Riprendiamo le profezie del monaco Paisios del monte Athos e vediamo se davvero qualcuna può avverarsi. Ecco cosa prevede:

  • 1) Le coste e le isole della Grecia verranno accerchiate dalla flotta della Turchia.
  • 2) Qua iniziano tutti i fatti, che termineranno con la presa di Istanbul che verrà riconsegnata alla Grecia, dove Santa Sofia tornerà cristiana e sarà nuovamente aperta al culto (è pur vero che Erdogan di recente l’ha trasformata in una moschea).
  • 3) Una guerra tra Russia e Turchia. I russi interverranno inizialmente per salvare gli stretti. Vinceranno i russi alla fine.
  • 4) I turchi saranno distrutti e divisi in 3 o 4 parti: un parte sarà composta dalle zone remote della Turchia, una parte sarà controllata dalla Russia, una parte si salverà e diventerà cristiana, almeno un terzo delle persone periranno a causa della guerra.
  • 5) Gli Armeni e i Curdi si riprenderanno i loro territori.
  • 6) Gli stati UE, in particolare l’Inghilterra, la Francia, l’Italia e altri sei-sette stati, non vorranno che la Russia si impadronisca di tutto e interverranno per prendersi un pezzo (le famose zone zee del Mediterraneo ricco di petrolio e gas naturale?). La guerra tra Russia e UE farà molti morti.
  • 7) Durante la guerra la Grecia deciderà di diventare neutrale.
  • 8) La Russia proseguirà la guerra nel Golfo Persico ma la sua armata si arresterà fuori da Gerusalemme (quindi guerre tremende in Medio Oriente). La profezia parla di un esercito di 200.000.000 cinesi che attraversano l’Eufrate e avanzano verso Gerusalemme.
  • 9) Alla Russia verrà intimato di fermarsi, di ritirarsi, questa non lo farà e inizierà una sanguinosa guerra mondiale dove i russi verranno sconfitti.
  • 10) Nella guerra – tramite gli europei – si inseriranno anche gli ebrei
  • 11) Nella guerra si inseriranno anche gli USA
  • 12) Nella guerra si inserirà un Papa che riunirà tutti i figli del diavolo che ritiene suoi, e gli suggerirà di seguire l’anticristo.

Per schiarirmi le idee ho riletto https://finedeitempi.wordpress.com/2017/12/23/le-profezie-del-monaco-paisios-sulla-terza-guerra-mondiale-e-sullanticristo/, https://www.maurizioblondet.it/le-parole-originali-del-monaco-paisios-turchia-costantinopoli/, le tante mail che Diacono Martino mi scrisse in materia tra Grecia, Turchia, Russia e Padre Paisios del Monte Athos.

Direi molto attuale vista l’escalation tra Grecia e Turchia. La tremenda importanza delle zone ZEE ricche di petrolio e gas. Il sempre instabile Medio Oriente. Per seguire un po’ di ordine riprendo la scaletta e vediamo cosa può davvero succedere alla situazione reale. A volte tra visione e realtà passano tempi medio-lunghi e possono verificarsi ovvie differenze/discrepanze. Ma questo non va ad invalidare le visioni. Ribadisco poi che quella che segue è una mia personale previsione.

Credo che i tempi siano maturi, è il momento giusto perché la Turchia islamica sta mostrando il suo vero volto.

  • Al momento attuale (28/08/2020) la Grecia subisce la scacchiera turca. In questi giorni si parla di crisi e di guerra. Ma è da mesi che la tensione nel Mediterraneo è alle stelle e non solo in Libia.
  • Personalmente spero che Istanbul venga riconsegnata alla Grecia insieme a Santa Sofia.
  • Credo che per prima interverrà la Russia per bloccare la Turchia, la prima mossa militare è salvare gli stretti.
  • Se la Turchia salta verrà smembrata, è anche corretto che il monte Ararat torni all’Armenia.
  • Se guerra sarà gli Armeni e i Curdi si riprenderanno i loro territori.
  • Sbaglio colossale di UE se entra in guerra, meglio contrastare la Turchia in modo soft ma pur sempre armato e poi chiedere giustamente il ripristino delle competenze ZEE. La UE lo sa, meglio un supporto e non rischiare troppo. Nel mondo multi polis si supporta, uno scontro diretto non è l’ideale, tanto più se hai un esercito ridicolo e la totalità dei civili sono incapaci di combattere e privi di una minima formazione militare. Questa è la cruda realtà.
  • Effettivamente la Grecia vince se diventa neutrale. Qua Paisios ci aveva visto lungo.
  • Credo che la Russia non farà una lunga guerra in MO, troppo complicata (la Russia ha già assaggiato l’Afganistan) e soprattutto vincolante chiedere l’aiuto cinese, meglio davvero fermarsi fuori dalle incendiare porte di Gerusalemme, così si salvaguarda il territorio.
  • Quindi alla Russia davvero conviene dopo la guerra trattare, è così che stabilisci i nuovo confini. Nessuno è più pazzo da avanzare all’infinito, USA Docet. Non bisogna mai essere un gigante dai piedi di argilla. Rischi di eclissarti nella guerriglia elettorale alle presidenziali, e qua i russi dovrebbero capire l’importanza della deriva elettorale REP-DEM anno 2020. Una deriva che comporta fratture interne … non la consiglio a nessuno. La Russia osservando gli USA quest’anno imparerà una grande lezione: sai cosa devi evitare.
  • Nella guerra si inserirà Israele. Qua è il caso che gli USA intervengano solo come protettorato. E la Russia capirà visto che già in Israele vivono molti cittadini ebrei russi. Russia e USA potrebbero decidere di salvare il territorio per evitare ulteriori incontrollabili inneschi.
  • Nella guerra si inseriranno anche gli USA ma in parte minore, solo per accontentare la lobby ebraica, se sono furbi agiranno sotto traccia.
  • Ecco la parte più intrigante, che vede l’attuale Papa. Il Papa Nero. Il Papa Gesuita.

Non sono più tempi interessanti, sono tempi maturi. Alessia C. F. (ALKA)