BIELORUSSIA SI INTERROMPERANNO IL 1° NOVEMBRE – A partire dal 1° novembre non ci saranno più importazioni di elettricità dalla Federazione Russa e dalla Bielorussia, ha affermato Andriy Gerus, capo del Comitato per l’energia e l’edilizia abitativa della Verkhovna Rada, sul suo canale Telegram.
“Non ci saranno importazioni di elettricità dalla Russia dal 1° novembre. Inter RAO ha annunciato un’asta per la vendita di elettricità il 20 ottobre, ma l’asta corrispondente è stata annullata il 21 ottobre. Inoltre non ci saranno importazioni di elettricità dalla Bielorussia dal 1 novembre. le corrispondenti aste per la vendita di energia elettrica sono state annullate”, ha scritto.
Secondo quanto viene riferito, la Commissione nazionale ucraina per la regolamentazione statale nei settori dell’energia e dei servizi pubblici (NKREKU) non continuerà a vietare l’importazione di elettricità dalla Russia e dalla Bielorussia fino a novembre. Questa decisione è stata presa tenendo conto delle scarse riserve di carbone e della minaccia di mancanza di energia.
A partire dal 1° novembre 2021, la Russia interromperà le consegne di carbone termico in Ucraina. Ma Naftogaz dell’Ucraina è diventato il vincitore della seconda gara per la fornitura di gas alla Moldova, indetta dalla compagnia energetica statale moldava Energocom. Il direttore per le comunicazioni integrate di NJSC Naftogaz Ucraina Maksym Beliavsky ha detto ai giornalisti. “Naftogaz dell’Ucraina ha preso parte alla procedura di approvvigionamento di gas naturale effettuata dalla società moldava S.A. Energocom”, ha affermato Beliavsky. (Fonte: 112 International (https://112.international/politics/electricity-supplies-from-russia-and-belarus-to-ukraine-stop-from-november-1-66325.html)) https://t.me/rossobruni/12066

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov a margine del vertice del G20: “Non abbiamo informazioni su cosa farà la NATO. Ci basiamo sui fatti. E i fatti sono tali che la NATO non vuole alcuna interazione con noi. Tutto il loro interesse è fomentare la propaganda e fare pressione sulla Russia.” https://t.me/rossobruni/12070

https://www.zerohedge.com/markets/europe-edge-after-russia-halts-gas-shipments-yamal-pipeline: Finally, Russia’s choice to halt gas supplies to Europe comes around the time Joe Biden warned Vladimir Putin not to weaponize natural resources for political purposes, confirms just how much influence Brandon Biden has on the world arena.

https://t.me/rossobruni/12083

https://www.milanofinanza.it/news/il-gas-vola-e-poi-ritraccia-la-russia-chiude-i-rubinetti-all-ue-dopo-il-g20-e-li-apre-alla-cina-202111010907485175

Video del trasferimento delle truppe russe nella regione di Bryansk

Il direttore della Cia Bill Burns incontra il capo del Consiglio di Sicurezza Nazionale russo Nikolai Patrushev. Pochissime volte il direttore della Cia è andato a Mosca (questa è la terza per quanto ne so) di cui le ultime due negli ultimi due anni. Ci devono essere trattative febbrili tra Russia e Usa. In apparenza vanno malissimo viste le continue espulsioni di diplomatici e la chiusura della rappresentanza russa alla Nato. Ma continuano a parlarsi… https://t.me/giuseppemasala/7726

https://avia.pro/news/sotni-edinic-rossiyskoy-voennoy-tehniki-zamecheny-ryadom-s-ukrainskoy-granicy
https://avia.pro/news/v-krasnodare-zametili-rossiyskie-tanki-t-72b-s-zashchitoy-ot-dzhavelinov-dvigavshiesya-v

L’esercito di 90 mila soldati russi si trova vicino ai confini di KIEV. https://avia.pro/news/rossiya-razmestila-u-granic-dnr-i-lnr-armiyu-v-90-tys-voennosluzhashchih

-Il 4 novembre in Russia è festa nazionale, forse aspetteranno dopo quella data a muoversi.
-Putin è stanco di accordi che l’Ucraina non rispetta (accordi di Minsk)
-gli USA hanno promesso la difesa a Taiwan
-gli USA si stanno posizionando nel Mediterraneo
-Bruxelles ci sta portando economicamente al disastro e al freddo+buio
-sale l’ostilità verso la Russia
-NATO pro Ucraina, ma NATO promette e non mantiene, quindi l’Ucraina potrebbe dichiarare guerra alla Russia mettendo Nato ed UE davanti al fatto compiuto

E se Russia e Cina si fossero accordati? Di fatto l’Ucraina è per la Russia quello che Taiwan è per la Cina. USA e UE si potrebbero trovare davanti a due fronti notevoli.

Se Putin fa guerra in Ucraina e Xi contemporaneamente si mangia l’isoletta…

… orbene gli USA si troverebbero su due fronti troppo grandi!!!

Volendo i due si potrebbero muovere contemporaneamente per sfiancare l’esercito di Biden, in un colpo unico.
Al G20 Russia e Cina (ma anche India) hanno dato segnale di fregarsene del carrozzone morente di Biden.
A ben vedere l’orso e il dragone non possono permettersi di farsi sfuggire questa occasione, è una possibilità reale che non può essere scartata.
Nell’ultimo periodo Cina e Russia non vengono più a compromessi con USA e UE, e credo che sarà davvero un attacco contemporaneo.
Una UE distrutta economicamente dai lockdown e dai green pass (e non dal covid) non può proprio combattere perché è proprio debole, non può pensare nemmeno di difendersi.