Di Vicit Leo – VicitLeo.org – 27 agosto 2021. Alcuni anni fa l’Italia è stata scelta dai poteri globali per diventare un laboratorio sociale dove il Grande Reset sarebbe stato testato e messo a punto prima di essere completamente scatenato sul mondo.
Nelle parole di Monsignor Carlo Maria Viganò, “l’Italia è un terreno di prova per gli esperimenti di ingegneria sociale che l’agenda globalista intende estendere a tutti i governi nell’arco dei prossimi dieci anni”.

Il 30 agosto il regime dittatoriale della sanità italiana intende fare quella che ritiene una mossa di scacco e imporre il suo passaporto vaccinale COVID-19, chiamato Green Pass, a tutta la popolazione italiana.
Questo “Green Pass” discriminatorio e coercitivo è senza dubbio contrario sia al diritto internazionale che alle leggi della maggior parte delle giurisdizioni legali nazionali.
Sta creando un mondo in cui la maggior parte delle persone viene ingannata o intimidita, e generalmente costretta, a ricevere una serie di vaccini sperimentali di modifica genetica o ancora in fase di sperimentazione clinica.
Sta creando un mondo in cui una minoranza ribelle sarà scacciata e gli sarà rifiutato l’accesso ai servizi sociali e alla ricreazione sociale.
Un movimento che è iniziato il Venerdì Santo del 2020, quando solo una decina di persone hanno cercato di rompere i cordoni di sicurezza e di andare a messa nella Chiesa di Santa Maria Maggiore a Roma, si è gradualmente costruito ed espanso al punto che nel luglio 2021 fino a ventimila romani stufi e ribelli si sono riuniti a Piazza del Popolo per fare davvero e continuare a costruire una sfida pesante contro la Dittatura della Salute e il Grande Reset.

Gli obiettivi principali sono tre:
1) Unire il popolo al di là delle vecchie, sterili, logore e divisive etichette di destra e sinistra.
2) Riunire gruppi e associazioni disparate di lavoratori non qualificati, commercianti, ristoratori e albergatori, professionisti medici e scientifici.
3) Stare uniti insieme e agire in modo unitario fino alla sconfitta del Green Pass.

Il movimento crebbe rapidamente in tutta Italia unendo più di un milione di persone in una mobilitazione città per città.
Il 28 agosto, due giorni prima dell’introduzione del Green Pass, è prevista una massiccia manifestazione a Roma insieme ad altre grandi proteste nelle città di tutto il paese.

Il Regime si è da tempo preparato ad affrontare, a volte in modo molto violento, le crescenti proteste di piazza ma inaspettatamente, e pericolosamente, per la dittatura sanitaria è successo qualcos’altro.

Un avvocato, l’Avv. Nicola Trisciuoglio, in rappresentanza di 52 suoi colleghi avvocati, ha sporto denuncia penale contro il Presidente del Consiglio italiano, Draghi, e altri personaggi pubblici, accusandoli di reati molto gravi come cospirazione, omicidio e omicidio colposo.
Le denunce penali sono state depositate presso tutte le 140 Procure della Repubblica sparse in tutte le principali città d’Italia.
In questo modo sarà molto difficile, se non impossibile, che il Regime possa chiedere favori o intimidire tutte le Procure per far cadere le indagini penali.
Infatti, quasi 100 Procure hanno già iniziato a perseguire indagini penali sulla base delle denunce.
Ci si aspetta che almeno una delle Procure chieda alla Corte Costituzionale di esaminare la legalità del ‘Pass Verde’.

Nelle ultime ore la Procura di Avellino ha deciso di inviare il Green Pass alla Corte Costituzionale per decidere se è conforme o meno alla legge italiana ed europea.
Nell’ambito di questa indagine legale è stato anche chiesto ai pubblici ministeri di sequestrare campioni dei cosiddetti vaccini per poterli analizzare in modo indipendente in laboratori neutrali e stabilirne i precisi “ingredienti”.
La complessa azione contro il regime tirannico, le azioni criminali commesse e la lotta contro il Green Pass stanno finalmente dando risultati.
CHE TU SIA AMERICANO, INGLESE, CANADESE O DI QUALSIASI ALTRA PARTE DEL MONDO AIUTA L’ITALIA E GLI ITALIANI IN QUESTA LOTTA CHE SI RIFLETTERÀ SULLA VITA DELLE PERSONE IN TUTTO IL MONDO. – © 2021 Vicit Leo https://www.lewrockwell.com/2021/08/no_author/clash-between-people-and-deep-state-in-italy/

