Reputo interessante la lettura di questo articolo, il blog http://ducadeitempi.blogspot.com/ è un notevole interprete di Nostradamus…

Nell’articolo “Quo Vadis America” http://ducadeitempi.blogspot.com/2020/12/quo-vadis-america.html ho analizzato il Presagio 52 di Luglio del Ramo II del 2000 che avevo in anni precedenti sommariamente associato alla figura di Trump. L’analisi questa volta è stata effettuata partendo dall’Almanacco di pubblicazione, quello per il 1560, dove al mese di Luglio ho evidenziato un brano che sembra collegare fra loro vari tasselli legati all’America dei nostri giorni.

Il Presagio sembra evidenziare un momento di difficoltà per un governatore associato al mitologico Re Fineo, figlio di Agenore, figlio di Nettuno, tormentato dalle Arpie e liberato dagli Argonauti. Il riferimento mitologico è associato al popolo britannico che dovrà vegliare giorno e notte per non subire quel che sembra essere un furto. A partire dal Solstizio d’Inverno ci saranno segrete fazioni, mentre nella stagione invernale si avranno arresti poiché un  passaggio prima chiuso deve essere aperto ed una grande perdita o sconfitta deve essere pacificata.

L’ipotesi è che possa riguardare la cronaca degli Stati Uniti di questi giorni. Agenore (fondatore dei Fenici) e Nettuno sono nelle quartine associati alle potenze dei mari come nel nostro caso gli USA. Fineo può essere immagine di Trump, tormentato dai numerosi problemi. Il furto è quello elettorale, la sconfitta da pacificare quella del sistema politico americano che ha profondamente diviso la nazione. Le segrete fazioni sono i complotti in corso, il passaggio chiuso e poi aperto quello della presidenza mentre gli arresti sono l’esito della battaglia in corso.

Nel Presagio 52 l’onore è riservato agli Stati Bovari che richiamano quegli Stati americani del centro-sud fedeli al trumpismo patria dei cowboys. Sembrano vincere contro la sedizione di fanatici rasati che sono alleati delle Arpie (dai lunghi capelli).

Il riferimento al Solstizio Invernale dell’Almanacco chiama direttamente in causa la quartina 948, anch’essa ordinata nel Ramo II, e associata nel 2013 a nuovi possibili e violenti attentati in America. E’ in effetti l’unica quartina a riportare l’espressione “Solstizio Invernale” in riferimento a un vento spaventoso o “vento del terrore” in una città circondata da paludi di cristallo, che richiama lo skyline di New York o città simili.

Abbiamo poi visto come anche in un messaggio della Madonna di Anguera sembra riproporsi un linguaggio simile alla 948. Rivediamo il tutto un’altra volta:


Dal Ramo II del 2000 “L’Era del Terrore”

Presage 52 Juillet 1560
Longue crinite, leser le gouuerneur,
Faim, fieure ardante, feu et de sang fumée:
A tous estats Iouialz grand honneur,
Sedition par razes allumée.
 
Presagio 52 di Luglio 1650
Lunghi capelli, tormentare il governatore,
Fame, febbre ardente fuoco e sangue,
A tutti gli stati Bovari grande onore,
E sedizione per i fanatici rasati.


La quartina può essere ricostruita così:


Arpie dai lunghi capelli tormentar il governatore, sedizione per i fanatici rasati, fame, febbre adente fuoco e sangue: ma a tutti gli stati Bovari riservato grande onore.
 

Quelli dell’Isola Britannica veglieranno giorno e notte, come il compagno di Zete, così che scacceranno le Arpie, in modo che si potrà riposare e riprendere le forze e da questo Solstizio invernale saranno fatte segrete fazioni: ma del tutto vane. La grande sconfitta si pacificherà con la lunga stagione, il passaggio bloccato sarà aperto del tutto a qualche d’uno di antica corte reale e alcuni saranno arrestati e altri presi prigionieri dai Mercuriali e per il principale incitamento dei Giovialisti…
 
 
948
La grand cité d’Occean maritime,
Enuironnee de marets en cristal:
Dans le solstice hyemal et la prime,
Sera tentee de vent espouuantal.

