando gravemente la coesione sociale in Germania. https://warnews247.gr/politikoi-trigmoi-sti-germania-viotechnes-kata-solts-stamata-na-katastrefeis-ti-chora-na-areis-tis-kyroseis-kata-tis-rosias-pieseis-gia-paraitisi/

In Russia, il ruolo delle ONG occidentali è sempre più discusso e inserito nell’agenda. È questo l’inizio della fine del potere delle ONG occidentali attive a livello internazionale?
La Russia ha apertamente dichiarato guerra a questo sistema occidentale controllato da poche ONG e questo viene osservato da vicino da tanti paesi del mondo. Troppe nazioni osservano come l’Occidente viene dominato dalle ONG.
E una cosa è chiara: a nessuno piace che le proprie politiche vengano imposte da altri.
Questo è esattamente ciò che sta accadendo nella politica internazionale. Russia e Cina si ribellano contro il delinquente (gli Stati Uniti) e la sua banda (la NATO e alcuni vassalli degli Stati Uniti asiatici) e offrono all’altro Mondo un modo alternativo più equo di trattare tra loro. Un’alternativa in cui tutti sono accettati come sono e nessuno è costretto a vivere come dovrebbe. È interessante, ed è per questo che solo una cinquantina di paesi occidentali hanno aderito alle sanzioni contro la Russia, mentre i restanti circa 140 paesi nel mondo stanno aspettando e sperando segretamente nel successo di Russia e Cina. Il nuovo polo di potere romperà ogni rapporto con le ONG occidentali. https://www.anti-spiegel.ru/2022/der-anfang-vom-ende-der-macht-der-westlichen-ngos/

Chissà come Black Rock evolverà. O come verrà denudata maggiormente https://journal-neo.org/2021/06/18/there-is-more-to-blackrock-than-you-might-imagine/. Altro che bagnetto sulla Strada della Forra.

Made in USA: L’imminente crollo dell’Unione Europea. La guerra in Ucraina sta diventando una condanna a morte per l’UE, poiché la sua leadership, che insieme ai principali partiti al governo europei ha accettato le istruzioni degli Stati Uniti di affrontare la Russia: è ovvio chi perderà. Con questa crisi che si svolgerà nel prossimo inverno a causa della crescente insoddisfazione popolare per l’aumento dei costi energetici, la carenza di cibo e il malessere economico generale, ci saranno seri cambiamenti politici nell’UE e nella leadership politica europea. Nella migliore delle ipotesi, l’UE perderà slancio per un’ulteriore integrazione politica e sarà impantanata nella paralisi e nel marasma istituzionale. Nel peggiore dei casi, il crescente malcontento porterà a cambiamenti politici radicali, portando al potere politici che hanno opinioni diverse sull’utilità e sulla rilevanza dell’UE.
Nonostante l’attuale debacle dell’UE, l’unificazione europea è irreversibile se pensiamo alla caduta dell’Impero Romano d’Occidente e al processo di costruzione della nazione che si è scatenato da allora. Sfortunatamente, il progetto europeo del bicentenario è stato guidato principalmente da conflitti e guerre piuttosto che dalla burocrazia. I politici egoisti europei non hanno imparato dalla storia e il loro imperdonabile errore è la loro incapacità di trovare una via indipendente per il continente lontano dal confronto USA-Russia-Cina. La famigerata dichiarazione di Victoria Nuland durante la crisi di Maidan del 2014 incarna i veri sentimenti del governo degli Stati Uniti nei confronti dell’UE e avrebbe dovuto essere un campanello d’allarme e un riconoscimento che il futuro dell’Europa è troppo importante. http://ronpaulinstitute.org/archives/featured-articles/2022/august/16/made-in-usa-the-coming-collapse-of-the-european-union/

Ci hanno sacrificato, davvero cosa non vi è chiaro? Per gli yankees è importante solo una cosa, che nessuna guerra avvenga sul loro territorio, perché finché tutto è per loro lontano… loro saranno forti. Che poi sanno che hanno in casa l’avvicinarsi di una guerra civile. E’ il tempo del dilaniamento occidentale, dove nessuno rimorso comparirà in tale cannibalismo.

Sempre Comunque Ovunque Alessia C. F. (ALKA)

Previous articleSono in programma infiniti vaccini a base di mRNA per diversi tipi di vaccini, tra cui influenza, HIV, RSV, pneumococco, Zika e molti altri ancora.
Next articleVolete voi il Mind Flayer?
Alessia C. F. (ALKA)
Esploro, indago, analizzo, cerco, sempre con passione. Sono autonoma, sono un ronin per libera vocazione perché non voglio avere padroni. Cosa dicono di me? Che sono filo-russa, che sono filo-cinese. Nulla di più sbagliato. Io non mi faccio influenzare. Profilo e riporto cosa accade nel mondo geopolitico. Freiheit ist ein Krieg. Preferisco i piani ortogonali inclinati, mi piace nuotare e analizzare il mondo deep. Ascolto il rumore di fondo del mondo per capire quali nuove direzioni prende la geopolitica, la politica e l'economia. Mi appartengo, odio le etichette perché come mi è stato insegnato tempo fa “ogni etichetta è una gabbia, più etichette sono più gabbie. Ma queste gabbie non solo imprigionano chi le riceve, ma anche chi le mette, in particolare se non sa esattamente distinguere tra l'etichetta e il contenuto. L'etichetta può descrivere il contenuto o ingannare il lettore”. So ascoltare, seguo il mio fiuto e rifletto allo sfinimento finché non vedo tutti gli scenari che si aprono sui vari piani. Non medito in cima alla montagna, mi immergo nella follia degli abissi oscuri dell'umanità.