Articolo e illustrazione di G.M. (Berserksgangr)

“Spes ultima dea”, un detto latino che tradotto vuol dire “Speranza è l’ultima Dea”, l’ultima a morire, proprio come l’erba cattiva.

Un ministro che fino al 16 Giugno 2021 era un Novax (essendosi vaccinato solo in quella data privatamente dal suo medico di famiglia) e che accusava gli altri Novax di essere Novax già mesi addietro (un bue che dà del cornuto all’asino insomma). Ma d’altronde la coerenza è all’ordine del giorno, soprattutto negli ultimi due anni. 

Coerenza che ritroviamo allegramente anche nelle distinzioni tra Sivax, Novax, Totalvax etc etc (che poi mi sembra di leggere nomi di prodotti per il bagno).

Ci sono vaccinati Sivax ma non Totalvax, poi vaccinati Novax non Totalvax, non vaccinati Sivax, non vaccinati Novax e poi spiegatemi voi il resto che non si capisce più un cazzo.

Poichè la nostra ultima Dea Speranza, in collaborazione con i banchieri e gli speculatori che guidano il nostro paese, ha deciso che non esistono prettamente due insiemi (vaccinati e non), ma una miriade di sottoinsiemi utili a comprendere l’amore che la popolazione nutre per la collettività, quella morbosa passione per il gregge italico (dalle Alpi alle Ande Speranza si espande).

E già, poichè abbiamo Vaccinati-Cittadini-Onesti-Che-Agiscono-Per-Il-Bene-Della-Collettività che si sparano tutte le dosi proposte e SuperNecessarie, e poi ci siamo noi stronzi: i Novax complottari terrapiattisti che hanno cercato di mettere al rogo Galileo Galilei e la Vaccinazione-Salva-Anima. A noi scapestrati terroristi ora si sono aggiunti però anche i doppiamente vaccinati senza booster. Perchè diciamocelo, se non ti metti il turbo non sei nessuno! Quindi cari Doppi-Ma-Non-Tripli, benvenuti nella schiera dei ghettizzati! 

Tranquilli, quelli come Voi e come Noi possono andare al mercato, fare benzina e guardare gli altri fare tutto il resto. 

Ma non abbiate timore, perchè per quanto molti di voi si sentano “lockdownizzati” ed in gabbia, dal mio punto di vista gli unici fuori dal recinto siamo proprio noi. Siamo proprio lì, appoggiati alla rete, che osserviamo chi ha deciso di sottoporsi eroicamente alla sperimentazione che, come in quasi tutti gli esperimenti, avviene sempre in una zona ben delimitata.

Non so voi…ma io fuori dal recinto ci sto bene, ed ogni volta che qualcuno mi proporrà di entrare risponderò: “No grazie, non baratto la mia Libertà per avere un pezzo di Speranza”.

Link all’articolo originale http://www.thedissident.it/2022/01/23/spes-ultima-dea/