Abbiamo appena attraversato oltre due anni e mezzo di tirannia totale, che ha portato al totalitarismo completo. La classe di schiavi del Paese ha accettato (volontariamente) la prigione domestica chiamata serrata, ha accettato la perdita forzata del lavoro, ha accettato la perdita della maggior parte della libertà, ha accettato rivolte inscenate dallo Stato, distruzione di proprietà e violenza brutale, tutte permesse dallo Stato, ha accettato la perdita della maggior parte della mobilità per viaggiare, ha accettato di indossare maschere mortali per ordine, e ha accettato iniezioni sperimentali di armi biologiche velenose a centinaia di milioni.

Hanno vissuto con una carenza di cibo prodotta di proposito, hanno vissuto con la perdita di reddito per mano dei mostri ipocriti che ricoprono cariche politiche, hanno abbandonato le loro famiglie e i loro amici, hanno perso tutte le cure mediche decenti, (quel poco che c’era) hanno vissuto con l’omicidio di massa da parte dello Stato, che è un democidio, hanno denunciato i loro vicini ed evitato tutti coloro che non si sono conformati all’idiozia imposta dallo Stato, e si sono rintanati sotto le rocce facendo finta di niente.

Hanno assistito alla stampa di trilioni di dollari falsi (furto di proprietà) rubati e dati in pasto ai padroni delle banche e delle aziende, hanno assistito alla messa in scena di una guerra in Ucraina che è diventata il foraggio per la stupidità di tutto il mondo, hanno assistito al raddoppio, alla triplicazione e, in alcuni casi, al centuplo dei prezzi quasi da un giorno all’altro. Hanno assistito al drammatico aumento dei pestaggi da parte della polizia, al permesso di sparatorie di massa inscenate dal governo e ignorate dalla polizia, e hanno assistito al fatto che lo Stato ha minacciato e ora sta attuando l’avvelenamento e l’uccisione di bambini tramite iniezione letale con falsi “vaccini”.

Questo non è tutto quello che è successo, ma è sufficiente per capire che tutto questo è colpa delle masse di pecore che continuano a venerare l’altare del governo, dei media e della totale follia politica. Se mai la malattia mentale è stata evidente, è ora evidente che il 99% di questa popolazione è consumata da questa malattia causata da ignoranza, indifferenza, codardia e dipendenza, e anche con tutto questo, continuano a credere alla maggior parte di tutto ciò che viene detto loro.

A partire da questa mattina, dopo tutto ciò che ho menzionato sopra, e molto di più, la stupidità e la cieca credulità continuano a consumare questa popolazione di ingenui e spaventati sempliciotti. Dopo tutto quello che è successo, quasi il 100% di quello che viene presentato oggi dalla maggior parte dei media mainstream e alternativi è la cosiddetta irruzione nella villa di Trump. Si dimentica la realtà che tutte le libertà sono state distrutte, l’economia è quasi rovinata, la schiavitù delle masse è dilagante, si minaccia di sguinzagliare il fisco armato su ogni cittadino non protetto dal governo e si pianificano altri falsi “virus”. Ma tutto ciò che è importante oggi è il “raid” di Trump, che secondo tutte le leggi della logica, è probabilmente una montatura, una truffa o una falsa bandiera, utilizzata per una serie di motivi. Anche se fosse una storia legittima, è irrilevante per quanto riguarda il quadro generale. Tutti sono consumati da questa assurdità, e di proposito.

A mio parere, ogni presidente dovrebbe essere imprigionato per crimini contro l’umanità prima o dopo aver lasciato l’incarico, e applaudirei qualsiasi azione di questo tipo, ma questa è solo un’altra trama di divisione. E naturalmente è stato ingoiato a piene mani da quella che viene definita la “destra”. Ma è stato accettato come legittimo anche da quasi tutti i media alternativi, compresi quelli che si dichiarano “libertari”. Chiunque abbia progettato questo colpo di stato, sapeva esattamente cosa stava facendo e la quasi totalità dei “conservatori” e dei finti “libertari” ha abboccato all’amo.

Questo potrebbe accadere per una serie di ragioni, tra cui alterare le imminenti elezioni idiote, rafforzare o distruggere Trump e la sua folla di seguaci senza cervello, potrebbe essere per causare di proposito disordini civili tra i nativi, o potrebbe essere per altre ragioni. Una cosa è certa: è bizzarro e manca di credibilità. Anche la risposta di Trump sembra essere autopromozionale e falsa, ma chi può dirlo?

Il mio approccio alla vita e soprattutto alle “notizie” è quello di non credere a nulla, di non fidarmi di nulla e di mettere in dubbio tutto. Questa strana serie di eventi ultimamente conferma solidamente la mia posizione e, nell’interesse dell’intelligenza e della sanità mentale, prenderò questa “notizia” con un granello di sale e non spenderò alcuna energia per comprare o prendere in considerazione un’altra narrazione statale piena di buchi. Naturalmente, non lo faccio mai. Lo considero solo una frode e un inganno, e molto probabilmente una truffa che potrebbe essere stata avviata da una delle due parti o da entrambe.

Pensate prima di buttarvi, perché nella maggior parte dei casi il precipizio delle menzogne nefaste è molto più alto del previsto, e la credulità porta solo alla follia.

Gary D. Barnett https://www.lewrockwell.com/2022/08/gary-d-barnett/trump-raid-what-the-hell-is-wrong-with-this-picture/

Previous articleLa dottoressa Ana Maria Mihalcea avverte della possibile trasmissione della proteina spike da persone vaccinate a persone non vaccinate
Next articleThe Psychology of Totalitarianism
Alessia C. F. (ALKA)
Esploro, indago, analizzo, cerco, sempre con passione. Sono autonoma, sono un ronin per libera vocazione perché non voglio avere padroni. Cosa dicono di me? Che sono filo-russa, che sono filo-cinese. Nulla di più sbagliato. Io non mi faccio influenzare. Profilo e riporto cosa accade nel mondo geopolitico. Freiheit ist ein Krieg. Preferisco i piani ortogonali inclinati, mi piace nuotare e analizzare il mondo deep. Ascolto il rumore di fondo del mondo per capire quali nuove direzioni prende la geopolitica, la politica e l'economia. Mi appartengo, odio le etichette perché come mi è stato insegnato tempo fa “ogni etichetta è una gabbia, più etichette sono più gabbie. Ma queste gabbie non solo imprigionano chi le riceve, ma anche chi le mette, in particolare se non sa esattamente distinguere tra l'etichetta e il contenuto. L'etichetta può descrivere il contenuto o ingannare il lettore”. So ascoltare, seguo il mio fiuto e rifletto allo sfinimento finché non vedo tutti gli scenari che si aprono sui vari piani. Non medito in cima alla montagna, mi immergo nella follia degli abissi oscuri dell'umanità.