948
La grande città dell’Oceano marittimo,
Circondata da paludi di cristallo,
Fra il Solstizio Invernale e la Primavera,
Sara’ provata da vento spaventoso.


3.357 – 10 agosto 2010
Cari figli, venti forti scuoteranno le Torri e i miei poveri figli avranno paura. Gli uomini fuggiranno dalla Casa Bianca e a Correntes troveranno la morte. Ecco per voi il tempo dei dolori. La Terra della Santa Croce (Brasile) sarà colpita. La vostra croce sarà pesante, ma Dio starà al vostro fianco.


Il richiamo alle segrete fazioni e al Solstizio Invernale che potrebbero riguardare l’America hanno trovato un primo esempio nello strano, anzi stranissimo attentato di Nashville di Natale risolto in fretta e furia dall’FBI incolpando il classico “solitary assassin” americano lasciando senza risposta molte domande.
Trump non ha ancora concesso la vittoria a Biden il quale lamenta ostruzionismo, soprattutto al Pentagono, per la cosiddetta transizione. La nazione è spaccata e se Trump non cede in molti cominciano a dubitare su un esito pacifico e “normale” di tutta questa storia. L’America potrebbe andare incontro a forte instabilità e a quella che in Italia abbiamo chiamato “strategia della tensione”.
Nel brano dell’Almanacco la “grande sconfitta” da pacificare è “la grande perte” e anche in questo caso non sembra un riferimento banale.

Come ho già detto infatti il Ramo II del 2000 sembra essere un capitolo particolarmente dedicato sia ai popoli anglosassoni che alle vicende del terrorismo. Infatti sia il Presagio 52 che la 948 sono in questo Ramo.
Quando nell’Ottobre del 2013 ho scritto “Il Ritorno del Terrore in America” ho preso in esame tre quartine proprio del Ramo II: la 948, il Presagio 63 di Luglio e la 681.
Abbiamo visto come il brano dell’Almanacco chiami in causa la 948 con il Solstizio Invernale e vediamo ora che con la “perte” chiama direttamente il Presagio 63:


Presagio 63 Luglio
Repris, rendu. Espouuenté du mal,
Le sang par bas, et les faces hideuses:
Aux plus scauants l’ignare espouuental,
Perte, haine, horreur. Tomber bas la piteuse.

Presagio 63 Luglio
Ripreso, arreso. Dal male terrorizzato,
Il sangue dal basso e le facce orrende:
Ai piu’ sapienti il rozzo terrorista,
Perdita (sconfitta), odio, orrore. La pietosa si schianterà.


Come si vede i termini utilizzati non lasciano spazio a molti dubbi. Il secondo verso fa pensare ai feriti da un attentato, il terzo e quarto all’azione del terrorismo che beffa i servizi di sicurezza portando morte e distruzione. Già nel 2013 avevo ipotizzato che la “pietosa” potesse essere la famosa Statua della Libertà, ma potrebbe riguardare pure un’altra statua altrettanto famosa come la Pietà di Michelangelo.
Anche qui possiamo notare la somiglianza con un altro messaggio della Madonna di Anguera legato al terrorismo:


2.924 – 01/12/2007
I nemici entreranno a Manhattan e i miei poveri figli porteranno una croce pesante.
 
2.562 – 14.08.2005
Gli uomini del terrore causeranno distruzione e morte in diverse parti del mondo. Una famosa statua sarà spezzata. Pregate. La preghiera sincera e perfetta salverà l’umanità.


Va detto che nel messaggio precedente c’è un riferimento diretto al Vaticano che potrebbe collegare i due messaggi:


2.561 – 13.08.2005
Un fatto spaventoso accadrà in Vaticano. Il Vaticano avrà bisogno di essere ricostruito.


Riassumendo il tutto si potrebbe dire che le vicende che stanno accompagnando la difficile situazione politica americana legate all’elezione del nuovo Presidente saranno accompagnate da scontri fra diverse fazioni che potranno portare anche ad azioni eclatanti, anche in ambito terroristico, e che questo periodo di grande tensione potrebbe caratterizzare proprio l’attuale stagione invernale.

Postato da Remox – link articolo originale http://ducadeitempi.blogspot.com/2020/12/un-lungo-inverno.html