https://agenziastampaitalia.it/politica/politica-nazionale/58477-processo-a-draghi-lunedi-roberto-fiore-forza-nuova-chiede-invio-del-green-pass-alla-corte-costituzionale Pubblicato: 20 Agosto 2021 : <<(ASI) ” È imponente quanto rapida l’offensiva giudiziaria – in atto dal 12 agosto – che prende le mosse dalla denuncia-querela di Roberto Fiore innanzi tutte le Procure della Repubblica d’Italia. Sessantadue (62) Procure (tra cui spiccano Roma e Napoli) hanno avviato le indagini… e si susseguono, senza soluzione di continuità, le rubricazioni dei procedimenti a carico dei denunciati. Avellino (Proc. N.R.G.N.R. 4563/2021 Sostituto Proc. Dott. Luigi Igli) dove è in atto la richiesta di sequestro dei vaccini innanzi al G.I.P. e da ultimo Teramo (Sostituto Proc. Dott.ssa Silvia Scamurra), dove si sta integrando la documentazione probatoria a sostegno delle ipotesi di reato a carico degli indagati… ed a seguire la Procura di Ferrara (Proc. N.R.G.R. 2780/2021 Sostituto Proc. Dott. Andrea Maggioni) la Procura di Napoli Nord (Proc. 518668/2021 Sostituto Proc. Dott.ssa Patrizia Donogiacomo) quella di Fermo (Proc. N.R.G.N.R. 1199/2021 Sostituto Proc. Dott. Raffaele Iannella) quella di Grosseto (Proc. N.R.G.N.R. 3156/2021 Sostituto Proc. Dott. Salvatore Ferraro) e di Lecce (Proc. N.R.G.N.R. 4253/2021 Sostituto Proc. Dott.ssa Erika Massetti). Ma la novità importante è delle ultime ore: l’Avv. Trisciuoglio lunedì 23 agosto presenterà innanzi il GIP di Avellino – che dovrà decidere sul sequestro dei vaccini – formale e ufficiale richiesta di rimessione degli atti alla Corte Costituzionale affinché questa vagli la legalità del Green Pass e del D.L. Numero 105 del 2021, pubblicato sulla G.U. n. 175 del 23 luglio 2021. Lo stesso procedimento si allarga de facto ai lavoratori di Napoli che hanno sottoscritto la denuncia assistiti dal Movimento di Roberto Fiore, nella battaglia contro il Green Pass. È quindi certo che prima delle grandi mobilitazioni popolari del 28 agosto la Magistratura dovrà decidere in merito dando forse un colpo ferale al Green Pass prima della sua totale entrata in vigore. “È un braccio di ferro storico fra popolo e poteri forti, fra diritto e abuso. Si decide il futuro d’ Italia” dichiara Roberto Fiore>>

Previous articleAgenzia Stefani
Next articleUfficio Vendette
Alessia C. F. (ALKA)
Esploro, indago, analizzo, cerco, sempre con passione. Sono autonoma, sono un ronin per libera vocazione perché non voglio avere padroni. Cosa dicono di me? Che sono filo-russa, che sono filo-cinese. Nulla di più sbagliato. Io non mi faccio influenzare. Profilo e riporto cosa accade nel mondo geopolitico. Freiheit ist ein Krieg. Preferisco i piani ortogonali inclinati, mi piace nuotare e analizzare il mondo deep. Ascolto il rumore di fondo del mondo per capire quali nuove direzioni prende la geopolitica, la politica e l'economia. Mi appartengo, odio le etichette perché come mi è stato insegnato tempo fa “ogni etichetta è una gabbia, più etichette sono più gabbie. Ma queste gabbie non solo imprigionano chi le riceve, ma anche chi le mette, in particolare se non sa esattamente distinguere tra l'etichetta e il contenuto. L'etichetta può descrivere il contenuto o ingannare il lettore”. So ascoltare, seguo il mio fiuto e rifletto allo sfinimento finché non vedo tutti gli scenari che si aprono sui vari piani. Non medito in cima alla montagna, mi immergo nella follia degli abissi oscuri dell'umanità. SEMPRE COMUNQUE OVUNQUE ALESSIA C. F. (ALKA)