Ci sono poche notizie dall’Europa nei media americani. Ciò che viene fornito è una narrazione strettamente conforme. Di conseguenza, gli americani non sono consapevoli di quella che sembra essere una rivolta popolare spontanea e senza leader contro le chiusure obbligatorie e le maschere. Ci sono grandi manifestazioni in Germania, e si sono diffuse a Vienna e Copenhagen. Il popolo ha più buon senso del governo e rifiuta le misure anti-Covid.

Nei Paesi Bassi, la Corte dell’Aia ha stabilito che il coprifuoco Covid non ha alcuna base giuridica e “costituisce una violazione di vasta portata del diritto alla libertà di movimento e alla privacy e limita, tra l’altro, il diritto alla libertà di riunione e di manifestazione”.

Klaus Madersbacher, proprietario del sito web Antikrieg.com, crede che i leader tedeschi associno la campagna basata sulla paura che afferma nuovi controlli del governo sulla vita e le attività delle persone con un’agenda egemonica americana. Crede che questo sia un movimento rivoluzionario di massa che ora dovrebbe organizzarsi con una leadership coerente per raggiungere l’indipendenza dei paesi e dei loro popoli.

È discutibile se gli incauti americani sono capaci di un tale progetto rivoluzionario o se le uniche “proteste” che gli americani produrranno saranno le rivolte Antifa e BLM finanziate dall’establishment che saccheggiano e bruciano le aziende private.

Paul Craig Roberts

Un movimento rivoluzionario di massa

QUERDENKEN è un movimento rivoluzionario di massa diretto contro il regime tedesco controllato dagli Stati Uniti, simile in sostanza alla rivoluzione del popolo iraniano nel 1978 contro la dittatura dello Scià in Iran guidata dagli Stati Uniti. Bisogna sottolineare che la rivoluzione iraniana è stata una rivoluzione pacifica in cui le forze di sicurezza iraniane hanno rifiutato di combattere contro il loro stesso popolo. Lo stesso tipo di movimento rivoluzionario sembra emergere nei paesi sotto il dominio degli Stati Uniti d’America.

Invece di servire il proprio popolo, i regimi europei servono gli interessi di Washington, che sembra voler ottenere la supremazia sul mondo per ragioni materiali e anche come via d’uscita dalla crisi economica in cui si trovano.

Il teatro con e intorno al coronavirus è messo in scena con l’intenzione esplicita di distrarre e creare paura e un clima di insicurezza generale che porta a misure di controllo che permettono il potere egemonico, portando infine a un “Reset globale” che serve gli interessi di pochi a scapito di molti. È contro queste misure che i tedeschi e le nazioni vicine si stanno opponendo a una volontà di difesa senza precedenti e imprevista come popolo e come società. Ho interpretato le proteste degli ultimi mesi come chiare espressioni del fatto che il popolo tedesco non è più disposto a sottomettersi a governi fantoccio che non rappresentano gli interessi del popolo.

I tedeschi e gli europei sono usati come supporto per la spinta di Washington/NATO contro la Russia e l’Asia, che è chiaramente contraria agli interessi europei. Se c’è una cooperazione spontanea tra i popoli d’Europa, le aspirazioni di Washington saranno sconfitte e si formeranno governi rappresentativi al posto degli stati fantoccio di Washington.

Poiché i governi europei al potere non sono né disposti né capaci di rappresentare gli interessi dei loro popoli, hanno perso la fiducia dei loro popoli e hanno perso il diritto di rimanere al potere. Le misure prescritte dalla Costituzione possono essere seguite, per quanto possibile, per rimuoverli dall’incarico.

Primi passi/misure

Come primo passo, dovrebbe essere eletto un consiglio rivoluzionario composto da due o tre membri per ogni Stato federale.

Il consiglio rivoluzionario non accetterà nessuna direttiva dell’UE, di Washington o qualsiasi accordo che limiti l’esercizio della sovranità nazionale.

Le istituzioni governative e finanziarie esistenti continueranno a funzionare, ma il consiglio rivoluzionario ripristinerà tutte le libertà civili, come la libertà di movimento, la libertà di reddito, la libertà di espressione, la libertà di riunione e la libertà di viaggio. La struttura istituzionale del governo sarà poi ponderatamente ricostruita per essere coerente con i diritti umani e il benessere nazionale.

Le misure di controllo Covid saranno abrogate.

La campagna di paura sarà fermata e un dibattito pubblico da parte di esperti medici e scientifici indipendenti sarà utilizzato per determinare misure ragionevoli per proteggere la popolazione dal Covid.

Licenziamenti per motivi economici, licenziamenti e pignoramenti risultanti dagli ordini espressi durante l’emergenza Covid saranno annullati.

Le multe e le penalità riscosse in base alle ordinanze Covid saranno rimborsate e le decisioni dei tribunali contro i cittadini in base alle ordinanze Covid saranno annullate.

La rivoluzione iraniana contro lo scià dimostra che i movimenti rivoluzionari di massa possono essere pacifici. Ricostruire lo stato al servizio del popolo richiede un requisito costituzionale di non approvare leggi che non possono essere approvate per servire il popolo piuttosto che gli interessi organizzati. Per proteggere l’interesse del popolo, la scuola sarà utilizzata per sostenere sia l’etica che l’onore, non gli interessi materiali o al servizio dell’ambizione, è la base del servizio statale.

Questi obiettivi idealistici non saranno mai pienamente raggiunti, ma la loro cultura consapevole può preservare la libertà dei popoli europei.

Klaus Madersbacher

http://antikrieg.com/

Scelto e curato da Jean Gabin