LA Cina, come scrivo ormai da tanto tempo, imploderá.

Non é se, é quando.

Parlavo la scorsa settimana con colleghi che mi guardavano sbalorditi mentre esprimevo i miei pensieri, ma loro non seguono l’economia, non la capiscono, non si interessano di sociologia delle masse, per cui capisco il loro stupore.

Provo a riassumere in pochi punti il mio pensiero:

1] La Cina non ha un vaccino efficace contro il Covid –> questo comporta che appena aprono mezzo porto, c’é un esplosione di omicron, che se non confinata porta a milioni di morti. Da qui nasce l’esigenza della politica ZERO covid, costi quel che costi. Il Partito Comunista Cinese, dopo aver falsificato in ogni aspetto i numeri delle vittime, non puó perdere la faccia mostrando che non é in grado di avere un vaccino decente con milioni di morti, difficile da non rendicontare anche falsificando ogni possibile statistica. 

2] A causa della chiusura di porti e fabbriche, la manifattura cinese sta implodendo, e con essa il reddito di milioni di cinesi.

3] Il cittadino cinese medio é oberato da debiti immobiliari impensabili persino per un americano che ha vissuto nel pieno del botto del 2008. Di fatto l’immobiliare in Cina é stato l’unico veicolo di investimento per i cinesi, visto che comprare azioni é sconsigliatissimo per l’ingerenza del partito, le cripto sono bannate, e comprare valuta straniera impossibile col controllo dei capitali in vigore.

4] La Cina é importatore netto di derrate alimentari perché ha un suolo inquinatissimo e i terreni coltivabili sono stati espropriati con la forza dai governi regionali per fare cassa e venderli a lauto prezzo ai palazzinari cinesi. 

5] In Cina ormai il libero pensiero é bandito. C’é il culto di Xi. L’educazione ha subito un terribile giro di vite. Senza istruzione, non c’é valore aggiunto nella ricerca, e anche copiare come hanno finora fatto, diventa arduo. La produttivitá cinese é bassissima. Le universitá sono al collasso.

6] LA demografia é a pezzi. Il numero di uomini sopravanza enormemente quello delle donne. E la popolazione é vecchissima. Poiché le giovani coppie cinesi lavorano dalle 9 alle 9 per sei giorni a settimana, e devono pure occuparsi di QUATTRO genitori anziani, con costi immobiliari altissimi, esse non possono permettersi di fare figli. 

7] Moltissime compagnie hanno GIA’ lasciato la Cina. Sony, Samsung, Panasonic,….l’elenco é lunghissimo. Di fatto il PCC ha fatto in modo che non potessero fare business, dopo essersi appropriato del know-how. A mio avviso, la stessa sorte toccherá a Tesla.

8] Il PCC sta spingendo per avere una popolazione meno istruita, meno esigente, che possa lavorare a basso costo nelle fabbriche. Stiamo assistendo ad una incredibile involuzione. Al PCC non frega nulla se la Cina implode, per loro al potere l’importante é avere il controllo. 

L’elenco é ancora lungo, potrei riempire due pagine, ma penso di aver fornito il quadro generale. 

__________________________________

Di contro, i grandi vincitori sono gli USA, che si stanno reindustrializzando alla velocitá della luce. E ci sará di conseguenza una crisi di manodopera specializzata che potrebbe perdurare ANNI. Con relativa inflazione. E tassi di interesse piú alti. Stavolta la FED non abbasserá i tassi per anni a venire perché DEVE tenere l’inflazione sotto controllo, in modo soft, ma senza deragliare. 

Come investire in questo nuovo scenario? Io mi sto muovendo da tempo. Chi mi legge sa che:

1] non credo nell’oro come riserva di valore, perché non produce cashflow. E a chi dice che é stato usato per migliaia di anni, beh, rispondo che anche il cavallo é stato usato per migliaia di anni come mezzo di trasporto. Il punto é che l’oro va bene se scappi da un paese in guerra. 

2] non credo nelle criptovalute come investimento, e chi vi dice il contrario lo reputo o un ingenuo o un venditore che sta facendo i suoi interessi perché ci ha investito tempo, denaro, o ci ha dato corsi. E ‘pura speculazione. 

Non pretendo di avere ragione, sono le mie opinioni. 

Quindi resto investito in compagnie ad alto dividendo, basso rischio, e/o compagnie che geopoliticamente sono messe molto bene in uno scenario di guerre commerciali che perdureranno ANNI. 

Sto aspettando una ulteriore, FORTE, correzione del mercato per comprare compagnie (la lista é pronta) che hanno tecnologie che non sono replicabili se non in anni, per cui ci sará sempre una fortissima domanda, e che sono stabili finanziariamente. 

A mio avviso, la forte correzione ancora non c’é stata ed é inevitabile che ci sará: banalmente, quando la FED inizierá a distruggere denaro, é come rimuovere le fiches da un tavolo di gioco con una padella: meno soldi per tutti, e il bottino per i giocatori si decimerá.

Pubblicato da ExitEconomicshttps://exiteconomics.blogspot.com/2022/05/state-lontani-dalla-cina-in-ogni-forma.html